Annunci
Season 2018/2019Turkish Airlines Euroleague

La difesa è l’ingrediente vincente del Maccabi di Sfairopoulos

Nella 25° giornata della Turkish Airlines EuroLeague, il Bayern Monaco cade all’Audi Dome Arena beffato da un solido Maccabi Tel Aviv. Dopo un primo tempo molto equilibrato, i ragazzi di coach Ioannis Sfairopoulos riescono nel terzo periodo a trovare la doppia cifra di vantaggio. Nell’ultima e decisiva frazione i padroni di casa provano in tutti i modi la disperata rimonta, ma il tentativo non va a buon fine. Per i bavaresi arriva la tredicesima sconfitta europea, la terza nelle ultime quattro gare. Per la compagine israeliana invece, arriva la seconda vittoria in fila dopo quella ottenuta contro il Darussafaka. In questo momento la classifica ci dice che il Bayern Monaco scivola all’undicesimo posto, mentre il Maccabi Tel Aviv sale alla nona posizione. Per entrambe il discorso  playoff è ancora aperto, ma non sono ammessi più passi falsi se si vuole entrare a far parte delle migliori otto. 

70-77 il risultato finale dell’incontro che andiamo ad analizzare attraverso i consueti cinque punti. 

La difesa del Maccabi Tel Aviv

E’ sicuramente questa la chiave nella vittoria del Maccabi sull’ostico campo del Bayern Monaco. La fase difensiva rappresenta il marchio di fabbrica di coach Ioannis Sfairopoulos e gli uomini di coach Dejan Radonjic ne sanno qualcosa visto che nella gara di ieri hanno fatto molta fatica in attacco, dove non riusciti a giocare come sanno. Nel basket per vincere le partite tutto parte dalla difesa e l’attacco vien da sé.

Scottie Wilbekin e Tarik Black 

E’ l’ex Darussafaka il miglior marcatore del Maccabi Tel Aviv. La guardia americana ha chiuso con 19 punti (3/4 da 2, 3/11 da 3, 4/5 TL) 6 assist, 15 di valutazione in 25’. Scottie Wilbekin si riscatta così dopo la prova opaca fornita settimana scorsa contro la sua ex squadra. Su ventiquattro partite giocate nella massima competizione europea questa è la diciannovesima volta in doppia cifra. Si può quindi tranquillamente dire che questo giocatore sia il faro di questa squadra. Da sottolineare anche l’ottima prova di Tarik Black con 14 punti (5/5 da 2, 4/5 dalla lunetta) 7 rimbalzi (di cui quello decisivo nel finale), 21 di valutazione in 24′. Il centro americano sta anche lui diventando un punto di riferimento per questa squadra.

Derrick Williams- Danilo Barthel

Questa volta ai tedeschi non sono bastate le buone performance della coppia formata da Derrick Williams e Danilo Barthel. Per l’ala americana 17 punti (3/6 da 2, 0/4 dalla lunga distanza,11/14 a cronometro fermo), 7 rimbalzi e 21 di valutazione in 29’. Mentre l’ala tedesca ha chiuso con 16 (5/7 da 2, 1/1 da 3, 3/4 TL) 6 rimbalzi e 22 di valutazione in 30’. 

Differenza sotto le plance e palle perse

Analizzando le statistiche non si può non evidenziare la differenza di rimbalzi catturati dalle due squadre e il numero di palle perse. I padroni di casa hanno chiuso con 27 rimbalzi (6 offensivi e 21 difensivi), con 16 palle perse. Invece, gli ospiti hanno conquistato ben 37 rimbalzi (14 in attacco e 23 in difesa) con 11 palle perse. 

L’effetto Sfairopoulos

Dopo aver iniziato la stagione sotto la guida di coach Neven Spahija, il quale ha collezionato sei k.o su sette partite, la società israeliana ha deciso di cambiare e di affidare la panchina ad un coach del calibro di Ioannis Sfairopoulos. Da quando l’ex Olympiacos siede sulla panchina del Maccabi c’è stato un notevole cambiamento, su 18 gare, i suoi ragazzi hanno vinto in undici occasioni (tra le mura amiche contro il Bayern Monaco, Khimki, Armani Exchange Milano, Buducnost, Barça, Panathinaikos, Olympiacos e Darussafaka e lontano da casa sui campi del Darussafaka, CSKA e Bayern Monaco) e perso sette volte (in casa vs Fenerbahce, Baskonia e in trasferta contro l’Efes, Zalgiris, Real Madrid, Baskonia, Armani Exchange Milano). In questo momento il Maccabi Tel Aviv è fuori dai playoff, ma è in piena corsa e se riuscirà a strappare il pass per le prime otto, il merito va attributo proprio al coach greco, che è riuscito a far fare un grande salto di qualità ad una squadra che aveva cominciato davvero male questa Eurolega. 

Nella prossima giornata il Bayern Monaco sfiderà lo Zalgiris Kaunas, il Maccabi invece se la vedrà contro l’Efes. 

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: