Campionati esteri: vince l’Asvel, ok Maccabi con due OT

Damiano Lollobrigida
0 0
Read Time:2 Minute, 44 Second

Impegno non banale per l’Asvel, che ospita il Bourg en Bresse, reduce da una grande vittoria contro Monaco in campionato. La partita inizia con l’Asvel che si porta in doppia cifra di vantaggio, prima di tre minuti di totale blackout dei padroni di casa, con il Bourg en Bresse che riesce a trovare i punti che valgono la parità, sarà poi di due punti il vantaggio dell’Asvel all’intervallo. Nel secondo tempo i padroni di casa iniziano con un clamoroso 17-2 di parziale, per poi toccare più avanti anche il +20. Un 9-0 di parziale ospite prima della sirena del terzo quarto rimette tutto in discussione (69-60). Continua il momento no dell’Asvel e nei primi minuti dell’ultimo quarto arriva un 8-1 Bourg en Bresse che porta il punteggio sul 70-68. Si sblocca però l’Asvel con un 2+1 di Jones (top scorer con 19 punti) e non si ferma più: vittoria 85-77 per i ragazzi di Parker. Oltre a Jones, bene anche Knight con 13 punti e 9 rimbalzi. Prossimo impegno domenica prossima in casa contro il Metropolitans.

Tutto estremamente facile invece per Monaco, che dopo un primo quarto equilibrato piazza un devastante 57-21 di parziale nei due quarti centrali del match, per poi superare anche quota 100 punti per la seconda volta nelle ultime tre gare di campionato. Punteggio finale 102-59 per i monegaschi, top scorer Ouattara con 23 punti (5/8 da 3). 22 con 9 rimbalzi per Motum.

Sconfitta in casa dell’Hapoel Holon per Maccabi lunedì scorso, partita equilibrata finita 88-82 per i padroni di casa con un ottimo quarto conclusivo, 18 punti per Williams non bastano. Si riscatta però Maccabi con la vittoria pazza di ieri sera: ci vogliono addirittura due overtime ai ragazzi di Sfairopoulos per superare un Hapoel Eliat che sembrava fino alla fine poter vincere questa partita. 101-95 il finale, doppia doppia di Reynolds: 24 punti e 10 rimbalzi.

Campionato fermo in Germania, si giocano i quarti di coppa. Basta un primo quarto da 30-8 all’Alba Berlino per chiudere i giochi a Bayreuth e conquistare per la decima edizione consecutiva un posto alle final four. Miglior realizzatore da Silva con 17 punti, doppia doppia da 15 punti e 10 rimbalzi invece per Olinde, per il 57-84 finale. L’Alba in campionato andrà a far visita a Ulm, squadra in salute con tre vittorie nelle ultime quattro, dopo un inizio non ottimo (una sola vittoria nelle prime tre).

Eliminato invece al Bayern, che va sul +11 a inizio secondo quarto, ma poi sono i padroni di casa dei Niners Chemnitz a controllare la gara, chiudendo il terzo quarto in vantaggio di 19 punti (72-53). Nell’ultimo quarto però sembra cambiare la musica, prima arriva un 13-3 del Bayern nei primi minuti (nove punti di Hilliard), poi arrivano nove punti consecutivi di Lucic per il -1 con poco più di un minuto da giocare (Lucic con solo cinque punti a referto prima dell’ultimo quarto). Segnano di nuovo i Niners e Hilliard sbaglia la tripla del pareggio, non ne ha più il Bayern. Finisce 85-80 ed è Chemnitz ad accedere alle final four di coppa. I ragazzi di coach Trinchieri andranno a giocare a Gottingen domenica 21 in BBL.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Campionati esteri: la Stella Rossa trionfa nel derby di Belgrado!

Campionati esteri che questa settimana regalano una delle partite probabilmente più emozionanti nel panorama del basket europeo, ovvero il derby di Belgrado tra Stella Rossa e Partizan. Ecco quindi perché questa volta, invece di partire dalla Russia, partiamo dalla Serbia per parlare del match di cartello. Una sfida che infiamma […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: