Baskonia batte Fuenlabrada all’esordio in casa: brilla Steven Enoch

Daniele Fantini
0 0
Read Time:2 Minute, 16 Second

Baskonia chiude il quadro della seconda giornata di Liga Endesa superando Fuenlabrada 95-86 nonostante il -8 accusato alla metà del terzo periodo.

L’anno scorso è stata una delle new-entry più intriganti della Liga con la maglia dell’Obradoiro. Ora Steven Enoch è pronto a sgomitare per aprirsi la strada anche al livello superiore. La sua seconda partita di campionato con Baskonia è già un gioiello: 23 punti (uno in meno del suo career-high), 9 rimbalzi e una presenza a centro-area determinante per scardinare la zona match-up con cui Fuenlabrada tiene in scacco, a lungo, la squadra di coach Dusko Ivanovic. Non inganni il grosso bottino da 95 punti finali. Perché, per larghi tratti, l’attacco rossoblù funziona a singhiozzo.

Steven Enoch è l’MVP di Baskonia-Fuenlabrada 95-86

I muscoli di Enoch si gonfiano sulla spinta del genio illuminante di Jayson Granger (18 punti+7 assist in 25′ dalla panchina), macchina infallibile nella lunga serie di letture perfette che permettono al Baskonia di capovolgere l’inerzia di un match traballante alla metà del terzo periodo, quando Fuenla vola sul +8 (51-59) approcciando meglio la ripresa. A completare l’opera arrivano le pennellate di Matt Costello. Puntuali, precise, chirurgiche. Determinanti per allargare finalmente il campo dopo una prima parte di gara molto sofferta.

Il 10/33 conclusivo di squadra nel tiro pesante non è un dato che può piacere a coach Ivanovic, ma il tempismo con cui arrivano le triple a risolvere la partita sì. Da affinare, e questo sarà possibile soltanto con il trascorrere delle settimane nel corso della stagione, anche chimica e amalgama difensiva, punti di forza della squadra nella scorsa stagione, ma oggi viste latitare soprattutto a cavallo dei due periodi centrali.

Il tabellino di Baskonia-Fuenlabrada 95-86

Mentre Baskonia festeggia il secondo successo consecutivo, il primo casalingo dopo l’esordio vincente a Valencia, mantenendosi in vetta alla classifica assieme a Barcellona, Real Madrid, Saragozza e al sorprendente Breogan, Fuenlabrada resta al palo dando però segni vitali molto importanti, arroccato su quella zona match-up che potrà e dovrà sfruttare in altre occasioni più abbordabili in stagione. Sugli scudi il brasiliano dal grilletto facile Leo Meindl (23 punti), il 4-stretch Kwan Cheatham (15, martello con i piedi oltre l’arco) e l’ex-Brescia Dusan Ristic (15+9 rimbalzi dalla panchina), capace di entrare con grande impatto nelle pieghe della partita anche nella metacampo difensiva, storicamente il suo punto dolente.

Baskonia e Fuenlabrada torneranno in campo già domenica pomeriggio per la terza giornata di campionato. La squadra basca volerà in Catalogna per sfidare la Joventut Badalona (ore 18.30) mentre Fuenla ospiterà il Morabanc Andorra (ore 17.00), reduce da una pesante sconfitta casalinga per 58-86 contro il Real Madrid.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Liga Endesa: Il Barça chiama, il Real risponde deciso

Liga Endesa che oggi apre la sua terza giornata. Real Madrid, Barça ed il sorprendente Breogan su tutto. Il Barcellona ha giocato una partita spettacolarmente intensa sul campo di Gran Canaria, asfaltando la forte squadra di Porfi Fisac sotto i colpi di una difesa asfissiante che nulla ha concesso ai […]
Liga Endesa

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: