Euroleague Man of the week: Donta Hall

Ottima prestazione dell’americano al cospetto dell’Armani Exchange Milano

0 0
Read Time:2 Minute, 9 Second

Euroleague Man of the week celebra in questa domenica le due ultime squadre a staccare il pass per il grande ballo dei play-off: il Monaco ed il Bayern.

Due formazioni che curiosamente hanno giocato nella scorsa settimana entrambe al Forum di Assago ottenendo una vittoria ed una sconfitta.

Il team del Principato ha meritatamente sbancato Milano grazie anche al grande contributo di Donta Hall.

I monegaschi, dall’arrivo in panchina di Sasa Obradovic, hanno cambiato marcia integrando al meglio un mix di talento e fisicità.

Nella seconda categoria rientra a pieno titolo il nostro Euroleague Man of the week.

Statunitense, lungo di 208 cm, ha giocato a livello di NCAA nella University of Alabama.

Quattro anni che non gli hanno garantito una scelta al draft del 2019.

Il giocatore ha comunque “assaggiato” la NBA strappando alcuni contratti con Detroit Pistons, Raptors, Brooklyn Nets ed Orlando Magic collezionando in tutto ventidue presenze.

L’estate è stata quella dello sbarco in Europa e la sua stagione da rookie sta evidenziando quelli che sono i suoi pregi e difetti già dal college.

Atletico e verticale, perfetto “role player” difensivo nella NBA, nel vecchio continente è cresciuto anche dal punto di vista offensivo migliorando anche il suo tiro dalla media.

Cambio di Donatas Motiejunas porta molto spesso in campo con Lee quella energia che ha permesso nel recente passato al Monaco di cambiare marcia, proprio come tre giorni fa al cospetto dell’Armani Exchange.

Le cifre di giovedì parlano chiaro, 16 punti in 23 minuti di impiego, il 100% sia dal campo che in lunetta, 8 rimbalzi e una verticalità mostrata su entrambi i lati del campo e favorita anche dalla assenza di Melli.

Una vittoria che ha proiettato la squadra del campionato francese ai play-off e garantito la partecipazione anche alla prossima Turkish Airlines Euroleague.

Euroleague Man

Seconda qualificazione consecutiva alla post season per il Bayern Monaco di Andrea Trinchieri.

Un obiettivo raggiunto dopo la vittoria, in una sorta di spareggio, contro la Stella Rossa Belgrado.

Il netto successo per 82-57, costruito con due grandi quarti centrali, è stato griffato da Augustine Rubit.

Classe 1989, alla prima stagione in Baviera dopo le esperienze tra le altre con Zalgiris e Olympiacos, è tornato a lavorare con il coach italiano dopo Bamberg.

Nella sfida contro i serbi 22 punti, 9/12 al tiro, 5 rimbalzi, 2 assist e 25 di valutazione.

Una prestazione totale che gli è valsa il titolo di MVP di serata.

Euroleague Man

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

La Virtus si compatta, Lubiana non teme Belgrado e Badalona non molla un centimetro: l'Eurocup entra nel vivo

In attesa dell’ultimo giro di boa della stagione regolare di EuroCup, torna il weekly, il contenitore che raccoglie i dieci flash della settimana della seconda competizione continentale. Metropolitans vince lo spareggio per il terzo posto in casa di Andorra. I francesi dominano l’incontro trascinati da Will Cummings (16 punti) e […]

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: