Sul campo della Stella Rossa brillano Lo e Siva

Enrico Longo

L’Alba passa a Belgrado, fatali per la Stella Rossa gli ultimi 15 minuti (quarto periodo e overtime)

0 0
Read Time:2 Minute, 30 Second

L’Alba parte bene a Belgrado, poi insegue per più di 30 minuti e infine si aggiudica i 2 punti all’overtime. In Serbia finisce 84-90. Ecco i 5 punti sulla partita delle 19 del 13° turno di Eurolega tra Stella Rossa-Alba Berlino.

SFIDA “QUASI INEDITA”

Negli ultimi 20 anni, Stella Rossa e Alba Berlino si sono affrontate solamente 4 volte con i tedeschi avanti 3-1. Nella prima sfida, risalente al 2015 in occasione delle TOP 16, vinse la società di Belgrado. Nell’ultima stagione il doppio confronto è stato di marca berlinese. Per i due coach, Obradovic e Garcia Reneses, è il primo confronto di Eurolega.

ALBA BERLINO E JAGODIC-KURIDZA

L’Alba Berlino inizia meglio e dimostra di avere più soluzioni offensive, nonostante le due squadre siano vicine in stagione per quanto riguarda i punti a partita (74.7 per i serbi e 77.8 per gli ospiti): i tedeschi trovano con continuità la via del canestro sia in transizione che con la difesa schierata. La genesi del match è anche caratterizzata da una maggior distribuzione dei punti: tutti i titolari fanno almeno un centro nei primi 4 minuti. Ma a caratterizzare il primo quarto c’è anche break interno di 9-0 scaturito dall’aumento della pressione difensiva e da un ispirato Jagodic-Kuridza: 4 punti, 3 rimbalzi e 2 assist (9 di valutazione) nei primi 8 minuti. Proprio grazie all’ala serba le squadre vanno al primo mini-intervallo quasi appaiate (16-15).

FATTORE TRIPLE

I parziali e controparziali sono la costante della prima parte della gara.
La partita è intensa. Si corre tanto e si sbaglia anche parecchio. Curioso alla pausa lunga il dato che riguarda i tiri dalla distanza. La Stella Rossa, che va negli spogliatoi sopra di 3 (37-34) dopo aver toccato anche il +11 (33-22), prende meno tiri dai 6.75 ma vanta dalla posizione un discreto 41.7% (5/12). L’Alba Berlino, peggior squadra della competizione in questa specialità (34% a serata), ne realizza appena 4 su 16 tentativi.

NOVE

Come i punti che ha di vantaggio la squadra di Obradovic dopo 30 minuti (57-48). Nove come i punti realizzati da Walden e O’Bryant a tre quarti della sfida. La coppia oltre ai 18 punti distribuisce anche nei primi 3 quarti 7 assistenze (3 per il primo e 4 per il secondo) e cattura 9 carambole.

CHE FINALE L’ALBA!

Il canestro di Siva a poco più di 120 secondi dall’ultima sirena significa parità (71-71), dopo una partita quasi sempre condotta dai locali. I 28 punti in 10 minuti dell’Alba Berlino portano la sfida di Belgrado al supplementare. I 5 minuti aggiuntivi sono sulla falsa riga dell’ultimo periodo ed è “Alba Berlino show”. I tedeschi vincono la loro sesta partita (6 vittorie e 7 sconfitte) e si portano sul 4-1 per quanto riguarda i confronti con la Stella Rossa. Il binomio Lo-Siva produce 40 punti e 12 assist, ma il contributo di Thiemann è determinate.

Immagine in evidenza: sito ufficiale Eurolega

About Post Author

Enrico Longo

Laureato in Comunicazione, sogno di diventare giornalista sportivo. Vivo la vita 4 quarti da 10 minuti per volta. Amo la pallacanestro perché mi fa sentire vivo e l'Eurolega perchè aspettare il week-end per lo sport è impossibile.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Sprofondo Efes

Partita senza storia a Mosca. Il Cska vince nettamente

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: