F8 2021, Robinson e Rodríguez: i protagonisti della finale

Francesco Rangone

Robinson vs Rodríguez, sfida nella sfida nella finale di Coppa Italia

1 0
Read Time:2 Minute, 29 Second

Robinson (Justin) e Rodríguez, due giocatori che per valore assoluto non sono minimamente paragonabili, non me ne voglia il playmaker della VL, ma che, oggi, alle ore 18:15, si troveranno di fronte per contendersi la Coppa Italia. Milano-Pesaro sembra una partita dal risultato già scritto, ma, come sappiamo, nel basket nulla va dato per scontato. E proprio Justin Robinson, nelle dichiarazioni post-partita dopo la vittoria con Brindisi, ha fatto capire come Pesaro proverà in tutti modi a compiere l’impresa.

Andiamo a vedere perché Robinson e Rodríguez possono essere i protagonisti di questa finale.

Justin Robinson

Non sempre molto costante in campionato, il numero 12 di Pesaro, è arrivato a Milano con le idee ben chiare. Nel quarto di finale vinto con Sassari, Robinson ha messo a segno 27 punti e smazzato 6 assist; ieri, nella vittoria con Brindisi, 23 punti e 4 assist. Al di là delle statistiche e dei numeri quello che fa la differenza in Justin Robinson è la sua leadership. I suoi canestri, spesso molto difficili, danno delle botte di fiducia incredibili ai compagni e delle grosse mazzate agli avversari.

La grande capacità di Robinson è quella di rendersi pericoloso fin dai primi secondi dell’azione. Se può correre e sparare da tre in transizione o buttarsi a canestro non si fa certo pregare e la difesa di Milano dovrà essere brava nella transizione difensiva per limitarlo. Robinson ha anche delle ottime doti da assistman, questo grazie alla sua capacità di attirare la difesa avversaria su di lui, per poi scaricare la palla ai compagni.

Per ora, in queste Final Eight, né Sassari, né Brindisi sono riuscite a fermare il play della VL, sappiamo, però, l’altissimo livello della difesa di coach Ettore Messina. Riuscirà Robinson a ripetersi ugualmente?

Sergio Rodríguez

La scelta del protagonista in una squadra come l’Olimpia Milano è sicuramente difficilissima. Il “chacho” Rodríguez, però, si è presentato in grande spolvero a queste Final Eight e potrebbe essere lui l’uomo che guiderà i suoi alla vittoria finale. 4 punti e 9 assist contro Reggio Emilia, 22 punti e di nuovo 9 assist contro Venezia. Proprio contro la Reyer, Rodríguez ha avuto un grande impatto nel terzo quarto, dove ha servito 6 assist ai compagni.

La grande capacità di Rodríguez è proprio quella di mettersi in partita in pochissimo tempo, grazie al suo smisurato talento, sia con canestri importanti, che mandando a segnare i compagni. La difesa di Pesaro dovrà essere brava a limitarlo nei pick & roll, cercando di non concedergli il tiro, ma, allo stesso tempo, dovrà coprire tutte le linee di passaggio, proprio per evitare un assist del “chacho”. Le grandissime doti di ball handling fanno di lui un ottimo giocatore di 1 contro 1, per questo la VL dovrà evitare i cambi difensivi, se finisce contro un lungo, infatti, fa sempre canestro.

Dopo aver conquistato quattro titoli di Copa del Rey con il Real Madrid, Rodríguez vorrà sicuramente vincere anche in Italia e fermarlo non sarà facile.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Final8 Milano-Pesaro: Messina eguaglia il record

Milano travolge Pesaro conquistando la sua settima Coppa Italia

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: