Le parole dei coach, round 34

0 0
Read Time:2 Minute, 22 Second

Tutte le parole dei coach dopo la trentaquattresima giornata di Eurolega.

Fenerbahce-Panathinaikos 59-62, le parole dei coach

Djordjevic (Fenerbahce): “Non abbiamo chiuso come speravamo. Negli ultimi tre minuti di partita ci sono state delle palle perse che non avremmo dovuto avere. Anche in attacco ci sono stati dei tiri aperti che avremmo dovuto segnare. E’ brutto perdere la partita con un tiro all’ultimo, ma è quello che è successo, quindi congratulazioni al Panathinaikos.”

Priftis (Panathinaikos): “Chiudere con una vittoria è molto positivo, a maggior ragione in trasferta. Era una situazione particolare, perché non avevamo guardie. Per questo voglio congratularmi con i ragazzi. Abbiamo chiuso bene, ma ora dobbiamo concentrarci sul campionato.”

Real Madrid-Bayern Monaco 88-97, le parole dei coach

Laso (Real Madrid): “Ho parlato con i miei ragazzi di atteggiamento e di essere in gara per tutti e quaranta i minuti, ma nell’ultimo quarto non abbiamo giocato. Non siamo proprio scesi in campo. Dovremo lavorare su questo. La partita è stata chiara. Il primo tempo è stato quasi perfetto, nel terzo quarto, invece, c’è stata grandissima equità tra noi e i nostri avversari. L’ultimo, come ho già detto, non abbiamo giocato.”

Trinchieri (Bayern Monaco): “Il risultato è sorprendente, ma è tutto merito dei miei ragazzi. Quando vai sotto di 20 punti non è facile recuperare, loro però ci sono riusciti. Nonostante le ottime percentuali di tiro del Real, siamo rimasti uniti e abbiamo continuato a giocare. E’ stato qualcosa di incredibile.”

Monaco-Alba Berlino 91-74, le parole dei coach

Obradovic (Monaco): “Abbiamo disputato una prima parte di stagione fantastica. Ora inizia la parte difficile e quello che abbiamo fatto fino ad ora è passato. Ho molte cose di cui essere felice da allenatore. Nei playoff dovremo continuare ad avere la stessa fiducia in tutti noi. Dovremo farci trovare pronti.”

Gonzalez (Alba Berlino): “Non siamo stati bravi in difesa. Il Monaco ha trovato dei buoni canestri grazie anche ai nostri errori. Per quanto riguarda la stagione, stiamo costruendo il nostro futuro. Dobbiamo ricordare le difficoltà incontrare per crescere e andare avanti.”

Stella Rossa-Anadolu Efes 93-85, le parole dei coach

Radonjic (Stella Rossa): “Quella di oggi è una grande vittoria. Non siamo partiti bene, con una difesa morbida e troppi errori in attacco. Nel terzo quarto abbiamo avuto un buono slancio, ma altri errori hanno permesso all’Efes di tornare in partita. E’ stata una partita tirata e nonostante lo svantaggio siamo riusciti a vincere.”

Ataman (Anadolu Efes): “E’ stata una partita spettacolare. Avevo detto che sarebbe stato un match difficile, anche se non aveva significato per la classifica. Quando la stanchezza è aumentata la Stella Rossa ha preso il via. Abbiamo commesso troppi errori che loro hanno sfruttato a loro vantaggio. Hanno fatto una grande stagione. Quanto a noi, il nostro obiettivo è lo stesso dello scorso anno, vincere.”

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Stella Rossa-Efes (R34): I turchi inciampano a Belgrado ed ora rischiano il 6°posto

Stella Rossa-Efes: Dopo l’importante vittoria conquistata mercoledì sera contro il Bayern Monaco, gli uomini di coach Ergin Ataman subiscono una sconfitta in quel di Belgrado contro la Stella Rossa ed ora la compagine turca rischia seriamente di chiudere la stagione regolare al sesto posto in caso di vittoria del Maccabi […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: