Liga Endesa: Il Barça chiama, il Real risponde deciso

alberto marzagalia
0 0
Read Time:2 Minute, 12 Second

Liga Endesa che oggi apre la sua terza giornata. Real Madrid, Barça ed il sorprendente Breogan su tutto.

Il Barcellona ha giocato una partita spettacolarmente intensa sul campo di Gran Canaria, asfaltando la forte squadra di Porfi Fisac sotto i colpi di una difesa asfissiante che nulla ha concesso ai “Canari”.

Nikola Mirotic grande protagonista con 14 punti e 16 rimbalzi, quest’ultimo dato suo “career high” in Liga. Solo Slaughter, Ennis e Pustovyi in doppia cifra per i padroni di casa, esordio di Sertac Sanli dopo l’infortunio di inizio stagione: 12’22” con 4 punti e due tiri per il centro turco.

Continua a sorprendere il Breogan, che dopo averne dati 19 a Tenerife, non ha lasciato scampo a Burgos, giocando una gara perfetta ed efficacissima. Sempre in controllo, gli uomini di Paco Olmos hanno scavato il grande divario con un eloquente 16-32 nell’ultimo periodo. Dopo i 25 della prima giornata, solo 7 per Dzanan Musa, stavolta sostituito da Trae Bell-Haynes (20), tostissima guardia canadese che rivedremo sicuramente ad alto livello.

Oggi i galiziani saranno al Palau ed alle 1800 sarà sfida di cartello.

Bene anche Zaragoza, molto bene, che ha surclassato Bilbao in trasferta (76-100) con 18 punti di Matt Mobley, mentre si è subito rialzata Tenerife, 87-82 ai danni di Malaga. Notevole Fitipaldo.

Badalona, sul campo dell’Obradoiro, è caduta 93-91 con un miracolo sulla sirena di Thomas Scrubb. L’ex Avellino e Varese ha pennellato con la sua mano sinistra senza angolo praticamente da dietro il tabellone.

Il capolavoro di Thomas Scrubb

Murcia-Siviglia, nella serata di ieri, si è conclusa con il successo netto della squadra di Sito Alonso, guidata dagli ottimi Taylor e McFadden. 3 minuti nel Betis per il 17enne Luis Garcia.

Netto successo esterno di Valencia su Manresa. 69-89 con 17 di Dimitrijevic e Puerto. Prova solida di squadra, già +10 all’intervallo.

Il Baskonia ha ospitato e battuto Fuenlabrada: 95-86 e 23+9 di Steven Enoch. Vi raccontiamo tutto separatamente.

Infine il Real, che ha risposto ai blaugrana nell’ultima gara del turno, superando Andorra al Poliesportiu in modo netto e deciso. La classica prova di forza (58-86) figlia di una difesa ottima e di un gioco interno che deve far paura a tutti. Tavares, Poirier e Yabusele hanno prodotto 35 punti con 13/21 da due, 23 rimbalzi, 7 stoppate e 58 di valutazione. Hanga ha chiuso il discorso, spalancando il divario, con tre triple consecutive nel terzo quarto.

Dopo due giornate ci sono 5 squadre imbattute: Real, Barça, Baskonia, Breogan e Zaragoza. A quota zero W altrettante: Fuenlabrada, Manresa, Bilbao, Andorra e Burgos.

(Photo: acb.com)

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Belinelli: vogliamo vincere tutto

Dopo la vittoria della Supercoppa, e in attesa dell’esordio in campionato contro Trento, la Gazzetta dello sport ha pubblicato un’intervista fatta a Marco Belinelli. Ecco un estratto delle parole del capitano bianconero. Obiettivo Eurolega Sono molto più concentrato su quello che sto facendo: il campionato italiano, l’Eurocup. E guardo molte […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: