Liga Endesa, Jornada 25 | Chiamatela Liga catalana: Manresa, Barça e Penya da urlo

0 0
Read Time:2 Minute, 14 Second

Liga Endesa che ha completato la Jornada 25. Lotta Playoff che pare riservata ad 11 club, mentre dietro c’è una situazione di grande dramma per non retrocedere.

FUENLABRADA v MURCIA ha aperto i giochi del turno numero 25. 105-95 il finale, figlio di un incredibile ultimi quarto da 41-32 peri locali. Kyle Alexander la domina con 30+9, Thad McFadden è il migliore dei suoi con 6/10 da tre, ma non basta.

Sempre alle 1800 del sabato, ANDORRA, sempre brillante in Eurocup, ha ospitato BILBAO per cercare di risollevare una classifica assai pericolosa in Liga ACB. Operazione riuscita (82-72) con un ultimo quarto da 24-14 e 4 uomini in doppia cifra. Per Bilbao, perfettamente in gara per tre quarti, 20+4 di Damien Inglis, ancora una volta molto positivo.

OBRADOIRO v MALAGA è stato altro scontro chiave in ottica salvezza. Vincere avrebbe voluto dire allontanarsi un po’ dalla zona calda e l’ha fatto, molto nettamente l’Unicaja. 71-85 ed il solito, splendido Dario Brizuela al comando con 24 in punti e valutazione. 14 di Braydon Hobbs tra i galiziani. Ad 1’20” dal termine Ibon Navarro, Coach andaluso, ha fatto esordire Mario Saint-Supery Fernandez, nato il 14 aprile 2006. E’ il quinto esordiente più giovane di sempre in Liga.

BETIS v BADALONA, domenica, era gara sulla carta chiusissima, visto che la Penya arrivava da 4 W consecutive. Ed ecco la quinta: nel 66-77 c’è un imbarazzante dominio a rimbalzo (25-44) ed un’altra prova di grande valore di Joel Parra (13+6). 22 del solito Shannon Evans per il Betis, ma è predica nel deserto ormai da tempo. Siviglia è ultimissima.

REAL v MANRESA, una delle due partitissime della Jornada, ha visto lo straordinario successo (75-86) manresano. Qui la nostra analisi dettagliata.

TENERIFE ha ospitato e battuto BURGOS, estendendo il proprio momento positivo chiudendo la gara nell’ultimo quarto. 13+13 del solito, splendido Marcelinho, mentre un ottimo Julian Gamble da 19 non basta ad un coriaceo Burgos. 91-78 il finale.

VALENCIA ha ricevuto ZARAGOZA, reduce dall’esonero di Jaume Ponsarnau. Alla Fonteta i “taronja” rischiano grosso con la tripla di un notevole Jordan Bone che non gonfia la retina sulla sirena. Finisce 81-79 con 21 di Prepelic per i locali.

L’altra grande sfida della domenica si è giocata al Palau dove il BARCELLONA attendeva GRAN CANARIA. Del dominante successo catalano (98-80) vi parliamo nel nostro articolo dedicato. E si rivede, con grandissimo piacere, il vero Alex Abrines.

Chiusura di turno interessantissima alla Fernando Buesa, dove il BASKONIA ha superato il BREOGAN 89-84. Tutto sulla gara nella nostra analisi come sempre delicata agli impegni delle protagoniste di Eurolega.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Campionati esteri: Monaco in vetta, rinviata Bayern-Alba

Il Monaco con una doppia vittoria raggiunge i Metropolitans in cima alla classifica, torna al successo l’Asvel. Due vittorie per Maccabi. I monegaschi arrivano a cinque successi consecutivi in campionato. Serve un canestro sulla sirena di Bacon per evitare la sconfitta interna contro Strasburgo. Dopo un tempo supplementare finisce 105-103 […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: