Annunci
2019/20 Turkish Airlines Euroleague seasonTurkish Airlines Euroleague

Il Barcellona si aggrappa alla difesa nell`ultimo quarto per avere la meglio su Valencia e rimanere imbattuto

Quinta partita e quinta vittoria in Turkish Airlines Euroleague per il Barcellona di Svetislav Pesic. Un`altra vittoria in volata contro un Valencia mai domo, ma che deve ancora una volta accontentarsi di fermarsi a un passo dalla impresa.

83-77 il risultato finale della partita, che analizziamo attraverso i nostri consueti 5 punti:

21-12

È il parziale decisivo dell`ultimo quarto in favore dei padroni di casa. Dopo i primi 3 periodi, nei quali i blaugrana non avevano concesso meno dei 19 punti della frazione iniziale, i padroni di casa fiutano il pericolo della prima sconfitta stagionale in Europa, che sarebbe stata la seconda consecutiva considerando lo stop di Saragozza nel weekend in campionato, e prendono di petto la situazione con il senso di urgenza tipico delle grandi squadre.

La pressione sulla palla sul perimetro aumenta e la maglie dentro il pitturato si stringono, con una migliore presenza a rimbalzo sotto il proprio tabellone, fino a quel momento reale problema. E tutto parte da un recupero in tuffo di Adam Hanga a metà periodo, non una novita’ ormai.

Rimbalzi offensivi e punti della panchina: le chiavi valenciane per una impresa sfiorata

Se la squadra di coach Jaume Ponsarnau è riuscita a giocarsi la partita fino alla fine nonostante delle percentuali al tiro ancora una volta deficitarie (44,7% da 2 e 30% da tre), buona parte del merito è attribuibile all`energia con la quale si è garantita seconde opportunità offensive in serie. Sono 13 i rimbalzi offensivi al 40′, 7 dei quali provenienti dalla coppia Dubljevic-Ndour, ovvero i centri della squadra, a lungo un rebus per i lunghi del Barcellona al momento di prendere i riferimenti per il tagliafuori.

Nota sorprendentemente positiva anche il fatturato di chi è uscito dalla panchina: 36 punti contro i 22 delle “riserve” avversarie sono bottino a cui dalle parti della Fonteta non erano esattamente abituati. Peccato per qualche persa di troppo finale a sporcare una ratio assist/perse ampiamente positivo prima degli ultimi minuti di gioco.

Boban Dubljevic e il conto aperto di Jordan Loyd con il Barcellona

Sono principalmente due i trascinatori del conjunto taronja nella serata del Palau Blaugrana: il centro montenegrino si riscopre in formato Eurocup e domina a lungo il match in entrambi gli estremi del campo: 12 punti, 10 rimbalzi, 2 assist, 3 recuperi e 24 di valutazione in 23 minuti di utilizzo il saldo finale.

30 punti, 4 rimbalzi, 2 assist e 37 di valutazione: queste le cifre impressionanti messe insieme da Jordan Loyd nella sfida tra le due squadre del 13 ottobre, valida per la quarta giornata di Liga ACB. Nel primo tempo della “rivincita”, la guardia di Atlanta era apparsa nuovamente inarrestabile, nonché perfetta dall`arco dei 6,75 con 3 realizzazioni su 3 tentativi. Poi il terzo fallo, commesso prematuramente nella ripresa, lo ha relegato in panchina togliendogli ritmo. Riesce comunque a concludere con 17 punti e un buon 6/12 dal campo con 4 rimbalzi.

Il Barca e gli infortunati dimenticati

Heurtel, Pangos, Delaney e Ribas: queste le armi improprie (e che armi…) alle quali Pesic sta forzatamente rinunciando da qualche settimana. Il Barcellona è talmente forte e profondo che non ne sta risentendo quasi per niente a livello di risultati, ma è chiaro che sul piano della continuità nella prestazione qualcosa possa venire a mancare in un gruppo di giocatori cui il coach serbo sta chiedendo moltissimo con il susseguente dispendio di energie fisiche e nervose che tutto ciò comporta. Da grande squadra, però, ha accettato la sofferenza tenendosi delle risorse per il forcing finale.

Al Palau si è visto il Barcellona condurre le danze decisamente sotto ritmo per lunghe fasi della contesa. Forse la spia della riserva si è accesa, nonostante la profondità del roster di cui può godere lo staff tecnico catalano: utile indicazione per chi dovrà affrontarlo venerdì, ovvero l`AX Armani Exchange di Ettore Messina.

Le dichiarazioni dei coach

“Siamo contenti perché siamo riusciti a dare di nuovo il nostro meglio in un momento difficile, complimenti ai miei ragazzi per non avere mollato ed essere rimasti concentrati” ha commentato Pesic, ponendo l`accento su un buon equilibrio nella manovra offensiva a metà campo e nel gioco in transizione.

Rammarico nelle parole di Jaume Ponsarnau, secondo il quale “la partita sarebbe stata probabilmente nostra se non avessimo perso consistenza nel minuto finale di entrambi i tempi”

“Resta la soddisfazione per essere stati competitivi contro una squadra di alto livello con determinazione”.

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: