7Days EuroCup: Trento, Virtus e Brescia ok. Venezia crolla a Belgrado

Lorenzo Lubrano

Nella 2° giornata della 7Days EuroCup, la Dolomiti Energia Trentino conquista una larga vittoria ai danni dei greci del Promitheas Patras, mentre l’Umana Reyere Venezia cade a Belgrado contro il Partizan.

Per quanta riguarda la Germani Brescia e la Virtus Segafredo Bologna, sia i bresciani che i bolognesi ottengono il successo su Ulm e Lokomotiv Kuban Krasnodar

Attraverso i nostri cinque punti analizziamo le quattro sfide delle italiane

+27

E’ lo scarto prodotto dagli uomini di coach Nicola Brienza. Infatti, tra le mura amiche della BLM Group Arena, la Dolomiti Energia Trentino si impone con il punteggio di 78-51.

Dopo aver chiuso la prima frazione sotto di tre lunghezze (15-18), i padroni di casa sono riusciti nei restanti tre periodi a macinare punti, stringendo molto bene la maglie in difesa.

Tra le note negative di serata in casa Promitheas c’è indubbiamente la pessima percentuale al tiro dalla lunga distanza (3/24).

Nebbia in laguna…

Dopo un primo tempo molto bilanciato (42-43) in favore dei veneziani, nel secondo tempo gli uomini di coach Walter De Raffaele non sono “scesi” in campo.

I padroni di casa ne hanno approfittato per propiziare l’allungo decisivo con un parziale di 53-30 ed hanno chiuso il match con il punteggio di 95-73

Codi Miller -McIntyre con 18 punti e 25 di valutazione, insieme all’ex Sassari Rashawn Thomas (22 punti e 28 di valutazione) sono gli assoluti protagonisti di serata.

Milos Teodosic e Josh Adams

La Virtus Segafredo Bologna conquista la seconda vittoria in fila dopo quella di settimana scorsa contro il Lietkabelis.

In casa V nere spiccano le prestazioni di professor Teodosic e finalmente di Adams.

Il serbo chiude con 18 punti, nonostante l’1/7 da 2.

Invece, l’ex Malaga dopo un inizio di stagione non brillante riesce a dare il proprio contributo con 17 pt in 20′.

Gli ex Olimpia Milano

Nella serata di ieri, ci sono da mettere sotto la lente d’ingrandimento le gare giocate da Christian Burns e Mindaugas Kuzminskas.

Il pivot della Leonessa guida i suoi compagni alla vittoria con 16 punti e 18 di valutazione in 26′, dimostrando di essere già entrato bene nel sistema di gioco di Brescia.

Il lituano chiude con 20 punti in 35′ con 25 di valutazione. Nonostante queste cifre, la compagine russa è costretta ad arrendersi.

Le parole di coach Sasha Djordjevic

«Vittoria importante. E’ stata una partita a due facce. I tiri che abbiamo costruito nel primo tempo non sono entrati, mentre nel secondo tempo hanno cominciato a entrare e questo ci ha dato fiducia. Dobbiamo essere più cinici. In ogni caso abbiamo sempre difeso, contro una squadra molto fisica, esperta, che sapeva sempre cosa fare. Credo che ancora la nostra forza di squadra stia venendo fuori, e possiamo essere felici della vittoria». Commenta così il successo, l’allenatore serbo nel post gara.

Next Post

Mercato: la Stella Rossa aggiunge profondità al suo roster

TAYLOR ROCHESTIE è un nuovo giocatore della Stella Rossa. E’ la prima volta che il nativo di Houston, naturalizzato montenegrino, torna in una squadra in cui ha già giocato, dopo essere arrivato in Europa nel 2009 ed aver iniziato la carriera di Eurolega col Baskonia nel 2012. Universitario a Tulane […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: