VTB, il Lokomotiv s’inchina ad un CSKA di un altro livello

frcata7
0 0
Read Time:2 Minute, 39 Second

Lokomotiv Kuban-CSKA Mosca era il match di cartello di questa giornata di VTB, ma l’effettivo andamento della gara non ha rispettato quelle che erano le aspettative. Nessun match equilibrato in quel di Kuban: la squadra di Itoudis domina e chiude la partita sul punteggio finale di 69 a 88.

I padroni di casa hanno dimostrato già di essere una delle migliori squadre di EuroCup e l’impressione è che oggi poteva fare qualcosa di più anche solo per impensierire il CSKA, che, ricordiamolo, è sempre sinonimo di eccellenza nel basket europeo.

Probabilmente questa sfida è arrivata in un momento particolare del percorso delle due compagini. Dopo l’inizio strabiliante si può dire che solo ora il Loko stia subendo il primo calo fisiologico ed una motivazione, in tal senso, si può trovare anche nella ristrettezza delle rotazioni (fattore che alla lunga non sarà marginale e che abbiamo messo in evidenza a più riprese).

D’altro canto il CSKA dopo un periodo di mini-crisi vissuto ad inizio novembre ora sta saldamente ritrovando le proprie certezze e la propria identità. Tutto ciò, ovviamente, anche grazie al rientro degli infortunati vessati da una dea bendata che negli ultimi anni non vede di buon occhio Mosca.

Tuttavia, il CSKA di oggi ha dimostrato di essere tornato sui consueti binari e di essere quella squadra per molti inarrivabile. L’attacco ha fatto vedere tutte le soluzioni di cui è capace: da quelle interne fino alla costruzione oculata del tiro dall’arco. Il tutto poi è ancora più semplice quando in cabina di regia si ha un Alexey Shved così ispirato. Anche oggi 17 punti (con 5 su 8 dal campo) e 7 assist con 21 di plus/minus, il migliore dei suoi.

Dopo un periodo di assestamento sembra proprio che l’ex Khimki si stia trovando a suo agio nel ruolo che Itoudis gli ha ritagliato e se il livello delle sue performance rimarrà questo, sono tutti avvisati.

CSKA Shved Itoudis
L’intesa tra Shved e coach Itoudis

Prova importante poi per Nikola Milutinov che sta lentamente tornando in forma dopo l’infortunio alla caviglia che lo aveva tenuto fuori dalla prima giornata di Eurolega: per lui oggi 12 punti e 10 rimbalzi in soli 18 minuti di gioco!

Infine, come se le note positive non fossero già tante per la squadra della capitale, pare proprio che l’armata rossa abbia ritrovato quella ermeticità difensiva che la contraddistingue. La fatica nel trovare la via canestro è stata evidente oggi per Kuban.

E proprio parlando del Lokomotiv è giusto sottolineare come oggi abbia giocato probabilmente la peggior partita della stagione. Non tanto dal punto di vista tecnico, ma anche e soprattutto caratteriale: i giocatori di casa sono parsi spesso in ritardo, lenti nell’esecuzione delle giocate e nelle letture. Il dato delle 20 palle perse va letto anche in questo senso.

L’unico a salvarsi è il solito Johnathan Motley (20 punti) che, rispetto ai compagni, ha messo quell’intensità che lo ha contraddistinto dalle prime uscite stagionali. Nessun allarmismo insensato in casa Kuban: il calo fisiologico dopo un inizio pimpante è più che normale. Tuttavia il Loko dovrà interrogarsi e capire come risolvere soprattutto i problemi legati alle rotazioni per tentare di raggiungere gli obiettivi posti ad inizio anno.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Liga Endesa Jornada 12: Colpo Baskonia, Barça KO. Il Real resta solo

Liga Endesa giunta alla Jornada 12. Quando mancano solo 5 partite per definire chi andrà a Granada per la Copa del Rey sono arrivate diverse sorprese. FUENLABRADA v VALENCIA apre i battenti della Jornada 12 nel pomeriggio del sabato. Il canestro vincente di Obi Emegano (23 punti) dà il via […]
Liga Endesa

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: