Next Generation Belgrado, la presentazione

Giorgio Mastrogiacomo

La presentazione dell’ultima tappa della Next Generation

0 0
Read Time:3 Minute, 7 Second

Terminata la Next Generation di Istanbul, vinta dal Real Madrid, si torna subito in campo con la tappa di Belgrado. Anche questo fine settimana saranno otto le squadre a sfidarsi per vincere l’accesso alle finali di Colonia, in attesa poi delle wild card. Andiamo a scoprire, quindi, i due gironi.

Next Generation Belgrado, girone A

Le quattro formazione del girone A saranno Stella Rossa, Partizan Belgrado, Maccabi Tel Aviv e Cluj. La sfida per il primo posto sarà tra le due formazioni casalinghe. La Stella Rossa, dopo anni gloriosi, dovrà cercare di rialzarsi. Nell’edizione del 2018/19, infatti, i serbi furono sconfitti nella finale per il primo posto dal Mega Basket, chiudendo così una striscia di 38 successi consecutivi. Nonostante il secondo posto la Stella Rossa riuscì ad ottenere la wild card per le finale, accontentandosi di un 1-2. Nella scorsa stagione, invece, ha chiuso al sesto posto, venendo sconfitta dall’Olimpia Lubiana.

Discorso opposto per il Partizan. I bianconeri cercheranno di bissare il primo posto ottenuto l’anno scorso proprio nella Next Generation di Belgrado. Esattamente come nell’ultima edizione il Partizan sfiderà nuovamente la Stella Rossa ai gironi, in un match che, almeno l’anno scorso, valse la finale della tappa. Il Maccabi Tel Aviv, invece, ricoprirà il ruolo di terzo incomodo tra le due padrone di casa. Dopo aver chiuso al quarto posto lo scorso anno, la squadra israeliana se la dovrà vedere con due dirette favorite al successo finale. Sembra quasi impossibile, ad oggi, ripetere il secondo posto di due anni fa nella Next Generation di Monaco. Per quanto riguarda i rumeni del Cluj si tratta della prima apparizione nel torneo.

Next Generation Belgrado, girone B

Il girone B è composto da Mega Belgrado, Olimpia Lubiana, Buducnost Voli e Lokomotiv Kuban. Anche in questo gruppo le squadre che si sfideranno per il primo posto saranno due, ossia l’Olimpia Lubiana e il Mega Belgrado. Gli sloveni sono, oramai, una vera e propria istituzione della Next Generation, con ben 13 partecipazioni negli ultimi 14 anni. I risultati negli ultimi anni, però, non sono stati eccezionali, con solo un quinto posto rimediato nella tappa di Belgrado dello scorso anno. Il Mega, invece, viene da tre ottime annate, con due terzi posti, nell’edizioni 2017/18 e 2019/20, ed una vittoria nel 2018/19. Negli ultimi tre anni, inoltre, ha disputato per ben due volte la finale della Next Generation, saltando, ovviamente, solo quella dello scorso anno.

Attenzione, però, anche altre due squadre del girone. Il Lokomotiv Kuban, dopo l’assenza dello scorso anno, torna a disputare il torneo continentale giovanile più importante. L’obiettivo è quello di migliorare il sesto posto conquistato nel 2018/19. Il Buducnost, invece, è assente dal 2015/16, quando chiuse la tappa senza neanche una vittoria. Inutile sottolineare come i montenegrini non vogliano confermarsi un’altra volta il fanalino di coda.

Next Generation Belgrado, le favorite

A differenza della tappa di Istanbul, le favorite di questo fine settimana sono quattro. Da una parte ci sarà il super derby tra Stella Rossa e Partizan Belgrado, mentre nel secondo girone Olimpia Lubiana e Mega Belgrado si scontreranno per il primo posto. Sulla carta partono favoriti i ragazzi del Mega Basket, vera e propria certezza di questa competizione. Attenzione, però, al Partizan, che, dopo il primo posto della scorsa stagione, vorrà partecipare assolutamente alle finale di Colonia. Anche nella possibile finale per il terzo e quarto posto vivremo grandi emozioni, con due formazioni storiche in cerca di rivalsa. I padroni di casa della Stella Rossa sembrano partire leggermente più avanti nel pronostico, ma occhio a sottovalutare gli sloveni.

Una cosa è certa, la Next Generation di Belgrado ci farà divertire tenendoci incollati allo schermo e, con molta probabilità, rivedremo più di una squadra a Colonia.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Olimpia Milano: Si ferma Jeremy Evans

Attraverso un comunicato stampa l’AX Armani Exchange Milano annuncia l’infortunio dell’ex Khimki. Il centro americano ha subito uno stiramento all’adduttore della coscia sinistra e verrà rivalutato tra due settimane. Fonte: Olimpia Milano

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: