Jasikevicius durissimo coi suoi: Manchiamo di professionalità!

alberto marzagalia
0 0
Read Time:2 Minute, 14 Second

Jasikevicius molto critico con i suoi dopo la sconfitta interna di Liga Endesa contro il Valencia. Le parole del Coach lituano vanno ben oltre una normale insoddisfazione per un mancato risultato.

Barcellona-Olimpia

Sarunas Jasikevicius non ha usato mezzi termini dopo la sconfitta di domenica in Liga Endesa contro Valencia al Palau, maturato in un ultimo quarto i cui gli ospiti taronja hanno segnato 24 punti, subendone solo 16 dai blaugrana.

Già nella breve intervista del dopo gara, al microfono di Milena Martin (Movistar), Saras era stato abbastanza duro: «Cosa ci è mancato? La professionalità!».

«Siamo in buona forma, qualche giorno fa abbiamo dominato col Baskonia vincendo largamente, perchè oggi un partita simile?»

«Abbiamo tre play che dovrebbero controllare il gioco: nessuno di loro lo ha fatto»

Nella conferenza stampale sue parole sono andate oltre.

«Innanzitutto congratulazioni a Penarroya ed a Valencia: hanno meritato pienamente la vittoria».

«Ancora una volta non ho preparato bene la mia squadra, ma è seccante e noioso prendersi le responsabilità in queste situazioni».

«E’ sempre colpa dell’allenatore ma forse questa volta non è così»

«Sempre le stesse cose! Non siamo capaci di essere professionali a lungo. Io mi prendo le mie responsabilità ma ci sono tanti esempi sino ad oggi…».

«Abbiamo un sacco di giocatori oltre i 30 anni, abbiamo 3 playmaker che dovrebbero controllare il gioco ma nessuno di loro lo ha fatto».

«E’ sempre colpa dell’allenatore, ma questa volta forse no».

«Non voglio mentire, faremo fatica perchè manchiamo di professionalità»

«Abbiamo qualità, certamente, ed i giocatori lo dimostrano, ma a volte ci rilassiamo. Sappiamo in partenza che ci saranno alti e bassi, la gente non cambia… Non voglio mentire, faremo fatica perchè manchiamo di professionalità».

cross screen

E qui il tono della critica sale di molto.

«Ho dato un giorno libero dopo la gara col Baskonia perchè sapevo che calendario avevamo davanti ma poi ieri (sabato) ci siamo allenati male».

«Sulla lavagna nello spogliatoio abbiamo scritto chiaramente che valencia non aveva mai perso fuori casa quest’anno e che veniva dal successo di Bologna rimontando 21 punti…»

«Chi ha giocato bene? Non ve lo so dire. Per Mirotic è così semplice fare 20 punti…»

La bordata ulteriore arriva alla fine, corredata dal giusto rispetto per gli avversari.

«Non so dirvi chi abbia giocato bene. Per Mirotic è così facile segnare 20 punti… Ne abbiamo subiti 87 in casa dopo che contro il Baskonia avevamo difeso alla grande. Che scuse abbiamo oggi? Gli infortuni? Cosa dovrebbe dire allora Penarroya?» (ndr senza Claver, Dimitrijevic e Tobey)

Alla vigilia di una sfida casalinga col Cska e della trasferta durissima a Lione con l’Asvel nel giro di 48 ore, la situazione in casa blaugrana pare oltremodo tesa.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

La lavagnetta di ED #10: continuità offensiva dell'Unics Kazan

Settimana fittissima per la nostra lavagnetta. Dopo l’edizione di ieri, dedicata dalla sfida tutta italiana d’Eurocup tra Reyer Venezia e Virtus Bologna, è ora di parlare di Olimpia Milano, perché stasera ha inizio un nuovo doppio turno di Eurolega. Oggi, nello specifico, parleremo di una continuità offensiva (sì, non mettetevi […]
continuità offensiva

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: