Reyer Venezia, via alla stagione dei 150 anni con entusiasmo

Lele
0 0
Read Time:4 Minute, 29 Second

Si è radunata la Reyer Venezia nella giornata di giovedì 18 agosto con il presidente Federico Casarin e coach Walter De Raffaele ad inaugurare una stagione che in casa oro-granata è speciale, vista la ricorrenza dei 150 anni di storia del club. Una sorta di primo giorno di scuola per la squadra lagunare, vogliosa di riscattare un’ultima stagione negativa, chiusasi con l’eliminazione ai quarti dei playoff con Derthona in Gara 4 al Taliercio. Casarin e De Raffaele hanno parlato alla stampa in una conferenza di inizio stagione dopo un mercato davvero straordinario, a partire dagli innesti di due giocatori di alto livello come Willis e Freeman.

Un raduno a ranghi ridotti per la Reyer Venezia, che ha alcuni giocatori impegnati in Nazionale.

Le parole dei protagonisti nel raduno della Reyer Venezia

Raduno della Reyer Venezia che ha preso il via giovedì tra prima sgambata al Taliercio, foto di rito e conferenza stampa per coach De Raffaele ed il presidente Casarin.

Ad aprire le danze è Federico Casarin, ecco le sue parole:

“Un primo giorno particolare anche perché siamo nei 150 anni di storia, quindi avremo uno stimolo in più. Il primo giorno è sempre particolare, abbiamo una squadra nuova perché abbiamo cambiato 9 giocatori ed è stato un percorso diverso dalla nostra storia, nel senso che abbiamo sempre cercato di mantenere un gruppo che ci ha dato grosse soddisfazioni ed è giusto ricordarlo anche adesso che si inizia. Abbiamo vissuto momenti davvero importanti, momenti di esaltazione, ringraziamo chi ha partecipato con noi e gli auguriamo il meglio. Si riparte da una parola che è entusiasmo, una parola che dovrà esserci per tutta la stagione, dobbiamo avere entusiasmo, dare entusiasmo, vivere di entusiasmo questa stagione importante. Vogliamo essere protagonisti come in questi 16 anni di Reyer, vogliamo essere una parte importante del campionato italiano e della coppa, abbiamo la struttura, lo staff tecnico di prima fascia; siamo convinti di poter primeggiare con le squadre con le squadre più forti in Italia ed in Europa regalando emozioni e soddisfazioni ai nostri tifosi.”

Dopo il presidente della Reyer Venezia è ora il momento di coach De Raffaele:

“Tante cose le ha dette Federico, c’è tanto entusiasmo. Credo sia doveroso partire dai ringraziamenti a chi è stato con noi in tutti questi anni, i risultati sono affissi però dentro al Taliercio. Credo vada fatto un ringraziamento alla proprietà perché in occasione del 150° voler rilanciare un’altra sfida alle corazzate di questo campionato in Italia ed Europa è sinonimo di programmazione ed ambizione. Io personalmente sono molto felice di essere ancora all’interno di questo nuovo ciclo che speriamo possa essere e vogliamo cercare di farlo essere più soddisfacente ed entusiasmante. Cercheremo di far divertire il pubblico, ma il mio primo obiettivo è avere prima possibile un’identità di squadra nel senso lato. Con tante componenti nuove ci vorrà del tempo però c’è grande desiderio e motivazione, perché le novità portano grande entusiasmo.”

Domande ED per i due protagonisti della nuova Reyer Venezia

ED – La scorsa difficile stagione ha fatto un po’ temere che potesse esserci un ridimensionamento che poi prontamente non è avvenuto. Da dove parte l’idea di questa nuova Reyer Venezia?

CASARIN – DE RAFFAELE: “Per quanto riguarda il ridimensionamento è forse una sensazione che avete avuto voi, ma qui non c’è mai stata questa idea, a partire dal gruppo Umana fino a tutto lo staff e chi voi sapete, anzi, c’è stata la volontà di rilanciare. Chiaro che per rilanciare ci vuole la capacità, la disponibilità e la voglia di farlo. Non è che l’anno scorso siamo arrivati al primo turno e non ci credevamo, tra infortuni e situazioni che ci hanno complicato l’avventura non ci hanno permesso di portare a termine un percorso che aveva portato a 10 vittorie consecutive. Purtroppo non abbiamo avuto a disposizione giocatori importanti nei playoff e ci ha penalizzato, l’intenzione di rilanciare è totale e ci sarà sempre, conosco la proprietà da tanti anni, c’è un rapporto splendido, la volontà è essere protagonisti. C’è una parola che Walter ha usato che nello spogliatoio ci diciamo ed è umiltà. Non vuol dire abbattersi, ma rispettarlo ed essere consci del proprio lavoro.”

ED – L’impressione è che questa possa essere una squadra molto pericolosa dall’arco con giocatori che hanno percentuali importanti in carriera e con tante soluzioni nel tiro da due punti. A lungo andare quanto può aiutare questo nelle partite più ruvide, più a basso punteggio?

DE RAFFAELE: “La verità è che è una squadra forte, i giocatori hanno caratteristiche che si incastrano bene tra di loro, il tiro da 3 punti è un’arma che tutti hanno più o meno. A differenza degli anni scorsi abbiamo un 3 atletico che sa giocare spalle a canestro come Parks, che mai abbiamo avuto. Abbiamo un lungo italiano importante in area con Watt ed un saltatore sopra al ferro come Sima. Tutte caratteristiche diverse dagli altri anni per esplorare cose diverse e per avere anche la possibilità di mettere in difficoltà quelle squadre che per caratteristiche a noi sono poco congeniali, nel miglior modo possibile.”

La Reyer Venezia è partita oggi alla volta di Falcade per la sua preparazione in vista del prossimo campionato. Prima amichevole sabato 27 agosto: Reyer Venezia vs Chiusi.

Da segnalare la conferma ufficiale dell’amichevole di lusso il 20 settembre: Reyer Venezia vs Efes Istanbul.

About Post Author

Lele

Atleta amatoriale e giudice di gara, appassionato di atletica e basket
Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Nikola Mirotic, il faro di un Barcellona che vuole vincere

Nuovo appuntamento con gli Euroleague Profiles: questa volta è il turno di uno dei migliori giocatori dell’intero massimo torneo continentale, quel Nikola Mirotic che nel giugno 2019 ha sposato la causa del Barcellona per riportarlo definitivamente in alto. Il lungo spagnolo è in Catalogna da 3 stagioni, la quarta sta […]
Nikola Mirotic

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: