EUROLEAGUE STORY 2017/2018: il trionfo dei “blancos”!

mfiorda26
0 0
Read Time:9 Minute, 42 Second

La stagione 2017/2018 di Euroleague è stata sicuramente una delle più avvincenti ed incredibili della storia del torneo.

In questo articolo ne ripercorreremo le tappe più importanti, partendo dalla regular season e arrivando fino alle Final Four di Belgrado.

REGULAR SEASON

La stagione regolare 2017/2018 si apre con il ricordo indelebile del trionfo del Fenerbahce nella stagione precedente, e non può essere altrimenti, visto che, probabilmente, quella squadra era formata da uno dei roster più forti e completi dell’ultima decade della competizione. Ma, allo stesso tempo, numerosi cambiamenti sono stati necessari in casa Fener durante l’estate: via i due principali leader della squadra, Bogdan Bogdanovic ed Ekpe Udoh, pronti a giocarsi la carte NBA, e dentro giocatori meno esperti ma in rapida ascesa come Wanamaker, Guduric e Nicolò Melli. Un restyling, questo, che chiaramente fa essere leggermente più tranquille le altre “competitors” ma che, come poi si vedrà, non altererà in alcun modo la solidità di un gruppo a tutti gli effetti vincente, per di più guidato dall’allenatore più vincente di tutti.

Ciò nonostante, l’avvio di stagione dei campioni in carica non convince del tutto, sono soltanto 4 vittorie nelle prime 7 partite, e ad approfittare di questa partenza titubante è la grande protagonista della regular season 2017/2018: il CSKA Mosca. I moscoviti arrivano da una Final Four deludente a Istanbul, dove sono stati eliminati in semifinale dall’Olympiakos di Spanoulis e Printezis (sì, ancora loro…) e hanno una tremenda voglia di riscatto. Dominano la regular season dalla prima all’ultima giornata e chiudono con un incredibile record finale di 24 vittorie e 6 sole sconfitte, valevole per la testa di serie numero 1.

La lotta per la terza posizione è sicuramente la più avvincente di tutte e vede un arrivo a pari merito tra tre squadre con record di 19-11: le due greche e il Real Madrid. La classifica avulsa premia l’Olympiakos, che chiude dunque al terzo posto, con Panathinaikos in quarta posizione e blancos “soltanto” quinti. Ma spesso, come si è soliti dire, i playoff sono un altro sport e, nella stagione 2017/2018, questo concetto è più che mai valido, soprattutto se nella tua squadra gioca un certo Luka Doncic (MVP della Regular season).

La sorpresa di questa stagione è però sicuramente lo Zalgiris Kaunas di Sarunas Jasikievicus che, nonostante il budget più basso di tutta la competizione, riesce a chiudere al sesto posto e a raggiungere i playoff per la prima volta dal 2001. Lo Zalgiris gioca un basket fatto di grande intensità difensiva e durezza mentale, a immagine e somiglianza del proprio coach, e mette in difficoltà praticamente tutte le big della competizione, vincendo anche molti scontri diretti. La Zalgirio Arena è un tripudio di emozioni e a Kaunas si respira un’atmosfera che mancava da tempo: gli oltre 14.000 spettatori di media ne sono la prova lampante.

Le ultime due squadre che riescono a strappare il pass per i playoff sono il Baskonia, guidato da una straordinaria coppia di lunghi come quella formata da Shengelia e Poirier, e il Khimki di Shved, vincitore dell’Alphonso Ford Trophy con oltre 21 punti di media. Chiudono invece in fondo alla classifica l’Olimpia Milano di Simone Pianigiani e l’Efes di Ergin Ataman (strano se ci si pensa oggi…).

Sergio Rodríguez, nuova aggiunta del CSKA durante l’estate 2017.

(1/3, scorri in fondo per cambiare pagina e proseguire la lettura)

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Donatas Motiejunas firma con il Monaco

Motiejunas torna in Europa. Donatas Motiejunas tornerà nel vecchio continente, e lo farà con la maglia del Monaco. Il big man, visto in Italia con la Benetton Treviso dal 2009 al 2011, è reduce da due anni in Cina spesi con le maglie degli Shanghai Sharks e degli Xinjiang Flying […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: