LBA (23°): Pesaro e Cantù lottano, ma alla fine vincono la Virtus e Milano

Lorenzo Lubrano
0 0
Read Time:2 Minute, 48 Second

LBA – Nella 23° giornata del campionato di Serie A UnipolSai, la Virtus Segafredo Bologna vince sul parquet della Vitrifrigo Arena contro la Carpegna Prosciutto Pesaro, mentre l‘AX Armani Exchange Milano ottiene il successo tra le mura amiche del Medionalum Forum nel derby contro l’Acqua San Bernardo Cantù. Per le due compagini impegnate in Eurolega ed EuroCup si prospetta una settimana davvero molto importante nelle rispettive competizioni.

LBA | Eurodevotion

LBA AX Armani Exchange Milano – Acqua San Bernardo Cantù

Dopo il k.o subito in Europa venerdì contro il Barcellona, l’Olimpia Milano si aggiudica il derby n°172 contro i rivali di Cantù in una gara non certo spettacolare vincendo con il punteggio di 70-57. Dopo un avvio di match equilibrato, i milanesi decidono di provare a scappare nel punteggio ed allungano sul +14 (26-12) con i canestri di Datome e Shields. Con un tiro da tre punti dell’ex Jeff Brooks, Milano allunga sul 34-18, ma gli ospiti riescono a non far scappare via i padroni di casa e chiudono il primo tempo sotto di dieci lunghezze (38-28), grazie ad un efficace uso della zona. Nella terza frazione gli uomini di coach Ettore Messina trovano il massimo vantaggio di serata volando sulle diciannove lunghezze di vantaggio (53-34), ma i brianzoli non mollano e grazie al duo Johnson-Thomas riaprono la gara arrivando a soli 5 punti di distacco (58-53). Con un break di 7-0 l’AX Armani Exchange Milano ritrova la doppia cifra di vantaggio (65-53) e chiude il discorso. A mettere il punto esclamativo ci pensa Riccardo Moraschini con un canestro dai 6.75 che vale i titoli di coda. Il prossimo appuntamento della compagine biancorossa è in programma venerdì alle ore 19.00 nell’importantissima sfida contro il Baskonia a Vitoria.

LBA Carpegna Prosciutto Pesaro – Virtus Segafredo Bologna

Reduce dalla sconfitta rimediata contro la Happy Casa Brindisi nel precedente turno di LBA, la Virtus Segafredo Bologna passa a Pesaro. Dopo un primo quarto non certo scoppiettante 9-15 al 10′ in favore dei bolognesi con i padroni di casa che faticano tremendamente a segnare dalla lunga distanza (1/10), le V nere cercano di propiziare la prima fuga e si portano sul 23-36 a 3′ dalla fine del secondo periodo. I ragazzi di coach Jasmin Repesa (tornato in panchina dopo aver superato la positività al Covid-19) riescono a reggere l’urto e chiudono al 20′ sotto la doppia cifra di svantaggio (28-37). Nel terzo periodo la Virtus grazie a Pajola, Teodosic ed Hunter riallunga sul +11 (44-55), ma Pesaro non ci sta ed in avvio di ultimo quarto con 5 punti consecutivi dell’ungherese Filipovity riduce il gap sul -2 (57-59), impatta sul 59 pari con Cain e firma il sorpasso con una tripla di Tambone che vale il 64-61. Sasha Djordjevic è costretto così a richiamare i suoi all’ordine con un minuto di sospensione. Al rientro sul parquet, i suoi uomini rispondono presente con un parziale di 2-10 per il 66-71. A chiudere definitivamente ogni speranza di vittoria per i pesaresi ci pensano Tedodosic e Belinelli dalla lunetta. Il finale è 70-75. Ora è già tempo di pensare alla doppia sfida contro il Badalona valida per i quarti di finale della 7Days EuroCup.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Valencia-Barcellona, la difesa blaugrana non fa sconti a nessuno

Valencia-Barcellona era gara importantissima, per gli ospiti all’inseguimento del Real e per i padroni di casa che cercavano di raggiungere il treno delle prima 4 di Liga. Alla Fonteta va in scena una sfida tra due delle squadre più calde di tutta la Liga. 12W consecutive per il Barça e […]
Valencia-Barcellona

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: