Next Generation, il Real stacca il pass per Colonia

Giorgio Mastrogiacomo

Tutto quello che è successo nella tappa di Istanbul

1 0
Read Time:2 Minute, 24 Second

E’ terminata la Next Generation di Istanbul e, come da pronostico, è stato il Real Madrid a trionfare, bissando il successo di Monaco dello scorso anno. Nulla da fare per la Stella Azzurra, costretta ad arrendersi dopo un ottimo primo tempo, cedendo alla maggiore qualità blancos. Una Next Generation nella quale, comunque, la squadra capitolina non ha affatto sfigurato, confermandosi uno dei migliori settori giovanili europei.

Next Generation
Il Real Madrid festeggia il successo nella Next Generation di Istanbul

Next Generation, la finale

Come detto ad avere la meglio sono stati gli spagnoli del Real Madrid, battendo la Stella Azzurra 85-77. Partita nella quale la formazione di coach Germano D’Arcangeli era partita meglio, andando avanti nel punteggio. Dopo la pausa lunga, però, sono venute fuori le differenze, fisiche e non, sotto canestro. I 28 punti e gli 11 rimbalzi, di cui 6 offensivi, di Eli Ndiaye sono la fotografia perfetta di quanto appena detto, non a caso il 2004 spagnolo è stato eletto Mvp della competizione. Ovviamente il merito non è esclusivamente del numero 4 madrileno. Juan Nunez e Matteo Spagnolo, inserito nel miglior quintetto, hanno dato un enorme contributo al loro compagno di squadra, distribuendo un totale di 10 assist.

Next Generation
Eli Ndiaye eletto Mvp della tappa

Per la Stella Azzurra, invece, le punte di diamante sono state Nicola Giordano, top five della tappa, e Lucas Maglietti, autori di 38 punti in due. A dar manforte, seppur con qualche errore di troppo al tiro anche Matteo Visintin, andato a referto 17 volte. Chi è mancato, facendo soffrire enorme il reparto dei lunghi, è stato Kevin Ndzie. 5 punti e 6 rimbalzi che non sono stati sufficienti a contrastare lo strapotere avversario.

Gli altri risultati

Pronostico rispettato anche per lo Zalgiris Kaunas, che, dopo essere arrivata seconda nel girone dietro al Real Madrid, batte i padroni di casa dell’Efes 97-79. Mvp del match Liutauras Lelevicius, anche lui inserito nel miglior quintetto, e vero trascinatore dei biancoverdi in questa Next Generation. I suoi 27 punti e 8 rimbalzi, uniti ai 24 di Dominykas Butka, sono decisivi per il successo lituano.

Next Generation
Liutauras Lelevicius dello Zalgiris Kaunas

Quinto posto per il Zaragoza, che passa sul Fenerbahce 97-89. Decisivi, in questo caso, i 66 rimbalzi conquistati dagli spagnoli contro i soli 52 turchi. Non bastano, quindi, i 21 punti di Ylmaz e i 22 di Gucoglu. Il Zaragoza riesce ad avere la meglio grazie ad un ottima prestazione di squadra.

Nella finale per il settimo posto arriva la prima, storica, vittoria per il Basket Brno per 71-66. E’ Ondrej Hustak a guidare i cechi al successo, con una doppia da 20+14, alla quale si aggiungono anche 4 assist. Bene anche Jakub Nekas, ultimo giocatore ad essere inserito nella top 5 della tappa, con una doppia doppia pure lui da 14+10. Il Tofas chiude questa Next Generaion con zero vittorie.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Il Real dilaga nel terzo quarto e fa 50 contro il Betis

Decima vittoria consecutiva per il Real. Sconfitto 95-77 il Betis grazie al break firmato Laprovittola nel terzo quarto. Partita mai in discussione.
Real-Betis | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: