Barcellona – Unicaja Malaga, non bastano i 33 di Brizuela

Una partita ricca di emozioni ed in bilico fino all’ultimo

0 0
Read Time:3 Minute, 24 Second

Barcellona – Unicaja Malaga è senza dubbio la partita che, fin qui, ha regalato il maggior numero emozioni. Come da pronostico sono stati i blaugrana ad aggiudicarsi la finale contro il Baskonia, battendo l’Unicaja 103-93. Ai ragazzi di coach Jasikevicius, però, è stato necessario un overtime, con il match non proprio facile. Andiamo a scoprire la partita nei cinque punti di Eurodevotion

Brizuela, il pressing e le triple

Primo quarto letteralmente stratosferico per l’Unicaja, partita in sesta marcia. I 29 punti segnati nei primi dieci minuti non sono stati una casualità, ma il frutto di un ottimo gioco espresso dagli andalusi. Un pressing estuante che ha portato il Barcellona a numerosi errori, concedendo solamente 15 punti, di cui 6 negli ultimi due minuti. In attacco, invece, Brizuela ha sfoderato una prestazione di grandissima qualità, mettendo a referto 14 punti, di cui 8 nei primi tre minuti con Jasikevicius costretto al time out, e tirando con un netto 6 su 7 dal campo. Ma l’Unicaja non si è affidata solamente al suo numero 8, segnando ben 5 triple su un totale di 7 tentativi. Un avvio da urlo che in pochi si aspettavano.

Il Barça entra in campo

Il vero avvio di Barcellona – Unicaja Malaga c’è stato solamente nel secondo quarto, quando, finalmente, anche i blaugrana hanno deciso di entrare in campo. Un parziale di 16-5 in favore di Calathes e compagni ha rimesso in carreggiata la partita, aprendo ad un nuovo scenario. Il Barcellona ha ricominciato, o meglio ha iniziato, a giocare come sa fare, con una difesa aggressiva che lascia scampo a poche soluzioni. Anche l’attacco catalano si è dato da fare, con Mirotic a farla da padrone sotto canestro. Dalla media distanza, invece, ci ha pensato Higgins, portando le squadre negli spogliatoi sul 39-44.

Falli e confusione Unicaja

In una terza frazione con poche emozioni, Barcellona – Unicaja Malaga si accende definitivamente nell’ultimo quarto. Gli andalusi esauriscono il bonus dopo appena settanta secondi, creandosi non pochi problemi. I balugrana, nel frattempo, continua a diminuire il distacco, mettendo pressione agli avversari. L’Unicaja, sotto pressione, inizia ad entrare in confusione, facendosi sorprassare sul 69-68. Il nervosismo inizia a farsi sentire e i due tecnici fischiati, uno a Diaz e uno a Waczynski, non migliorano la situazione. Situazione che, a questo punto con poco meno di otto minuti da giocare, sembra compromessa definitivamente.

0-10 (2.16)

E’ nel momento più buio, però, che Barcellona – Unicaja Malaga decide di regalare ancora una volta emozioni a non finire. Un parziale di 0-10 a favore di Malaga, guidato sempre da Brisuela, riporta le due squadre a contatto. Gli ultimi istanti di partita diventano tesissimi, con ogni possesso che può diventare decisivo. A poco meno di un secondo dalla fine, infatti, Abromaitis porta il match all’over time, vanificando gli sforzi blaugrana nel cercare di chiudere la partita.

Higgins regala la vittoria al Barça

Il supplementare di Barcellona – Unicaja Malaga ha un solo volto, quello di Cory Higgins. Mvp del match con 22 punti, è lui il giocatore che, insieme a Calathes, ha permesso a Barcellona di centrare la più grande rimonta di sempre nella storia della Copa del Rey. 9 punti in cinque minuti, arricchiti dal triplo fallo tecnico fischiato a Brizuela e alla panchina di Malaga con conseguente espulsione di Katsikaris, che hanno messo definitivamente la parola fine sulla partita.

Yannick Nzosa

Barcellona – Unicaja Malaga, però, non è stata solamente una partita in bilico fino all’ultimo secondo e ricca di emozioni. Nel match di ieri sera Yannick Nzosa, classe 2003, ha fatto il suo esordio nella Copa del Rey, diventato il sesto giocatore più giovane di sempre della competizione, primo per l’Unicaja. Un prospetto di cui si parla benissimo da tempo, arrivando a definirlo anche il miglior 2003 in circolazione al mondo. Dieci minuti di grande sostanza, con 4 punti segnati e 2 rimbalzi, offensivi, conquistati, e una prestazione da vero veterano, nonostante i soli diciassette anni.

Barcellona - Unicaja Malaga
Nzosa prima di Barcellona – Unicaja Malaga

Foto: http://www.acb.com

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

3 thoughts on “Barcellona – Unicaja Malaga, non bastano i 33 di Brizuela

Next Post

Baskonia, Polonara ed Henry vogliono dire semifinale: Badalona KO

Baskonia in semifinale di Copa del Reay grazie ad una prova convincente contro Badalona che nulla ha potuto di fronte a Polonara ed Henry. Un’altra bella partita, l’ennesima dimostrazione che qui si gioca una pallacanestro eccellente proprio a livello qualitativo. Il Baskonia ha lasciato poco alla Joventut, che però non […]
Baskonia

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: