La lista dei migliori free agent: tanti ottimi giocatori

alberto marzagalia

Una lista ancora lunga, sebbene molti nomi siano vicini alla firma.

La certezza? Tra quelli che sono ancora Free agent c’è tanta, tanta “roba buona”.

Ed allora via con l’elenco.

GREG MONROE (C – Bayern) – Un centro da 12,9 + 6,8 con anche 2,5 assist è merce sopraffina. Lo Zenit ci prova, sarebbe un colpo decisivo. Un po’ troppo attaccabile sul “p&r” secondo i canoni moderni. Passatore ottimo con visione periferica di livello.

NIKOLA KALINIC (F – Fnerbahçe) – Esperienza ai piani alti, tecnica, capacità di coprire due ruoli. A chi non serve un giocatore così? Il Maccabi lo sa…

ANTHONY GILL (PF – Khimki) – Un’ala moderna che si muove al ferro come sull’arco. Oltre il 40% da tre, copre due ruoli e sa stare con i rivali in entrambi. Notevole rimbalzista dinamico. Se va a Valencia completa un duo di ali con Derrick Williams di altissimo livello tecnico, atletico e fisico.

GUSTAVO AYON (C – Zenit) – Ok, ha 35 anni, ma la sua tecnica è eccelsa. Miglior passatore in assoluto nel ruolo. 167 gare di Eurolega in cui ha migliorato la pallacanestro di tutti i compagni con cui ha giocato.

ANDREW ALBICY (G – Zenit) – Notevole l’ultima stagione, ci chiediamo perché non sia ancora sotto contratto con una big. Agente speciale in difesa, una sorta di “microonde” in grado di spezzare la partita in un amen. Pesano negativamente i 178cm, ampiamente bilanciati però da un buon tiro da tre e da un’intensità con pochi pari.

JAMES ANDERSON (SF – Efes) – Giocatore molto moderno, evoluisce da 3 ma è anche 4 da small ball. Ha mano da tre, va bene a rimbalzo ma non è eccelso passatore. Potrebbe (dovrebbe…) restare con Ataman.

VLADIMIR STIMAC (C – Stella Rossa) – Stagione ottima da 11,1 + 6,2 rimbalzi ed esperienza che a 32 anni può servire a moltissimi. E’ parso addirittura migliorato a Belgrado.

ANDREY VORONTSEVICH (F – CSKA) – Campione. Il giocatore che interpreta meglio le spaziature (insieme a Vezenkov) in Europa. Ha ancora molto da dare, dopo 274 gare di Eurolega, tutte in maglia CSKA.

MAODO LO (PG – Bayern) – Play di livello, buona crescita. Se continua a metterla dall’arco sposta l’asticella non di poco. E’ atteso al salto di qualità.

BRANDON PAUL (G – Olympiacos) – Giocatore assai valido, discreto rendimento nelle ultime due stagioni, sia all’Efes che all’Olympiacos. Flirtare col 40% dall’arco conta parecchio, ma soprattutto quel fisico permette di stare con tutti i pari ruolo. Giocatore di rotazione di ottimo livello.

TAYLOR ROCHESTIE (G – Olympiacos) – Il giocatore c’è, da sempre. Può allargare una buona rotazione delle guardie in diverse situazioni.

WESLEY JOHNSON (F – Panathinaikos) – Ok, da lui ci si attendeva molto di più perchè il talento c’è tutto. Non esiste che sia stato una volta solo in doppia cifra in 28 gare. Qualcuno crederà in uno che quella doppia cifra l’ha sfiorata di media coi Lakers? Ma lui deve dimostrare di non essere una sorta di extraterrestre capitato su un pianeta sconosciuto.

NICK PAPPAS (G – Panathinaikos) – 130 gare di esperienza e di notevole impatto agonistico. Limitato molto dagli infortuni di recente, è giocatore su cui si può puntare. Servirebbero 5 punti percentuali in più dall’arco per essere certezza.

TYRESE RICE (PG – Panathinaikos) – Vecchia volpe talentuosa e difficile da gestire. Ha tutto per brillare, spesso il limite se lo impone da solo. Questa Lega l’ha anche vinta da protagonista assoluto. 11,2 di media in 112 gare di EL, bisogna crederci fino in fondo. Ma c’è qualcuno disposto a farlo?

NATE WOLTERS (PG – Maccabi) – Atleta di rendimento, non è titolare da alto livello ma sta benissimo in una rotazione importante. Abbastanza completo, è dotato di grande attività che obbliga costantemente il difensore avversario alla massima attenzione.

JOHN DIBARTOLOMEO (G – Maccabi) – Colpito da pesanti infortuni in stagione. Spesso oltre il 40% dall’arco (47,1% nelle sole 12 gare europee quest’anno) fatico a vederlo lontano dal “suo” Maccabi, nonostante alcune, insistenti voci di mercato.

ARTURAS MILAKNIS (F – Zalgiris) – Letale dall’arco se ha mezzo secondo di tempo. Specialista che può rendersi utile. da valutare lontano da Jasi.

JOCK LANDALE (C – ZALGIRIS) – Potenziale notevole, ascolta sirene NBA ma anche europee. Centro moderno, valido anche da 4. Grandi margini di miglioramento.

ALBERTO ABALDE (G – Valencia) – Ok, è del Real Madrid… ma ufficialmente sta in questo elenco. Super! Cresce ogni volta che lo vedi giocare ed ha aumentato esponenzialmente l’efficacia lontano dal ferro senza dimenticare di saper attaccare l’area. Non pensavamo diventasse così forte.

QUINCY ACY (F – Maccabi) – E’ nella lista ma dovrebbe firmare a breve il rinnovo col Maccabi. Come difende lui, veramente pochi.

TYLER CAVANAUGH (PF – Alba) – Un serio infortunio ci ha privato di una delle grandi curiosità della stagione. Ha tutto per fare molto bene in Eurolega. Da capire chi ci voglia puntare, può valerne la pena.

TARIK BLACK (C – Maccabi) – Uno dei migliori centri di EL, come ampiamente dimostrato nelle due stagioni a Tel Aviv. Pivot vero, c’è il grosso dubbio riferito al grave infortunio di quest’anno. Se è a posto, ha pochi rivali. Quella separazione dal Maccabi, posto dove gli USA stanno come in nessun altro posto al mondo, fa pensare.

JAMES NUNNALLY (SF – Fenerbahçe) – Lui la mette, sempre. Ha bisogno di essere coccolato e spinto continuamente, il che lo rende non facilissimo da gestire. Ma ha tutto ciò che serve per fare bene, nel suo ruolo, in questa lega.

STRATOS PERPEROGLOU (F – Stella Rossa) – E’ uno di quelli che sa giocare meglio a pallacanestro, nel vero senso del gioco. L’età è avanzata (35) ma in una rotazione può portare tante cose assai utili.

JEREMY EVANS (PF – Khimki) – Corpaccione di quelli che servono a queste latitudini. Atleta di rendimento, buon rimbalzista, ha costruito una manina accettabile anche da oltre l’arco tra Dacka e Khimki.

THOMAS ROBINSON (C – Khimki) – Carattere non facile ma, soprattutto al primo giro in Europa, spesso dominante.

PATRICIO GARINO (F – Baskonia) – Potenziale fenomeno, sempre in crescita. Personalità, tecnica, completo sui due lati del campo: un’ala coi fiocchi. Chi lo firma fa il colpaccio.

MATT JANNING (G – Baskonia) – Esperienza e vizietto di metterla dall’arco. Non è un top ma in una buona rotazione ci sta eccome.

JAYSON GRANGER (PG – Baskonia) – Se sta bene è uno dei migliori play della lega. Quel “se” però pesa, dopo i due gravissimi infortuni, anche in virtù dell’età.

Next Post

Raffica serale, in attesa dei grandi nomi

JAMES ANDERSON rinnova con l’Efes. Contratto annuale e puzzle quasi completo per Ergin Ataman. 📢 @JA_Five ile 1 yıl daha beraberiz! 👏 #BenimYerimBurası James Anderson’ın üçlüklerine ve mücadelesine Sinan Erdem’de şahit olmak istiyorsan hemen 2020-21 sezonu kombineni al! 🎟️ https://t.co/LU9yi6RcGz https://t.co/qSsJpsmKrt pic.twitter.com/ayFropWGI7 — Anadolu Efes SK (@AnadoluEfesSK) July 16, 2020 […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: