Annunci
StoriaTurkish Airlines Euroleague

Un anno di Eurolega dalla A alla Z

A come Ataman, Ergin… Il comandante solitario ha costruito un sistema straordinario e, per primo, ha adottato una tipologia di gioco in stile NBA.

B come Barcellona, FC… Li abbiamo ribattezzati “Gli Avengers del parquet”: pronti per tutto?

C come Clyburn, Will… dalla gloria di Vitoria al gravissimo infortunio di Berlino. Torna presto fenomeno, ci manchi.

D come Datome, Luigi… La scelta di cuore di giocare il Mondiale gli è costata probabilmente tantissimo. Non vediamo l’ora di rivedere il campionissimo ai suoi livelli più alti.

E come Euroleague Basketball… Crescita costante, prodotto sempre più godibile, livello di gioco mai così alto. In Quatre Camins si lavora duro e la sostenibilità finanziaria è l’obiettivo più ambizioso, nonché difficile da raggiungere.

F come Final 4… Dopo anni di dominio incontrastato Fener, Cska e Real, oggi solo i “blancos” paiono certi di esserci ancora.

G come Guduric, Marko… Vuoi vedere che il suo peso all’interno del Fenerbahçe era molto maggiore di quello che pensavamo più o meno tutti?

H come Hackett, Daniel Lorenzo… E’ la faccia italiana vincente in Europa, è semplicemente fortissimo .

I come Itoudis, Dimitris… Secondo trofeo continentale ed un gioco ch va oltre il valore dei suoi campioni. Dima, maestro!

J come James, Mike… Proprio sotto la I di Itodis. E’ la sfida del 2019 proiettata nel 2020. E’ campione discusso e che farà discutere, ma resta fenomeno.

K come Kostas, Sloukas…  L’uomo dalle mille finali è in difficoltà. Ti aspettiamo campione.

L come Larkin, Shane… Il nuovo dominatore: dai 49 ad una serie di prove incredibili. Sin da febbraio 2019 l’annata è sua.

M come Mirotic, Nikola… Il contratto blaugrana è clamoroso, l’impatto su questo torneo ancora di più. Che sia un apripista ce lo auguriamo tutti.

N come Nick, Melli… Un addio doloroso, fans scelta importante. Spiegala che di là, Nick.

O come Obradovic, Zeljko… Un finale di stagione da incubo, un inizio se possibile peggiore. Ma Zele non molla.

P come Pitino, Rick… Fenomeno della panca e della comunicazione. Dio benedica chi ce lo ha portato.

Q come Quorum… Quello che la LBA vuole far mancare per andare contro Olimpia e Virtus. Consiglio a meneghini e felsinei: fregatevene e pensate ai tornei che contano.

R come Referees, i “grigi” di giordaniana memoria. Molti errori importanti, ma anche tanta personalità. Il problema più serio pare il ricambio, perché a parte una dozzina di ottimi arbitri, dietro ad oggi non si vedono fenomeni.

S come Scola, Luis… A 40 anni la spiega ancora  livelli altissimi. A Milano per dimostrare che il Mondiale non è stato il canto del cigno, con i fari ben puntati su Tokyo 2020.

T come Tavares, Walter… Il capoverdiano ogni lancia segnali di onnipotenza. Chi sarà in grado di scalare la sua montagna?

U come Ulanovas, Edgaras… Nella crisi dello Zalgiris il suo post basso è uno dei contributi che manca di più.

V come Virtus Bologna… L’Eurolega è la sua dimensione. Non vediamo l’ora di riaccorgliela con un caloroso “bentornate V nere”.

W come Williams, Derrick… Sogno estivo milanese, ha iniziato col freno a mano tirato al Fenerbahçe. Rivedremo presto il dominatore ammirato a Monaco?

X come Xavi, Pascual… E’ il miglior coach alla finestra, tanti lo vorrebbero subito di ritorno al Barça, ma Pesic ha altri progetti.

Y come Yantarny Sports Palace… Casa del Cska per le due gare con Milano e Pana, per la prima volta nella storia l’Eurolega si gioca a pallacanestro a Kaliningrad.

Z come Zagklis, Andreas… Dialogare con Euroleague è un dovere, anche perché la guerra sinora è abbondantemente persa.

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: