Grande rimonta del Valencia al Pireo. Sloukas tradisce l’Oly

0 0
Read Time:3 Minute, 10 Second

Valencia senza Rivero fa il colpaccio al Pireo. Olympiacos: quanti rimpianti!

Arriva la seconda sconfitta consecutiva in Euroleague per i ragazzi di coach Bartzokas. Rimonta clamorosa di Valencia, che vince nel finale con i liberi di Jones.

La partita

Già nel primo quarto l’Oly sembra voler mettere in chiaro le cose: +9 dopo pochi minuti e altissime percentuali in tutto il primo quarto (8/10 da 2 e 3/4 da 3). Valencia resta comunque sul pezzo e non molla, sembrano di gran lunga superiori però i greci, che nei secondi 10 minuti toccano anche la doppia cifra di vantaggio, fino al +13 con cui si va a riposo (47-34). Un campanello d’allarme per coach Bartzokas è rappresentato dalle troppe palle perse.

Subito +16 ad avvio ripresa, ma Valencia che piazza un 10-0 di parziale, spagnoli ancora vivi. La squadra di casa però sembra subito riprendere la partita in mano, anche grazie alle tre triple di Kostas Papanikolau (unici canestri della sua intera partita). Dopo tre quarti ancora 71-58 per l’Olympiacos e partita nuovamente nelle proprie mani.

L’ultimo quarto è però clamoroso, l’Olympiacos fa di tutto per buttarla, Jones grazia i greci fallendo il potenziale -5 a 4 minuti dalla sirena, ma l’Oly non ne approfitta, non sbaglia invece la tripla del -3 il folletto ex Asvel, prima del -1 firmato Webb III, l’Olympiacos non è più nella partita, nella lotteria di liberi finale arrivano due clamorosi 1/2 di Kostas Sloukas (31/32 in stagione fino a quel momento), ma soprattutto un fallo di Vezenkov su Jones già in azione di tiro, 3 liberi (tutti segnati) e primo vantaggio Valencia dal 2-3 iniziale: 82-83 e 3,9 secondi da giocare. Timeout Oly, air ball di Sloukas, raccoglie il rimbalzo Peters ma viene cancellato completamente da Webb III. Finisce 82-83 per la squadra allenata da coach Mumbrú (11-25 nell’ultimo quarto).

Solito Vezenkov, ma follia greca

Il talento bulgaro chiude con 20 punti (7/10 da 2 e 2/2 da 3) e 7 assist (career high in Euroleague). Anche lui è però complice nella debacle greca, una palla persa nel finale sanguinosa e soprattutto quel fallo su Jones che ha regalato i 3 liberi del sorpasso agli ospiti. Proprio le eccessive palle perse sono simbolo di una sconfitta del genere: addirittura 20 in tutta la partita. Non bastano quindi le ottime percentuali dal campo (21/36 da 2 e 10/19 da 3 per l’Oly). Buona prestazione per 39 minuti di Kostas Sloukas, che ieri sera ha chiuso con 11 punti, 6 assist e 7 subiti. Nel finale però due liberi sbagliati che sono pesantissimi, soprattutto per un tiratore spietato come lui. Seconda sconfitta consecutiva per l’Oly dopo il KO di settimana scorsa contro Monaco.

Valencia, che sorpresa!

Si può parlare di follia greca, ma merito è anche di un Valencia che sa ancora sorprendere. Gli spagnoli mai veramente fuori dalla partita, neanche sul -16. Mvp della gara Chris Jones, decisivi i 3 liberi del sorpasso, ma ottima tutta la sua gara, 17 punti con 3/5 da 3 (lui che arrivava a questa partita sotto il 20%), 7 assist e 3 palle rubate. Son 17 i punti anche per Dubljevic (7/11 dal campo). Sotto la doppia cifra con 9 punti, ma una menzione è obbligatoria per James Webb III, che con la sua pazzesca stoppata ai danni di Peters ha regalato la vittoria ai suoi. Vittoria su un parquet difficile contro dei grandi avversari per Valencia, partita che può aiutare per acquisire quella consapevolezza e tranquillità che qualche volta è mancata in Euroleague e Liga. A proposito di Liga: oggi mancava anche un certo Rivero, MVP del mese di ottobre in Liga Acb.

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: