Papapetrou regala l’ennesimo dispiacere al Fenerbahce, il Panathinaikos sbanca Istanbul

Balbo 1
0 0
Read Time:2 Minute, 0 Second

Alla Sinan Erdem, in una gara che vale soltanto per la gloria, fattore da non tralasciare quando si incrociano una compagine turca e una ellenica, il Panathinaikos vince in casa del Fenerbahce 59-62. Il padrone dell’incontro è Papapetrou con 22 punti e 6 assist.

Papa & Papa la premiata ditta vincente made in Grecia

Il Panathinaikos, nonostante un terzo quarto horror da sei punti, vince meritatamente in Turchia avendo la meglio per tre quarti. Quale soddisfazione migliore, per un club ellenico, se non quella di vincere in terra ottomana per mano di due greci purosangue?

La vittoria dei green di Grecia ha lo zampino, e forse qualcosa in più, di Ioannis Papapetrou e Georgios Papagiannis: il duo ellenico colleziona 35 punti sui 62 totali degli ospiti. Se il talento cristallino dell’esterno risulta decisivo, l’ennesima prestazione del lungo non passa sotto traccia; ai 14 punti con 6/8 da due aggiunge 12 rimbalzi e 4 stoppate.

Fenerbahce: 27 punti nel secondo tempo

I turchi, dopo un prodigioso recupero nel terzo quarto, dovuto più alle amnesie degli ospiti che ai propri meriti, crollano nell’ultimo quarto lasciando lo sprint definitivo a Papapetrou e soci.

I padroni di casa pagano un secondo tempo infagottato da un misero bottino di ventisette punti, reso possibile da una percentuale al tiro da fuori da incubo (6/22). Poi se il confronto tra assist/palle perse segna un passivo, lo scarto finale di soli tre punti fa gridare al miracolo o, più onestamente, evidenzia i problemi del Panathinaikos durante questa stagione.

Una partita degna dell’Eurolega?

Fenerbahce-Panathinaikos é stata semplicemente l’ennesima partita scadente di un’Eurolega che quest’anno ha mostrato un livello tecnico generale non degno del suo nome; nettamente al di sotto delle aspettative iniziali, in termini tecnici e di spettacolo.

Con tutte le attenuanti del caso di una stagione anormale; tra palazzi vuoti, semivuoti, con diverse percentuali di capienza, casi covid, partite rinviate, per finire con l’esclusione delle tre russe e la classifica generale rivisitata; la maggiore competizione continentale dovrà farsi qualche domanda, e possibilmente darsi qualche risposta, per proporre la prossima stagione uno spettacolo degno della competizione che conosciamo e che ci emoziona da ben venti anni. Rivedere il format, smussando alcune bizzarie di quello dell’Eurocup, potrebbe essere un’idea per non assistere più a spettacoli raccapriccianti.

https://www.euroleaguebasketball.net/euroleague/game-center/2021-22/fenerbahce-beko-istanbul-panathinaikos-opap-athens/E2021/305/#boxscore

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Il Monaco chiude in bellezza: dominata anche l'Alba. Ora si guarda già ai playoffs

Quella tra As Monaco ed Alba Berlino alla Salle Gaston Medecin era una gara che diceva poco o nulla ai fini della classifica di Euroleague: monegaschi già qualificati ai playoffs e tedeschi fuori dalla corsa. In ogni caso, sappiamo l’importanza di onorare ogni partita e quanto scendere in campo sia […]
Bacon Monaco Alba

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: