Annunci
2019/20 Turkish Airlines Euroleague season

L’Efes rischia ma vince in volata contro lo Zenit

Tra le mura amiche della Sinan Erdem Dome Arena di Istanbul, l’Anadolu Efes rischia ma passa al fotofinish contro i russi dello Zenit San Pietroburgo.

Per la compagine turca arriva la sesta vittoria nella manifestazione,  raggiungendo così in classifica il groppone di squadre composto da Maccabi Tel Aviv, Barcellona, Khimki Moscow ed Armani Exchange Milano tutto con lo score di 6 W e di 2 L.

Invece, per i russi arriva un’ altra sconfitta, la terza in fila dopo quelle subite contro il CSKA Mosca ed il Khimki Moscow. 

90-88 il punteggio finale dell’incontro che andiamo ad analizzare attraverso i nostri consueti cinque punti.

I fantastici 4 

Nella vittoria ottenuta ai danni dello Zenit, in casa Efes i protagonisti sono ben quattro. Non si può che non partire dall’ottima gara disputata da Vasilije Micic, autore di un’altra grandissima prestazione, dopo quella fornita con l’Olympiacos.

La guardia serba chiude la sua serata con 24 punti (4/4 da 2, 3/3 da 3 e 7/7 dalla lunetta) e 31 di valutazione in 31′. Le parole di coach Ergin Ataman sul suo conto sembrano aver fatto centro nell’anima del giocatore, il quale sta rispondendo nel migliore dei modi al suo allenatore, fornendo prestazioni di grande livello.

Oltre a Micic, ci sono da mettere in evidenza le performance di Shane Larkin (22 punti e 25 di valutazione), Tibor Pleiss con (13 pt e 16 di valutazione) e Sertac Sanli anche lui a quota 13 e 14 valutazione. Quest’ultimo ha dovuto sostituire la pesante assenza di un giocatore come Bryant Dunston e lo ha fatto in maniera degna.

vasilije-micic-anadolu-efes-istanbul-eb192

38 

Dopo essere stati sotto addirittura di 25 punti (67-42) sul finire della terza frazione, gli uomini di coach Joan Plaza hanno reagito e stavano per beffare la squadra vice campione d’Europa.

Nell’ultimo periodo, lo Zenit ha prodotto un break di 21-38, ma non è riuscita comunque a conquistare i due punti in classifica. Una bel segnale per il coach spagnolo, che potrà focalizzarsi su questo aspetto preparando la prossima partita.

La percentuale al tiro da 2 dei turchi

Nella partita di ieri sera, la squadra turca ha tirato davvero molto bene da 2 punti. Se si guardano le statistiche, si nota che finora l’Efes ha tirato con il 58% da 2.

Nella sfida vinta contro lo Zenit San Pietroburgo, la percentuale da 2 è stata del 73.3% con (22/30). Se si tira così bene, vincere risulta molto più semplice e per gli avversari ovviamente più difficile.

Hollins – Ayon 

Nonostante il k.o, per la squadra russa da sottolineare le prestazioni di Austin Hollins e Gustavo Ayon. L’americano dopo averne segnati 25 contro il Khimki, ne realizza ben 26 (7/11 dalla lunga distanza e 5/5 ai liberi) con 19 di valutazione. 

L’ex Real Madrid invece, ne mette a referto 21 (8/11 da 2 e 5/6 a cronometro fermo) e 22 di valutazione. 

tibor-pleiss-anadolu-efes-istanbul-eb19.jpg

Le dure parole di Ergin Ataman

Nel post partita coach Ergin Ataman non fa sconti e commenta così il successo:

«E’inaccettabile concedere 38 punti nel quarto quarto. Inaccettabile per una squadra del nostro livello. Abbiamo iniziato a divertirci e abbiamo perso la disciplina del gioco al 100%. Non abbiamo avuto contributo dalla panchina, dopo esser stati anche avanti di 25 punti. Dobbiamo lavorare, ma il quarto quarto è stato un grosso problema visto che siamo una delle squadre che vuole vincere l’Eurolega».

erginatamanmanset

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: