Stelle che verranno: Eleftherios Mantzoukas

A soli diciassette anni Mantzokas ha saputo mettersi in mostra nei palcoscenici tra i più importanti d’Europa, riuscirà a compiere il passo finale nell’Eurolega?

Trasferitosi pochi giorni fa dal Promitheas all’Olympiacos, Mantzoukas, ala classe 2003, è considerato uno dei migliori talenti greci e può già vantare un ottimo curriculum, avendo debuttato con gli arancio neri nella massima lega greca, in Champions League e, in questa stagione, in EuroCup.

La sua giovane carriera da professionista inizia il 14 febbraio 2017, quando, a soli quattordici anni, gioca il suo primo minuto nella Greek Bakset League  contro il Panionis, segnando due punti e divenendo il secondo giocatore più giovane di sempre ad esordire in campionato dopo Georgios Papagiannis.

Per “conquistare” il primo record personale deve aspettare solamente tre mesi. Il 24 maggio 2017, ancora quattordicenne, diventa il giocatore più giovane di sempre a partire titolare in campionato proprio contro il suo Olympiacos, giocando trentuno minuti e realizzando 12 punti, chiudendo la sua prima stagione tra i professionisti con sette presenze e 2,9 punti, 1,3 rimbalzi e 0,6 assist a partita. Nello stesso anno disputa anche la sua prima ANGT mettendo insieme tre presenze, 7 punti e 5,7 rimbalzi a partita.

La scorsa stagione, invece, ha avuto la sua prima esperienza europea tra i professionisti, giocando due partite in Champions League, mentre in campionato è stato impiegato solamente quattro volte, un utilizzo decisamente al di sotto di quanto avvenuto nell’annata precedente.

La stagione 2019/20 per il Promitheas è l’anno della promozione in EuroCup e per Eleftherios significa un altro debutto. Il 2 ottobre, infatti, coach Giatras lo impiega per otto minuti nella netta vittoria, nel primo match, contro il Maccabi Rishon LeZion, dove il numero 10 greco riesce a trovare anche i suoi primi due punti. Nel corso della stagione regolare è stato utilizzato in altre cinque occasioni, partendo da titolare contro Andorra e giocando per quasi undici minuti a partita. Nelle Top 16, invece, nonostante un rullino di marcia tutt’altro che sottotono per i greci, Mantzoukas è sceso in campo solo per poco più di cinque minuti nel match contro l’Oldenburg.

Nella tappa di Monaco dell’ANGT, invece, Eleftherios ha saputo dare il meglio di se, sfoderando prestazioni superlative e mettendo a referto una media di 32 punti e 13 rimbalzi in quattro partite a soli sedici anni, attirando su di se i più importanti riflettori europei e non.

L’Olympiacos ha deciso di non restare a guardare e Angelopulos ha deciso di mettere a segno un importante colpo in ottica futura, ma Eleftherios saprà rispettare le aspettative che i biancorossi hanno verso di lui? Una cosa è certa, il giovane greco dovrà lavorare molto per colmare il lungo stop, dovuto all’emergenza sanitaria, per farsi trovare pronto per la prossima stagione che, ad oggi, vedrà l’Olympiacos disputare ancora per un anno solamente l’Eurolega, limitandone il minutaggio.

One thought on “Stelle che verranno: Eleftherios Mantzoukas

Next Post

Strelnieks, Vildoza, Fredette e Ribas: prosegue il valzer dei piccoli

Il mercato prosegue ed i ruoli di 1 e 2 continuano ad essere quelli più caldi, discussi e trattati. Janis Strelnieks, sotto contratto con il Cska ancora per un anno, ha rilasciato una lunga intervista al media lettone Talsuvestis.lv durante la quale ha discusso delle voci che lo vorrebbero in uscita dal […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: