Maccabi-Asvel (R33): gli israeliani tornano finalmente ai playoff

Maccabi-Asvel valeva una finale per coach Avi Even ed è stata vinta. Per la prima volta dopo 7 stagioni, i playoff sono ufficialmente realtà per il Maccabi.

0 0
Read Time:3 Minute, 15 Second

In una serata colma di sorprese come il successo del Pana contro il Real, ma anche il grande colpo del Monaco al Forum contro l’Olimpia, Maccabi-Asvel era finale annunciato del giovedì continentale della Turkish Airlines Euroleague.

Alla Menora Mivtachim Arena, è stata una partita godibile quasi quanto le altre due del 33° round, ma soprattutto ha emanato un verdetto che solo un mese e mezzo fa appariva quasi impensabile. Riviviamo quanto successo a Tel-Aviv con il consueto appuntamento dell’analisi in tre punti targata Eurodevotion.

Maccabi-Asvel: la difesa e l’entusiasmo di essere tornati.

Il Maccabi è insieme al Barcellona e al Monaco di Sasa Obradovic la squadra più in forma dell’intero panorama della Turkish Airlines Euroleague. Coach Avi Even ha trasformato una squadra completamente involuta, in quello che doveva ampiamente essere in questa stagione: una pretendente al piazzamento in post-season. Il suo Maccabi, infatti, anche ieri sera era in palla sin dalle battute iniziali.

Punteggi elevati in ogni parziale, possessi gestiti con ritmo ed equità tra ogni compagno, con la bomba di capitan Di Bartolomeo nel secondo quarto a cambiare l’inerzia di un match che l’Asvel di coach Parker si stava giocando con le sue carte migliori. Poi a tutto ciò va aggiunta quella chiave che regala entusiasmo: la difesa.

Il Maccabi nell’ultimo parziale inizia a dilagare dopo essere stato in vantaggio di massimo 10 lunghezze nei primi 30 minuti di gioco. Prima una tripla di Nunnally allo scadere dei 24 secondi, poi tre rubate consecutive di uno scatenato Evans permettono al Maccabi di scappare e far infiammare il proprio pubblico.

Il risultato è un 24-15 di parziale negli ultimi dieci minuti che fa esplodere il pubblico israeliano, consapevole che questa sua “finale” sia valsa il secondo accesso ai playoff nelle ultime tre stagioni.

Keenan Evans straordinario protagonista in Maccabi-Asvel di ieri sera

Maccabi-Asvel: Ante Zizic si prende la scena contro i francesi

La ferocia agonistica di Evans, il clutching di Di Bartolomeo, la leadership di Scottie Wilbekin tutti fattori decisivi nella vittoria del Maccabi certamente ma, la vera battaglia è stata anche sotto le plance nel segno anche del basket d’oltreoceano.

Se da un lato di Victor Wenbayama ve ne abbiamo parlato in tutte le salse e che il suo futuro negli States non sia imminente ma quasi, il suo diretto marcatore ovvero Ante Zizic, che ha anche una finale Nba giocata in carriera con i Cleveland Cavaliers, è stato il mattatore indiscusso del match.

Ante Zizic inchioda l’alley-oop che fa esplodere il pubblico israeliano in Maccabi-Asvel

Rimbalzi vitali per extra-possessi offensivi, capacità di leggere ogni situazione difensiva proposta dall’Asvel, ma soprattutto corre a tutta velocità anche in transizione come dimostra l’alley-oop conclusa con un assist di Wilbekin molto ricordante un “Wade to Lebron James” ai tempi di Miami.

Per il big man del team israeliano 24 punti, 5 rimbalzi e 2 assist lo rendono il fattore catalizzante che ha deciso Maccabi-Asvel.

QUI IL TABELLINO COMPLETO

Maccabi-Asvel: una partita che definisce una storia stagionale

Settima vittoria consecutiva in casa, la quarta consecutiva nelle ultime due settimane. Il Maccabi di Avi Even ha compiuto un vero e proprio miracolo se consideriamo anche il semplice fatto che meno di un mese e mezzo fa usciva dalla coppa nazionale e mandava via l’uomo fulcro di questo progetto.

La leadership di Wilbekin uno dei punti di rinascita del Maccabi in questa stagione

L’attuale quinto posto in classifica, in attesa del match dell’Efes e delle ultime due sfide in programma in regular season, dimostrano quanto di buono sia stato fatto dall’attuale coach israeliano, che ha cambiato una playoff race decisamente ancora tutta da scrivere.

Maccabi-Asvel è la partita che ridefinisce un Maccabi che rivede finalmente i playoff, e questa volta sul serio, dopo ben 7 stagioni con la costanza che finalmente è stata trovata nel momento in cui contava di più vincere.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Round 33, il Baskonia sfiora la tripla cifra ed archivia agilmente la pratica Zalgiris

Dominio totale del Baskonia. Il Baskonia si congeda con l’Eurolega 21/22 piazzando una performance importante ai danni dello Zalgiris Kaunas. 96-79 il finale, al termine di un match mai in discussione ed archiviato dopo nemmeno 10 minuti dai baschi. Ripercorriamo il match attraverso i canonici 3 punti di Eurodevotion. Il […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: