Euroleague players 2014/15: Nemanja Bjelica, talento e versatilità

0 0
Read Time:4 Minute, 10 Second

LE ORIGINI

Nemanja Bjelica nasce a Belgrado il 9 maggio 1988.

Nemanja si avvicina alla pallacanestro all’età di sette anni, cinque anni dopo, nel 2000, entra nelle giovanili nel Partizan Belgrado. La squadra dei nati nel 1988 venne sciolta e Nemanja è costretto a spostarsi nel KK Superfund, dove subisce un infortunio alla mano e, su consiglio di Bogdan Tanjevic, va ad allenarsi a Rimini, all’epoca nella seconda serie italiana, dove si riprende dall’infortunio.

Nel 2006, Bjelica va in Austria nei Traiskirchen Lions, per iniziare la sua carriera da professionista. L’allenatore della squadra non poté fare a meno di notare il grande talento di Bjelica, ma soprattutto il suo desiderio di giocare come un esterno nonostante avesse raggiunto i 208 centimetri di altezza. Noi oggi sappiamo che quella caratteristica Nemanja l’ha conservata per tutta la carriera ed è proprio questo che gli ha permesso di diventare un giocatore completo a discapito della sua altezza.

Nel corso della sua stagione in Austria, Bjelica viene colpito da un altro infortunio, che lo tiene lontano dai campi per più di tre mesi. In quel periodo, il serbo pensa addirittura di lasciare la pallacanestro, ma arriva in suo soccorso un certo Svetislav Pesic, che aveva notato il suo talento e lo invita a tornare in Serbia nelle fila della Stella Rossa. Il giovane Nemanja non riesce a rendersi conto di aver ricevuto un invito da Pesic e dalla Stella Rossa, ecco le sue dichiarazioni poco dopo la chiamata:

Onestamente, non credo ancora di essere allo Zvezda, con un allenatore così e compagni così. Sono contento? Stai scherzando… sono felice, e molto.

Le due stagioni alla Stella Rossa lo consacrano definitivamente, dopo una prima annata ad ottimi livelli, che gli vale la convocazione in Nazionale serba, esplode nella seconda stagione diventando il miglior realizzatore della squadra e stupendo tutta l’Europa, e non solo, con la sua versatilità.

Arriva la chiamata dell’NBA, Bjelica viene selezionato alla 35esima scelta dai Wizards, ma decide di restare in Europa accasandosi al Caja Laboral alla corte di Dusko Ivanovic. La sua avventura in Spagna non è delle più felici, Nemanja gioca poco per le prime due stagioni, ma nella terza riesce a rifarsi tanto da ricevere la chiamata di Obradovic al Fenerbahce. Bjelica diventa fin da subito uno dei giocatori chiave nello scacchiere del coach serbo, il primo anno vince il campionato turco con ottime cifre sia in campionato che in Eurolega.

Bjelica
Bjelica con la maglia della Stella Rossa

(1/3, scorri in fondo per cambiare pagina e proseguire la lettura)

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Ufficiale: Landry Nnoko è un nuovo giocatore del Baskonia

Il Baskonia ufficializza un colpo sotto canestro: preso il centro camerunese Landry Nnoko. Visto anche in Italia a Pesaro, Nnoko nella scorsa stagione ha vestito la maglia della Stella Rossa, chiudendo a 7.1 punti e 5.2 rimbalzi di media in Euroleague.

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: