LBA: l’Olimpia cade a Sassari, la Virtus ne approfitta e si prende la vetta

frcata7
0 0
Read Time:4 Minute, 30 Second

Venticinquesima giornata di LBA che vede, dopo mesi e mesi di primo posto biancorosso, un passaggio di consegna: la Virtus Bologna di coach Scariolo approfitta del KO di Milano e, in attesa dello scontro diretto, di settimana prossima, si prende la vetta della classifica.

Vediamo i risultati delle italiane impegnate nelle coppe europee.

LBA, Allianz Trieste-Virtus Bologna 81-92

La Virtus inizia la gara nel migliore dei modi: con ritmi forsennati e un’energia spropositata. Praticamente, rientra in campo allo stesso modo in cui lo aveva lasciato contro Gran Canaria. Non a caso, il parziale del primo quarto è eloquente: 16-34 frutto di un attacco che quando si accende è folgorante e di una difesa che, se vuole, ha dimostrato di poter vincere le partite (vedi, appunto, quella contro i canarini).

I bianconeri, poi, consci di poter permettersi di gestire il vantaggio accumulato abbassano un po’ il voltaggio permettendo ai triestini di riavvicinarsi nel punteggio, forse anche troppo, grazie alle folate offensive di un Adrian Banks da 27 punti.

In ogni caso, per i virtussini la vittoria arriva anche con la nota positiva di una gestione dei minutaggi ottimale in vista dell’ultimo impegno europeo di stagione regolare di martedì contro Bourg. Si è rivisto in campo Teodosic, ma i migliori in campo sono ancora i soliti Mam Jaiteh e Kyle Weems. Il primo sforna una doppia doppia da 11 punti e 10 rimbalzi co 28 di valutazione; il secondo 16 punti con 4/5 dall’arco.

Milos Teodosic al rientro dopo alcune partite

Germani Brescia-Dolomiti Energia Trento 86-62

C’è veramente poco da dire su questa gara: dominio bresciano dall’inizio alla fine (già dal primo quarto terminato 26-12). Ed è normale che sia così quando s’incontrano una delle squadre più in forma del campionato (ad oggi terza vera forza dopo Olimpia e Virtus) e una delle squadre più in calo (fisico soprattutto, ma anche mentale).

Per i ragazzi di Lele Molin a fianco del pessimo raccolto europeo (solo una vittoria) fino a qualche mese fa c’era almeno la consolazione di ottime prove in campionato; poi il crollo. Reynolds e Flaccadori hanno tirato la carretta quando gli altri boccheggiavano; ora boccheggiano anche loro. Caroline ha soddisfattt metà delle aspettative che c’erano ad inizio anno su di lui ed anche la magia di Bradford pare finita.

Ora Trento dovrà anche guardarsi alle spalle con timore perché la zona retrocessione non è più così lontana. Per Brescia, invece, ancora tanti applausi: in una serata meno bella delle altre per Mitrou-Long ci pensano i 18 punti di Kenny Gabriel e i 16 del solito Della Valle.

Dinamo Sassari-Olimpia Milano 92-90

Piovono triple sassaresi al PalaSerradimigni: la vittoria clamorosa e inaspettata dei ragazzi di coach Piero Bucchi passa dalla grande prova balistica dei padroni di casa che hanno chiuso con il 55.9% (19/34) dall’arco. Gran parte delle triple sono arrivate da due ispiratissimi David Logan (25 punti con 8/15 dall’arco) e Eimantas Benzdius (17 punti con 5/8 dal campo) che stanno beneficiando non poco del ritorno di Miro Bilan che ha confezionato a sua volta una grande prova da 21 punti e 8 rimbalzi.

Sassari parte forte e chiude ancora meglio il primo tempo con un 29-19 di parziale del secondo quarto. Poi l’Olimpia si rialza e prova la rimonta che però è solo sfiorata: l’ultimo tiro è di Delaney, ma il bersaglio è mancato.

Messina che per la sfida, tra gli stranieri, aveva fatto a meno di Grant, Daniels e Rodriguez per puntare sull’esperienza di Hines e Delaney. Pesante ancora l’assenza di Melli (gastroenterite) e preoccupa la prematura uscita dal campo (dopo solo due minuti) di Gigi Datome.

Buona la prova di Ben Bentil (22 punti) che rientra nelle rotazioni dopo il caso Mitoglou, dimostrazione di come possa essere utile, se in lui vengono riposti fiducia e, soprattutto, minuti.

In ogni caso, sconfitta che ci può stare nel percorso dei milanesi: capitano le partite in cui si trovano degli avversari ispirati contro cui giocare è più difficile del solito. Milano avrà modo di rifarsi subito con l’Asvel in coppa e con il big match di Bologna di settimana prossima per tentare il contro-sorpasso in vetta.

Il migliore dei milanesi è Ben Bentil

Unahotel Reggio Emilia-Reyer Venezia 78-85

Vittoria importante e per nulla scontata di Venezia su un campo difficile come quello di Reggio Emilia e contro una delle squadre più in forma del campionato.

Certo, la squadra di Caja ha più di qualche attenuante: veniva, infatti, da una prova estenuante in coppa (tra l’altro persa sul filo del rasoio) e annoverava nomi importanti nella lista delle assenze (Diouf e, soprattutto, Olisevicius). Brava però la Reyer ad approfittare di questi presupposti ed a strappare quindi una vittoria importante per la risalita della classifica nel tentativo di ottenere il piazzamento migliore in vista dei playoffs.

Una vittoria, poi, che lancia un bel messaggio di unità e solidità dopo il caso Victor Sanders scoppiato in settimana. A dare un segnale forte ci ha pensato proprio il capitano Michael Bramos che, dopo alcune gare in chiaroscuro, mette a segno 22 punti con 27 di valutazione. Proprio a proposito di solidità altra grande prova di Jeff Brooks (13 punti, 8 rimbalzi e 17 di valutazione), uno che negli ultimi tempi sta diventando trascinatore del gruppo.

(Credits photos: profili social di Virtus, Reyer, Olimpia e Brescia)

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Tenerife-Real Madrid(J27), colpaccio dei canarini

Tenerife-Real Madrid è il vero match sorpresa di questa ventisettesima giornata di Liga Endessa. Al Santiago Martina di Tenerife i padroni di casa si sbarazzando, letteralmente, dei blancos per 72-59. Partita equilibrata fino all’ultima frazione, quando Shermadini e compagni sono riusciti a prendere il via e a vincere. Importante passo […]
Tenerife-Real Madrid

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: