Liga Endesa Jornada 12: Colpo Baskonia, Barça KO. Il Real resta solo

0 0
Read Time:3 Minute, 46 Second

Liga Endesa giunta alla Jornada 12. Quando mancano solo 5 partite per definire chi andrà a Granada per la Copa del Rey sono arrivate diverse sorprese.

FUENLABRADA v VALENCIA apre i battenti della Jornada 12 nel pomeriggio del sabato. Il canestro vincente di Obi Emegano (23 punti) dà il via ad un turno con parecchie sorprese. Finale 88-87 e non bastano 5 uomini in doppia cifra per i taronja: Rivero, Puerto, Prepeplic, Dubljevic e Lopez-Arostegui.

Alla stessa ora ANDORRA ha ospitato l’OBRADOIRO ed il verdetto è stato chiaro e secondo classifica. 86-73. Vittoria di un collettivo superiore (13 di Noua, 13 di valutazione di Morgan), di fronte ad un’avversaria in cui, come spesso, accade, si separa la prestazione di Laurynas Birutis (18) e di Kassius Robertson (20).

40-40 il primo tempo, poi quelli del Principato se ne vanno.

Ospite di lusso il REAL sul parquet del Principe Felipe casa del ZARAGOZA. Una delle due migliori squadre d’Europa oggi fatica nel primo tempo e poi la chiude nella ripresa con ampio margine di sicurezza (65-86).

Bene Heurtel e Llull, in un gara che abbiamo analizzato separatamente.

MANRESA v TENERIFE ha chiuso il sabato di Liga alle 2045, con il successo catalano sui più quotati isolani. Dopo il 95-93 all’overtime, forzato da Salin e chiuso da un canestro vincente di Dani Pèrez, ora Manresa è ad una sola partita da Tenerife.

22 di Moneke da un parte, 20 di Fran Guerra dall’altra.

Al supplementare si è arrivati grazie ad un ultimo quarto tinerfeno da 17-25. Proprio nella “proroga” nessuna squadra ha mai superato i due punti di vantaggio, ivi compreso il canestro vincente di Perez.

Un disperato BETIS attendeva MALAGA in uno dei due “lunch match” della domenica. Niente da fare per i sivigliani, desolatamente ultimi dopo il 73-79 nel derby andaluso che mantiene intatte le speranze malaguene di raggiungere la Copa del Rey.

Duello tra “base”: da un parte 18 del solito Shannon Evans tra gli uomini di Luis Casimiro, dall’altra 20 di Norris Cole per Fotis Katsikaris.

E proprio l’altra partita di metà giornata era GRAN CANARIA v BURGOS. Due squadre dai valori e dai momenti opposti che questa volta non vengono confermati. Sorpresone e finale 82-89.

L’arrivo di Salva Maldonado sulla panchina Burgalesa interrompe la serie di sconfitte consecutive (6) con un grande ultimo quarto dopo essere stati avanti all’inizio ma sotto di 8 punti sul 65-57 nel terzo quarto.

23+9 di Kravic per gli ospiti, 14 di Kramer e 12 di AJ Slaughter per un Granca che commette troppi errori.

BADALONA v MURCIA era attesa come sinonimo di qualità di questo torneo. Così è stato nell’83-77 della penya. guidata da un eccellente Ante Tomic da 25 punti. 17 di Taylor, 15 di Davis e 14 di Webb per gli uomini di Sito Alonso. 4-0 deciso sul 76-77 dopo un antisportivo di Davis con l’aiuto dell’Instant Replay. Murcia resta realtà di assoluto valore.

Partitissima della Jornada 12 al Palau, dove il BARCELLONA reduce dalla grande impresa di Istanbul riceveva il BASKONIA, in grande difficoltà. 78-91 il risultato del colpaccio baskonista. 23 di Enoch e 19 di Costello per la squadra di Spahjia, sempre avanti. Nel Barça 20+8 di Mirotic. Molto soprendente il dato a rimbalzo: 37 a 29 per gli ospiti. Qui la nostra analisi della gara.

Jasi laconico: «L’abbiamo persa sull’aereo al ritorno da Istanbul. Continuiamo a non imparare».

BILBAO v BREOGAN avrebbe dovuto chiudere le danze di questo turno nella serata domenicale. La gara è stata sospesa per l’impossibilità di riparare uno degli apparecchi di segnalazione ei 24″.

Decisamente inusuale per una grane lega come quella spagnola. Tutti a casa, desolatamente.

Classifica che vede il Real solitario al vertice (11/1) davanti al Barça (10/2). Terzo posto attuale per Tenerife (8/4) che potrebbe essere raggiunto da Badalona (7/4), con una gara da recuperare. Gruppone a 7/5, in zona “Copa”: Murcia, Valencia, Manresa e Gran Canaria. In lotta per Granada, col 50% di W, ci sono Malaga, Baskonia ed anche Breogan, fermo a 5/5 ma con due partite da giocare. Andorra è da sola al 12mo posto (5/7), precedendo un terzetto a 4W ed 8L formato da Burgos, Zaragoza ed Obradoiro. Bilbao è 3/8, ma deve giocare la gara sospesa ieri col Breogan, così come a 3W arriva Fuenlabrada, dopo il successo di ieri. Tristemente ultimo il Real Betis Siviglia, con solo due referti rosa in 12 partite.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Sussulto Baskonia! La miglior prestazione stagionale dei baschi sorprende il Barcellona

Il match al sapore d’Eurolega della Jornada 12 si chiude in maniera inaspettata, con il Baskonia corsaro al Palau, sancisce così la perdita del primato da parte del Barcellona. La squadra di Spahija performa sin dal primo quarto, supera in energia e concentrazione il Barça e riesce a resistere a […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: