La lavagnetta dei PO #9: l’horns re-screen della Virtus

Dopo avervi illustrato la post-season della Turkish Airlines, questa sera anche in EuroCup partono i playoff. Nuovo appuntamento della lavagnetta di ED, tutto dedicato all’horns re-screen della Virtus Bologna.

0 0
Read Time:3 Minute, 14 Second

Per il basket italiano in Europa è tempo di Playoffs. Se per Milano, l’ostacolo che la separa dalle F4 di Belgrado è l’Efes campione d’Europa, per la Virtus di coach Scariolo questa sera inizia la caccia ad un posto per l’obiettivo Turkish Airlines Euroleague.

Alla Segafredo Arena infatti è la sera del primo atto della serie contro il Liektabelis, e per questo e per l’Umana Reyer Venezia ci saranno due edizioni speciali della lavagnetta targata Eurodevotion. Il nono spunto tattico della redazione è infatti è concentrato sull’horns re-screen visto in stagione dalla Virtus.

L’horns re-screen di coach Scariolo: come si svolge questo gioco offensivo

Che la Virtus sia in un ottimo stato di forma lo è certificato dai risultati recenti ottenuti dalle V Nere. Dalla vittoria contro Milano, passando alla rimonta di Bourg e il successo a fatica con Trento prima e a Pesaro poi lo scorso sabato, la squadra di coach Scariolo ha gestito alla grandissima il momento clou della stagione.

Come detto nella nostra presentazione della serie, la compagine lituana ultimamente è in forma specie lontano dalle mura amiche, ma la Virtus se ha necessità di ottenere i suoi successi deve continuare la sua modalità “rullo macina-risultati” vista in queste settimane.

Per far sì che la Virtus continui su questa strada, la squadra di coach Scariolo deve mostrare il suo basket come dimostrato nel gioco horns re-screen ammirato molto spesso in molte situazioni di gioco della prima fase di 7DaysEuroCup. Questo gioco offensivo disegnato dall’ex assistant coach dei Toronto Raptors, infatti, rappresenta una miriade di soluzioni.

Il gioco parte con una situazione di doppio blocco, uno fronte all’altro, dove viene privilegiato l’hand-off con il lungo, con la guardia che taglia forte a canestro, per poi posizionarsi nel cuore dell’area. Qui il cuore del gioco: il 5 che ha fatto hand-off porta un blocco pin-down per la guardia sotto, insieme a 4 che porta un vertical per l’uscita in angolo. A questo punto è l’esterno posizionato nel cuore dell’area a scegliere quale blocco sfruttare, capitalizzando il vantaggio dato da questo horns re-screen game.

Ecco tutte le soluzioni partendo dal gioco horns re-screen disegnato dal coach della Virtus Bologna

Come si difende questo horns re-screen game di coach Scariolo?

Per il Liektabitis questa sera inizia una sfida quasi impossibile. Nonostante una buona seconda parte di stagione, culminata con il raggiungimento del record di 9 vittorie e 7 sconfitte, la squadra allenata da coach Canak per completare il miracolo deve necessariamente vincere la serie in difesa.

Per i lituani dunque, che si preparano a vivere un momento difficilissimo, come possono difendere questo gioco offensivo horns re-screen ideato per giocatori mortiferi come il Beli, ma anche lo stesso Cordinier? Beh sicuramente alternanza sui cambi sarà cruciale.

Va fatto seguire sicuramente l’uomo sull’hand-off play lungo, questo è certo. Ma è sui blocchi potenziali dei lunghi che si deve necessariamente cambiare. Jaiteh e Sampson, così come il Tex sono giocatori che sanno aumentare bene il volume del corpo, quindi tentando di forzare il blocco è difficile per contrastare il tiro di una guardia.

Cosa ancora più importante è farlo senza dubbio sulla situazione vista con Alibegovic. La variabile dell’uscita dal blocco verticale in angolo, può far venire il mal di testa alla difesa lituana specie con un giocatore del genere come Belinelli, capace di essere magistrale su ogni tipo di uscita dai blocchi.

Per vincere la serie contro questa Virtus, i lituani dovranno essere perfetti. A partire da stasera: alla Virtus Segafredo Arena, infatti, inizia ufficialmente la missione continentale delle V nere.

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Olimpia Efes (G1): la peggior prestazione offensiva stagionale dell'Efes basta per ribaltare il fattore campo

Turchi si prendono la prima gara della serie
Olimpia Efes

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: