Le parole dei coach, il 32esimo turno

Giorgio Mastrogiacomo

Tutte le parole dei coach dalla sala stampa

0 0
Read Time:3 Minute, 21 Second

Tutte le parole dei coach dette in conferenza stampa al termine del 32esimo turno di Euroleague.

Zenit – Cska Mosca 74-86, le parole dei coach

Pascual (Zenit San Pietroburgo): “Congratulazioni al Cska per la vittoria di stasera. Fin da subito hanno giocato sui loro punti di forza, potenza fisica e vantaggio in post basso. La partita si è inevitabilmente messa in discesa per loro, nonostante abbiamo cercato in tutti modi di rientrare in gioco.”

Itoudis (Cska Mosca): “Penso che stasera tutti quelli che hanno visto la partita si siano resi conto che eravamo i favoriti. Lo Zenit ci ha creato qualche problemino di troppo, ma tutto sommato siamo riusciti a gestirli. E’ stata una bella partita e voglio complimentarmi con i miei giocatori per il primo traguardo raggiunto, i play off.”

Real Madrid – Anadolu Efes 83-108, le parole dei coach

Mateo (Assistente Real Madrid): “E’ stata una partita strana. Abbiamo iniziato male, ma abbiamo saputo gestire il match. Nel terzo quarto le cose non sono andate come speravamo. In questi casi bisogna congratularsi con i propri avversari.”

Ataman (Anadolu Efes): “Nonostante una partenza non ottimale siamo riusciti a fare la partita che volevamo. Abbiamo chiuso il primo tempo solamente avanti di una lunghezza, ma dopo la pausa lunga ci siamo ricostruiti. I titolari hanno cominciato a giocare da squadra vera, facendo girare molto bene il pallone. Non è mai facile vincere su questo campo, per questo la considero una vittoria eccezionale.”

Stella Rossa – Olimpia Milano 72-93, le parole dei coach

Radonjic (Stella Rossa): “Congratulazioni all’Olimpia Milano, hanno giocato meglio di noi controllando la partita per tutti e quaranta i minuti.”

Messina (Olimpia Milano): “Sono felice per tutti noi. I miei giocatori sono entrati in campo concentrati e carichi di energia. Prima di questa partita abbiamo avuto delle sconfitte e vincere oggi era importantissimo.”

Zalgiris Kaunas – Alba Berlino 96-86, le parole dei coach

Schiller (Zalgiris Kaunas): “La partita di oggi l’abbiamo vinta difensivamente. Sapevamo che dovevamo giocare così e sono molto felice di averlo fatto. Tutti i miei ragazzi si stanno allenando duramente e questi sono i risultati.”

Reneses (Alba Berlino): “Congratulazioni allo Zalgiris per la vittoria. Hanno meritato questo successo per aver giocato meglio sia in attacco che in difesa. Dopo un inizio no, ci siamo ripresi, chiudendo la partita come l’avevamo iniziata.”

Panathinaikos – Baskonia 82-97, le parole dei coach

Kattash (Panathinaikos): “Vedendo il risultato si può facilmente capire che non siamo stati in grado di fermarli. Polonara è stato senz’altro il loro punto di forza. In difesa non abbiamo giocato male, ma è stato impossibile riuscire a fermare i nostri avversari.”

Ivanovic (Baskonia): “Abbiamo fatto il possibile per rimanere tra le prime otto. Le prossime due partite sono quelle che decideranno tutto, ma non saranno affatto facili. Stasera abbiamo giocato molto bene in difesa, facendo girare il pallone ome volevamo.”

Maccabi Tel Aviv – Barcellona 99-94, le parole dei coach

Sfairopoulos (Maccabi Tel Aviv): “Giocando forte in difesa siamo riusciti a disorientarli, vincendo il match. Il Barcellona ha tantissimi punti di forza. Hanno trovato punti importanti dai rimbalzi e credo che nel finale avremmo potuto gestire meglio i falli. L’importante, però, era riuscire a vincere.”

Jasikevicius (Barcellona): “Congratulazioni al Maccabi. E’ da un po’ che non stiamo giocando bene, ma ho parlato con i ragazzi e sono stato chiaro, bisogna rialzarsi per affrontare i playoff. Abbiamo avuto alcune occasioni per riaprire la partita, ma non le abbiamo sfruttate.”

Bayern Monaco – Fenerbahce 68-77, le parole dei coach

Trinchieri (Bayern Monaco): “Congratulazioni al Fener per la vittoria, hanno saputo sfruttare meglio le occasioni rispetto a noi. Abbiamo conquistato più rimbalzi e fatto più assist, ma nel pitturato non siamo stati altrettanto bravi. E’ un peccato perchè solitamente in quella zona del campo andiamo molto forte.”

Kokoskov (Fenerbahce): “E’ stata una super vittoria. Bisogna prima guardare il risultato e poi le statistiche. Oggi abbiamo vinto contro una squadra molto fisica e forte, ma credo che tutti i complimenti vadano ai miei giocatori per lavoro fatto fin qui.”

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

La lavagnetta di Eurodevotion #16: lo spain pick and roll del Panathinaikos

Lo spain pick and roll è una delle giocate offensive più note e diffuse, non solo nella pallacanestro europea. Tra chi lo usa sapientemente, in questa Eurolega, c’è anche il Panathinaikos, prossimo avversario di un’Olimpia Milano che, agguantati i playoff, cerca un posto fra le prime quattro. La squadra greca […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: