Supercoppa VTB 2021: Lo Zenit di Napier e l’impressionante difesa del Cska

0 0
Read Time:3 Minute, 20 Second

Supercoppa VTB che conferma i pronostici della vigilia ed oggi vivrà una finale attesissima tra Zenit e Cska.

Shabazz Napier dice 33 e lo Zenit va. 83-76 il finale.

La difesa del Cska tiene a 6 punti il Loko nel primo quarto e non si volta più indietro.

Potremmo riassumere così il sabato della prima Supercoppa nella storia di VTB. Due favorite c’erano, due favorite si ritrovano oggi alle 1800 (ora italiana) per una finale tutta da godere tra squadre che saranno protagoniste senza alcun dubbio in Eurolega.

Partita per certi versi equilibrata, ma sempre con la freccia che indicava il biancazzurro Zenit.

Assenti Frankamp, Kuzminskas e Gudaitis, la squadra è stata completamente nelle mani di Napier che ha offerto uno spettacolo straordinario.

Per chi avesse ancora dei dubbi, questa prestazione ci dà l’ennesima idea di quello che può essere l’impatto dell’eroe di UConn sul basket continentale.

Jordan Mickey pare quello che sta beneficiando già maggiormente della presenza dell’ex Huskies. C’è una dinamicità di esecuzione tra i due che piace tantissimo.

Xavi Pascual ha il perfetto controllo della sua squadra, con le dovute precauzioni necessarie ad un sistema che è cambiato moltissimo perchè ne è cambiato il timoniere in campo. Servirà un po’ di pazienza, ma lo Zenit ci sarà eccome.

Discorso differente per l’Unics, realtà in totale rivoluzione con praticamente 4/5 di roster nuovo e gerarchie tutte da stabilire.

Parrebbero chiarissime nel senso che Mario Hezonja si assume ogni responsabilità offensiva, anche troppe talvolta.

Il lavoro di Velimir Perasovic sarà lungo, le voci su OJ Mayo dicono di un talento notevole ma anche di una situazione potenzialmente esplosiva visto il passato dell’atleta. Grande sfida, nel caso, che potrebbe portare più su una squadra che oggi non ci pare da lotta Playoff in EL.

Tutta un’altra storia per la seconda semifinale tra CSKA e Loko.

Dominio totale moscovita, ben oltre il 91-78 finale.

La gara finisce nel primo quarto, dopo un 22-6 in cui la morsa degli uomini di Itoudis stritola ogni velleità avversaria senza alcuna pietà. Difesa eccellente.

Il Cska oggi è una squadra dal grandissimo talento che però si sta costruendo un futuro sulla difesa. Gran brutta notizia per le rivali, anche perchè mancherebbe un pezzo che arriverà, senza alcuna fretta dagli USA.

Bilanciamento perfetto offensivo intorno alla figura di un Milutinov che sta progressivamente ritrovando la miglior forma. Benissimo Lundberg, che ha messo il tiro più importante della gara nell’unico tentativo di riavvicinamento del Loko, sul 38-30, ottimo Grigonis e promettente l’adattamento al sistema di Shved.

45-20 a rimbalzo è un massacro, 22/14 vs 10/11 alla voce ratio assist/perse è differenza qualitativa estrema.

Assente ieri Daniel Hackett, l’impressione generale è che i margini di miglioramento di questa squadra siano molto ampi, il che conferma le brutte notizie per chi se la troverà davanti.

Kuban è una gran bella squadra, sui primi 5-6. Se già è assente un Whittington, si scende di molto. Se poi mancano anche Lynch e Williams…Il roster può anche numericamente essere molto profondo, ma una certa qualità nei cambi è palesemente assente.

Così Dimitris Itoudis a fine gara.

«Abbiamo cominciato dominando, grande difesa, segnando con continuità e creando buone opportunità».

«Poi brutta caduta difensiva concedendo 27 punti nel secondo quarto, con loro falcidiati dagli infortuni».

«Ancora bene nel terzo, fino alla fine, anche se spesso siamo stati senza gambe a causa dei carichi di lavoro. Per questo cerchiamo di dare spazio equilibratamente a tutti».

«Il torneo è dedicato alla memoria di Alexander Gomelsky, grande Coach e grande persona. Sfortunatamente abbiamo perso in questi giorni anche Dusan Ivkovic, per me un grande amico, nonché grandissimo Coach e persona unica».

Alle 1500 italiane si giocherà anche la finalità tra UNICS e Loko.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Valencia-Baskonia (G1), i baschi partono con il botto

È ricominciata la Liga Endesa (con una settimana di anticipo rispetto alla Lba) e lo ha fatto subito con il big match tra Valencia e Baskonia. Ad avere la meglio sono stati i ragazzi di Dusko Ivanovic, i quali hanno battuto il Valencia 67-72, al termine di un match sempre […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: