Papapetrou spegne l’Alba ad Oaka

Papapetrou, coaudiuvato da una strepitosa difesa decide la sfida di Oaka contro l’Alba di coach Aito, rilanciando le proprie ambizioni di classifica.

0 0
Read Time:2 Minute, 40 Second

Il Pana torna a vincere e convincere. Uno dei verdetti quasi a sorpresa del giovedi di doppio turno della Turkish Airlines Euroleague arriva da OAKA. Papapetrou e soci, infatti, battono in casa propria la resistenza della sorprendente Alba Berlino arrivata sulle ali dell’entusiasmo e di una striscia positiva di ben 4 vittorie consecutive.

Il campo ha nettamente parlato di dominio in terra greca per i greens di coach Vovoras: la sfida termina sul punteggio di 92-69, che la redazione di Eurodevotion, vi sintetizza nelle 5 situazioni chiave che hanno inciso e deciso il match.

DIFESA RISPONDE ALL’ENTUSIASMO: IL PANA CHIUDE TUTTO NEL SECONDO TEMPO

In una stagione altalenante e difficile come questa, il gioco e l’essere sempre in salute sono due costanti che viaggiano di pari passo in questa edizione di Turkish Airlines Euroleague. Il Pana la vince difensivamente nel secondo tempo, sfruttando proprio un momento di fiacchezza offensiva di tutto il roster guidato da coach Aito Garcia. l’eloquente distacco nel punteggio è arrivato con i due crolli pesanti avuti nel secondo tempo di gioco.

ENERGIA: LA DIFFERENZA VERA TRA LE DUE SQUADRE

Oltre la difesa, l’altra chiave è l’energia. L’essere in salute lo si può dimostrare nei numeri. Il Pana cresce a dismisura e si prende anche il controllo del gioco sotto le plance con un 35-29 di rimbalzi conquistati contro la squadra ospite di coach Aito. Non solo: aver perso 9 palloni in tutta la sfida facendo anche registrare 21 assist nel corso dei 40′ di gioco, dimostrano quanto il Pana abbia mantenuto la lucidità nell’arco dell’intera sfida. L’energia dà, l’energia toglie…

PEYTON SIVA: L’UNICO BAGLIORE DI LUCE OSPITE

Coach Aito paga dazio dopo due settimane piene di partite in agenda e la stanchezza mentale e fisica ha giocato un brutto scherzo per i suoi ragazzi. L’unico a “salvarsi” è sicuramente Peyton Siva. Insieme al solito Sikma e ad un discreto apporto di Giffey, è l’unico capace di creare grattacapi all’eccellente difesa del Pana. Per il play della squadra berlinese bottino personale da 11 punti, 6 assist e ben 5 falli subiti con un 18 di valutazione che serve per morale e non ahimè per il risultato.

IOANNIS PAPAPETROU: SI PRENDE PER MANO LA SFIDA

L’uomo che rispecchia chiaramente l’andamento della sfida è Ioannis Papapetrou. Il giocatore ellenico gioca una partita dominante, prendendosi scelte giuste al momento giusto, trascinando realizzativamente i suoi Greens alla vittoria. Ben 22 punti con conditi da 4 assist e 4 rimbalzi e una valutazione di 22 insieme a quella del solito Papagiannis ha deciso inevitabilmente la sfida.

PANA: INIEZIONE DI FIDUCIA CONTRO L’ALBA IN FIDUCIA

Vincere aiuta a vincere. Si sa è una legge non scritta di spogliatoio che cementa sempre più il carattere di una squadra grande o piccola che sia. Per il Pana ieri, il successo ad Oaka probabilmente è una grande iniezione di fiducia in vista del futuro. La 5° vittoria a fronte delle 9 sconfitte, contro l’Alba Berlino reduce da 4 vittorie nelle ultime 5 sfide, rappresentava un bel banco di prova per il futuro, che sì è incerto ma dipende soltanto dal lavoro. Fiducia e lavoro: solo così il Pana può scommettere di tornare ai piani alti in Eurolega.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Mercato, gran colpo Fenerbahçe: torna Guduric

Nel momento più nero della stagione, dopo l’ennesima asfaltata subita, la sesta, questa volta da parte dello Zalgiris, il Fenerbahçe di Maurizio Gherardini piazza un grande colpo. Marko Guduric, recente taglio dei Memphis Grizzlies, firma fino al 2023. Un grande ritorno quello del serbo, già sulla sponda asiatica del Bosforo […]
Mercato, gran colpo Fenerbahçe: torna Guduric | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: