Annunci
Regular Season 2018-2019Season 2018/2019

Zalgiris Kaunas: clinic cestistico devastante contro la cenerentola Gran Canaria

40 minuti di gioco con un solo padrone in campo. 40 minuti di gioco che hanno visto una sola festa sugli spalti. Nel giovedì del 25° turno di Turkish Airlines Euroleague, lo Zalgiris Kaunas fa registrare una delle vittorie più nette della giornata. Alla Zalgirio Arena una marea verde travolge fisicamente e mentalmente la debole resistenza degli spagnoli del Gran Canaria, ormai relegati nelle zone di bassa classifica e senza alcun obiettivo per il resto della stagione continentale.

La risposta degli uomini di coach Sarunas Jasikevicius arriva troppo tardi in ottica Playoff, vista la vittoria importantissima del Panathinaikos in terra turca contro il Darussafaka e il successo fondamentale di un Maccabi Tel-Aviv ormai vera e propria spina nel fianco per qualsiasi squadra in questa regular season di Turkish Airlines Euroleague.

Senza ulteriori indugi, andiamo ad analizzare qanto accaduto in terra lituana tra Zalgiris Kaunas e Gran Canaria con la nostra consueta analisi in 5 punti.

98

Sono 98 i punti realizzati dal Kaunas in questo incontro. Mai così tanti dall’inizio della stagione in un match di regular season e mai come in questa stagione lo Zalgiris ha vinto con un distacco così netto. La squadra di coach Victor Garcia, infatti, è stata travolta sin dalle battute iniziali e nella metà campo avversario è apparsa come un colabrodo. D’altro canto, se la squadra di Jasi è in serata, ci sono davvero troppi pochi rivali. La compagine lituana nel primo e nel terzo parziale,  con un direttore d’orchestra come Leo Westermann, ha gestito alla grande il gioco e le scelte e il timing offensivo dettato nel corso di questi parziali ha praticamente ammazzato la partita. In aggiunta, se vengono realizzati 25 punti nel primo e 31 punti nel terzo parziale, vuol dire proprio che il campo ha legittimato il dominio lituano.

5

I 98 punti messi a referto dello Zalgiris, portano un altro dato interessante per la compagine lituana. Ben 5 giocatori iscritti a referto sono andati in doppia cifra. Anche in questa particolare statistica non sono mai stati così tanti i giocatori dello Zalgiris in questa stagione continentale a far registrare una prestazione importante. Brandon Davies sin dalla scorsa stagione è il fulcro del gioco in small ball dello Zalgiris. Deon Thompson si sta confermando a grandi livelli sotto le plance e affidabile anche nei momenti importanti del match. Thomas Walkup si è definitivamente acceso. Marius Grigonis si conferma il gregario che serve in ogni partita. Edgaras Ulanovas il cecchino dal sangue freddo nelle serate importanti. Il risultato?  61 dei 98 punti totali portano la firma dei cinque protagonisti sovracitati.

Percentuali al tiro importanti per lo Zalgiris

La serata di festa cestistica dello Zalgiris è stata trasmessa come citato più volte per tutti i 40 minuti di gioco. L’altra dimostrazione della decima e meritata vittoria stagionale sono le percentuali messe in mostra dalla compagine lituana in questo match. Il 66% da 2 punti e un ottimo 11/22 dall’arco hanno ceritficato che il timing e il gioco della squadra di Jasikevicius sia in attacco sia in difesa. Grande menzione merita anche la difesa della squadra lituana. Concedere il 50% da 2 punti e un disastroso 7/33 da 3 punti messo in mostra in questo match dalla compagine iberica, è un altro dato che ha dato davvero la sensazione di resa definitiva del Gran Canaria (unici superstiti sono Jacob Wiley e Marcus Eriksson che realizzano 23 punti in due), ma che ha dimostrato anche che lo Zalgiris poteva dimostrare di essere tra le prime otto forze della stagione.

Edgaras Ulanovas: il cecchino silente di Kaunas

È la sua prestazione che sorprende più di tutti in casa Zalgiris Kaunas. Il numero 92 risulta essere l’MVP della sfida a senso unico andata in scena alla Zalgirio Arena, dimostrando sin dalle battute iniziali che questa era la sua serata. Il suo bottino finale recita 18 punti (3/4 da 2, 3/5 da 3, 3/4 dalla lunetta), 4 rimbalzi, 2 assist e 23 di valutazione in 23′ di utilizzo. Uno degli aspetti positivi della prestazione dell’esterno lituano è stata anche la presenza importante quando c’era da cambiare definitivamente l’inerzia della partita. Segnale importante in vista del rush finale di regular season per lo Zalgiris, anche se gli obiettivi stagionali erano tutt’altro.

2: le partite di distanza dai Playoff

La vittoria netta e meritata messa in mostra contro Gran Canaria può dare ancora un barlume di speranza importantissimo per la stagione dello Zalgiris. I lituani sono staccati da sole due partite di distanza da Bayern Monaco, Maccabi Tel-Aviv e Panathinaikos tutte in lotta Playoff. In attesa di conoscere il destino del match di questa sera tra Olympiacos e Buducnost, che può definitivamente affossare le speranze Playoff dei lituani in caso di vittoria ellenica, potrebbe dare speranza e riaprire una stagione pressocché non esaltante come quella irripetibile dello scorso anno. Se la squadra di Jasi avesse giocato così tutti gli scontri diretti, a livello fisico e morale questa squadra sarebbe potuta entrare tranquillamente tra le prime otto forze in Turkish Airlines Euroleague. Ora resta solo quel barlume di speranza dal Montenegro o qualcosa di poco più nelle prossime gare.

 

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: