Liga Endesa J13: Il Real è già a Granada, il Barça quasi. Record storico di McFadden

0 0
Read Time:3 Minute, 24 Second

Liga Endesa che completa la Jornada 13, ormai a poche sfide dalla definizione del quadro delle partecipanti alla Copa del Rey di Granada.

BADALONA v BETIS apre la Jornada 13 al Palau Municipal d’Esports nel tardo pomeriggio di sabato. Partita stranissima, con Siviglia avanti di 9 all’intervallo, poi un parziale di 36-10 locale, grazie un grandissimo Pau Ribas, seguito dal rientro ospite ed un finale 84-82 con il Betis (31 di Vito Brown) che ha mancato il tiro della vittoria. 12 su 18 dall’arco nel secondo tempo per la Penya.

Contemporaneamente, alla Gran Canaria Arena, i padroni di casa del GRANCA ospitano MANRESA in uno scontro diretto tra squadre al quarto posto.

Prosegue il momento nero della squadra di Porfi Fisac, tra Eurocup e Liga: 80-82 e Manresa vola verso Granada con un record di 8/5.

Non bastano i 31 di Dylan Ennis in un gara tiratissima che si chiude con una chiamata arbitrale ai danni di Kramer molto discussa. Ismael Bako prosegue la sua stagione dominante con un bel 23 di valutazione frutto di 17 punti e 9 rimbalzi.

BASKONIA v BILBAO è derby basco alla Fernando Buesa. Del chiaro successo baskonista 101-86 vi parliamo separatamente.

BURGOS ha sfidato MURCIA nella serata di sabato. Dominio ospite e 84-102 grazie ad un prova straordinaria del grande ex Thad Mc Fadden. 29 punti con 9/13 da tre in meno di 20 minuti. Quei soli 18’32” sul parquet gli garantiscono la miglior prova di sempre, stabilendo un record storico in Liga.

23 di McGee per i “burgalesi”.

Ovazione del Coliseum per un ex non certo dimenticato. Da queste parti si fa così, per una delle migliori tifoserie del continente.

Mezzogiorno di fuoco tra BREOGAN e ANDORRA. Torna al successo la squadra di Paco Olmos dopo tanti problemi soprattutto legati ai contagi.

26 e 6 rimbalzi di uno Dzanan Musa clamoroso, leader nell’83-74 dei suoi. 16 del solito Codi Miller-McIntyre per Andorra, che si allontana dalla Copa (5/8) dopo un inizio di stagione in Liga complicato.

ZARAGOZA v FUENLABRADA era scontro già determinante in ottica ultime posizioni. Trionfo esterno grazie a buone percentuali e ad una difesa efficace. Nel 74-85 brillano Emegano ed Alexander entrambi a quota 17. Motley a 18 per i padroni di casa.

Il REAL, reduce dalla sconfitta nel “clàsico”, ha ospitato MALAGA, squadra alla ricerca di W che portino verso Granada. Inizio complicato e metà gara chiusa sul 31-37, poi Madrid prende il controllo nel terzo quarto con un perentorio 31-16 che porta al più 9 a 10′ dal termine. Finisce sostanzialmente lì, come vi raccontiamo nella nostra analisi dedicata alla sfida del Wizink Center.

“Partidazo” del weekend al Santiago Martin, dove TENERIFE attendeva il BARCELLONA. La squadra di Jasi non fa sconti e dopo un effimero vantaggio iniziale tinerfeno, prende in mano la gara e la chiude nell’ultimo quarto sul 60-75.

VALENCIA v OBRADOIRO avrebbe dovuto chiudere la Jornada ma è stata rinviata al 23 dicembre per un problema di eccessivi contagi tra i “taronja”.

La classifica vede in alto il Real primo (12/1) e già qualificato per la Copa con il Barça che segue ad un passo (11/2). Joventut terza solitaria (8/4) ed una gara da recuperare, mentre un terzetto a quota 8/5 è ben piazzato per Granada: Murcia, Tenerife e Manresa potrebbero essere raggiunte dal Valencia, che ha una partita in meno. L’ottavo posto è oggi spartito da Baskonia e Gran Canaria (7/6), ma da dietro potrebbe aggiungersi, se non superarle, il Breogan, a quota 6/5 e con ben due impegni ancora da giocare. Qualche residua chance di partecipazione alle Finali di Copa del Rey per Malaga, 11ma a 6/7, mentre servirebbe un miracolo ad Andorra (5/8) ed Obradoiro (4/8 ed una gara in meno).

Nessuna chance e lotta salvezza come obiettivo primario attuale per Fuenlabrada, Burgos e Zaragoza, a quota 4/9, davanti a Bilbao (3/9 ed un recupero da giocare) ed il Betis, sempre più ultimo a 2/11.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Campionati esteri: ok le russe, il Partizan cade in casa col Cedevita

Lunedì mattina significa tour tra i campionati esteri: questo treno, come al solito, passa da Russia, Serbia e Lituania. Tutti a bordo, si parte! Continua lo splendido momento dell’Unics Kazan che vince anche in campionato battendo 71 a 54 Kalev. Migliore di giornata il solito super Mario Hezonja con 15 […]
campionati esteri cedevita partizan

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: