Eurocup, l’UNICS si aggiudica gara 3 ed è in semifinale

Francesco Rangone

Gara 3 è dell’UNICS Kazan che battendo il Lokomotiv Kuban raggiunge la Virtus Bologna in semifinale.

0 0
Read Time:3 Minute, 31 Second

Sarà Kazan l’avversaria della Virtus Bologna nella semifinale di 7Days Eurocup. L’UNICS ha la meglio sul Lokomotiv Kuban al termine di una partita divertente, equilibrata ed incerta fino alla fine.

Gara 3 è stata sicuramente la partita più bella di questa serie, entrambe le squadre hanno fatto vedere un gioco più ordinato rispetto alle sfide precedenti e l’intensità difensiva è aumentata.

Il risultato finale recita 82-78.

L’analisi di UNICS Kazan-Lokomotiv Kuban nei 5 punti di Eurodevotion.

La rimonta di Kazan nel secondo quarto

Dopo aver concluso il primo quarto avanti di 6 lunghezze, il Lokomotiv ha aperto il secondo periodo con un parziale di 5-0 portandosi oltre la doppia cifra di vantaggio. Intorno alla metà del quarto, però, l’attacco ha smesso di funzionare e la squadra di coach Pashutin ha subito un parziale pesantissimo. Il canestro di Vladislav, a 5 minuti dalla fine del secondo periodo, è l’ultimo per il Lokomotiv nel quarto, dopo si sono susseguiti ben 10 errori consecutivi dal campo.

Kazan ha ribaltato il risultato con un 14-0 che si è dimostrato decisivo ai fini del risultato finale. Grande merito va dato alla difesa dell’UNICS che fino a questo momento non aveva dimostrato grande solidità. Questa sera, infatti, i punti subiti sono solamente 78, rispetto agli 88 e agli 86 delle prime due partite.

Jamar Smith

Ancora una volta grande partita della guardia statunitense che, in uscita dalla panchina, ha segnato 19 punti in 24 minuti sul parquet. Smith, miglior realizzatore dei suoi, fino dalla prima azione ha dimostrato di avere la mano calda, realizzando un palleggio, arresto e tiro fulmineo. Questo movimento è sicuramente il preferito della guardia statunitense che, nel corso di tutta la serie, ha realizzato questo tipo di giocata senza che gli avversari riuscissero a limitarlo. Per lui 18,6 punti di media nelle tre partite contro il Lokomotiv, senza ombra di dubbio il migliore dei suoi. Questa sera l’ha dimostrato un’altra volta con canestri difficili e decisivi, per la Virtus non sarà facile arginarlo.

Per l’UNICS in doppia cifra anche White (17), Morgan (17+9 rimbalzi) e Brown (10).

UNICS | Eurodevotion

L’attacco dell’UNICS

L’UNICS, in gara 2, non era riuscita a trovare un’alternativa offensiva al tiro da 3 punti e in attacco aveva fatto molta fatica. In questa gara 3 coach Priftis ha trovato la soluzione e sono arrivati più canestri da dentro l’area. I 17 punti di Morgan (12 totali nelle prime due gare) ne sono la dimostrazione. I tentativi dalla lunga distanza sono passati a 23, dopo i 37 di gara 1 e i 30 di gara 2. Anche la percentuale da 2 punti è migliorata, passando dal poco più del 30% nelle prime due partite al 41,3% questa sera. Rimane comunque un dato molto inferiore al 51,13% di media dell’intera stagione e sicuramente per battere la Virtus servirà più precisione al tiro.

I lituani ed Hervey gli ultimi ad arrendersi

Partita totale per Mantas Kalnietis, dopo la prestazione mostruosa di gara 2, il playmaker ex Milano mette in mostra un’altra grande partita segnando 8 punti ai quali si aggiungono 8 rimbalzi e 8 assist. Kalnietis ha dimostrato di essere il leader carismatico della squadra e anche oggi è stato tra gli ultimi ad arrendersi. Ottima prestazione anche per il connazionale Kuzminskas, autore di una doppia doppia da 19 punti e 10 rimbalzi. Hervey è il miglior realizzatore della partita, 22 punti, 6/6 ai liberi e anche 5 rimbalzi, i punti del lungo americano erano sicuramente mancanti alla squadra delle prime due gare e questa sera, invece, non sono bastati.

Semifinale

L’UNICS dovrà affrontare l’avversario più difficile in semifinale, la Virtus Bologna di coach Djordjevic. Le V nere hanno eliminato Badalona nei quarti di finale e sono la squadra più forte della competizione. Serviranno delle partite perfette da parte di Kazan per provare nell’impresa di eliminare la squadra italiana che è sicuramente la favorita numero uno per la vittoria finale. Le prestazioni di gara 1 e gara 2 non sarebbero sicuramente sufficienti, mentre quello che si è visto in gara 3 può essere di buon auspicio. Dall’altra parte del tabellone Monaco ha vinto gara 3 contro il Buducnost e in semifinale se la dovrà vedere con Gran Canaria.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Euroleague, Round 33: le assenze della prima serata

Euroleague Round 33 al via nel tardo pomeriggio di oggi. La situazione delle assenze squadra per squadra. BASKONIA v EFES Tonye Jekiri out per il Baskonia mentre i turchi, reduci dal trionfo madrileno, sono al completo. PANATHINAIKOS v OLIMPIA Ospiti sempre senza Jeremy Evans e Malcolm Delaney, mentre i padroni […]
Euroleague

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: