Stelle che Verranno: Davide Casarin e Luca Possamai

Veneziani doc e con la Reyer nel sangue, compagni di squadra sia a Venezia che in nazionale, Casarin e Possami rappresentano il futuro del club oro granata

In questa nuova puntata di ‘Stelle che Verranno‘ facciamo un passo indietro, passando dall’Eurolega all’Eurocup e, più precisamente, andando a Venezia. I giocatori che andremo a conoscere, infatti, sono le due punte di diamante del settore giovanile oro granata, Davide Casarin e Luca Possamai.

DAVIDE CASARIN

Veneziano doc e figlio del presidente Federico Casarin, Davide ha la Reyer dentro al sangue. Da quando ha iniziato a giocare, all’età di soli quattro anni, ha sempre vestito la maglia di Venezia, facendo tutta la trafila delle giovanili, dal minibasket fino all’esordio in prima squadra, avvenuto il 12 Maggio 2019, a soli quindici anni, contro la Leonessa Brescia. Nella stagione 2019/20 ha collezionato ben 24 presenze con la Reyer, di cui 17 in Serie A, 2 in Supercoppa, 3 in Coppa Italia e 2 in Eurocup.

A livello giovanile, invece, il giovane Casarin rappresenta un punto di riferimento per tutto il settore. Nella scorsa stagione è stato eletto MVP del Next Gen Cup di Pesaro, vinta proprio da Venzia, con una media di 18 punti 7 rimbalzi e 4 assist a partita.

Davide può vantare anche quattro presenze nell’AGNT 2019/20 di Kaunas, dove è stato inserito nel miglior quintetto della tappa, portando a casa un sesto posto con 17.5 punti, 5.8 rimbalzi, 3.8 assist e 3.8 rubate di media.

Con la maglia della nazionale, invece, ha giocato due Europei da protagonista la scorsa estate, uno con l’U16, chiudendo al terzo posto, e l’altro, da sotto età, con l’U18.

Già promosso da coach De Raffaele come “cambio della guardia titolare“, Davide è pronto a dare il suo contributo alla squadra, lavorando duramente, mettendosi già in mostra al City of Cagliari. La guardia classe 2003, infatti, non si è tirata indietro quando è stata chiamata in causa, anche avendo contro campioni del calibro di Rodriguez, dimostrando di non aver paura e di saper tenere il campo nonostante la giovane età.

La Reyer potrà contare su un ottimo cambio in grado di combinare un discreto tiro dalla media/lunga distanza e un ottima difesa. Grazie alla sua velocità, infatti, è grado di recuperare una buona dose di palloni. Altra caratteristica importante è la visione di gioco, che permette a Davide di giocare con velocità riuscendo a trovare lo stesso i propri compagni.

Il prossimo banco di prova che lo attende sarà la nuova Supercoppa, prima di una stagione importantissima tutta da giocarsi a soli diciassette anni, e se il buongiorno si vede dal mattino…

LUCA POSSAMAI

Anche Luca è nato e cresciuto a Venezia, due anni dopo Davide, iniziando a giocare a pallacanestro nel Basket Marcon, società satellite del settore giovanile della Reyer, vestendo la maglia granata per la prima volta a quindici anni.

A differenza di Casarin, Possamai non ha ancora esordito in prima squadra, ma anche lui aveva già iniziato ad allenarsi con la formazione senior già dalla passata stagione. Coach De Raffaele che ha deciso di promuoverlo in pianta stabile per questa stagione.

A livello giovanile, oltre ad aver vinto una Next Gen Cup con 10.6 punti e 8.3 rimbalzi in sette presenze, ha preso parte in due edizioni dell’ANGT quella del 2017/18 e la successiva. In entrambe le occasioni la Reyer non è mai andata oltre il sesto posto, mentre Luca, a livello personale, non è riuscito a brillare, mettendo a segno un totale di 37 punti in otto partite. Con la maglia della nazionale, la scorsa estate, ha preso parte all’europeo greco U18 e, ad inizio anno, al raduno dell’U20.

Possamai è un centro vecchio con stile, con un gioco improntato all’interno della lunetta e sempre a ridosso del canestro. Nei prossimi anni dovrà lavorare sul fisico, cercando di mettere su massa muscolare, e sul tiro dalla media distanza, diventando, così, un centro completo. Grazie alla sua altezza (211cm) e alla sua apertura alare riesce a schiacciare con estrema facilità e a conquistare una grande dose di rimbalzi. E’ dotato anche di una discreta velocità e coordinazione, sempre tenendo conto del suo fisico. Vedremo come se la caverà con i più grandi e se saprà dire la sua in un contesto ultra competitivo, una cosa è certa coach Di Raffaele saprà gestirlo a modo.

Next Post

Raffica del martedì: Zizic ufficiale, il Barça e qualche voce

L’ufficialità era attesa per domani, ma il MACCABI ha voluto anticipare: ANTE ZIZIC è un giocatore gialloblu, dopo la firma sul biennale che lo metterà al più pesto a disposizione si Sfairopoulos. Colpo assoluto, decisamente al livello dei vari Shengelia, Milutinov, Sloukas, Calathes, Datome ed Hines. https://t.co/Ctj9CVVge2 — Maccabi Tel […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: