Annunci
mercatoTurkish Airlines Euroleague

Il rinnovo di Itoudis, il futuro di Milano e le tante mosse della settimana di Eurolega

Il silenzio su Jordan Mickey e Vincent Poirier, le scelte di Rick Pitino e le prime, decisive mosse di Leo Dell’Orco sono questioni fondamentali nello scacchiere della prossima stagione.

 

Consueto recap della settimana di mercato in Turkish Airlines Euroleague, mentre i playoff nazionali delle leghe più importanti entrano nella fase decisiva. In Turchia Efes e Fenerbahçe si sfidano in un duello che potrebbe fare la storia del basket recente di Istanbul e non solo, mentre in Spagna Real e Barcellona hanno disposto con facilità perfino irrisoria delle rivali in gara 1 di semifinale. In VTB secco 2-0 CSKA sul Khimki: da domani iniziano i match point per il club di Andrey Vatutin.

  • Si parte dai campionissimi russi. Dimitris Itoudis, nel mirino di alcuni club NBA a livello di entrata nello staff, ha rinnovato sino al 2021. Scelta naturale per entrambi, club e tecnico. Chi vuole la corona 2020 dovrà fare i conti con il grandissimo coach greco, primo nella storia del suo paese a vincere due titoli continentali.
  • Will Clyburn è ad un passo da un’estensione biennale sempre col Cska. L’MVP di Vitoria sta per firmare un accordo che non prevederebbe l’opzione di uscita per la NBA, secondo “Izvestia”. Almeno inusuale di questi tempi.
  • Pablo Laso e le sirene NBA. Minnesota? Secondo “El Confidencial”, che riporta “The Athletic”, il proprietario colombiano Gersson Rosas con il coach Ryan Saunders, il più giovane NBA coi suoi 33 anni, vogliono costruire uno staff di forte impronta europea. Messo sotto contratto David Vanterpool, quasi fatta per Prigioni, ora potrebbe toccare al “madridista”. E Laso che dice? «Non ci penso, sono in un grande club». Dichiarazione di un anno fa. L’acqua, sotto i ponti, scorre. vedremo in che direzione.
  • Walter Tavares, con cui il Cska ci ha provato, secondo “Cadena Ser” sta rinnovando a Madrid, con ovvie uscite per la stessa NBA. Uscita prevista già anche quest’anno, visto che l’accordo in essere è fino al 2020. In sostanza il futuro del capoverdiano sarà o “blancos” o nella lega di Adam Silver.
  • Arturas Milaknis ha prolungato di un anno con lo Zalgiris. Reciproca soddisfazione per il 32enne e per il club lituano, che hanno sottolineato la continua crescita degli ultimi anni, testimoniata dall’aumento di budget già attivo.
  • Nigel Williams Goss è sempre obiettivo di Sarunas Jasikevicius, che già lo voleva fortemente la scorsa stagione. Tutto da capire cosa possa accadere, con lui come con ogni giocatore Olympiacos.
  • Maurizio Gherardini rilascia un’intervista in Turchia in cui si parla del prossimo anno del Fenerbahçe e di 2-3 innesti di qualità. Nessun accenno a Milano…
  • Dragan Milosavljevic rinuncia alle offerte di Bayern e Partizan e sceglie di proseguire a Malaga, con cui farà la 7days Eurocup.
  • Ioannis Bourousis, dopo il cambiamento delle normative cinesi per cui sostanzialmente si possono tagliare i giocatori ogni due mesi, dichiara di voler giocare in Spagna. Senza mezzi termini, parla di Baskonia come sua destinazione preferita.
  • Alexey Shved si augura che Janis Timma possa rimanere al Khimki. Anche in questo caso bisogna capire cosa accadrà al Pireo, col contratto in essere del lettone.
  • Velimir Perasovic al 99% sarà confermato sulla panchina del Baskonia, nonostante l’allucinate eliminazione con il Zaragoza nei quarti di Liga Endesa.
  • Lo stesso Baskonia ha fatto rientrare Youssoupha Fall dal prestito allo Strasburgo. 14,5 + 8,4 nella lega francese ed 11,5 + 7,5 in BCL per il 24enne senegalese con cittadinanza francese. I suoi 223cm sono già argomento intrigante per la prossima stagione. Sarà il secondo dei 4 anni di contratto coi baschi.
  •  Forte e decisa l’offensiva dell’Efes su Johnny O’Bryant. Si parla di oltre un milione di dollari. Senza mezzi termini, la dirigenza di Istanbul vuole l’Eurolega prendendosi la leadership nazionale sul Fenerbahçe. Oggi è rivalità che vale il “clasico” spagnolo.
  • Il Partizan conferma di non lesinare sforzi per avere la “wild card” del torneo di Bertomeu. 5 anni di accordo per giocare alla Stark Arena, la migliore dei Balcani. 23000 posti e derby con la Stella Rossa? E’ già grande attesa, che i playoff tedeschi, dove Bayern ed Alba sono a due passo dalla finale (2-0 entrambe), potranno chiarire nel breve.
  • Per la stessa “wild card” si è speso il presidente dell’Unics Kazan Evgeny Bogachev. «Vogliamo l’Eurolega: non dovessimo riuscirci sarà Eurocup, ma mai Champions League». Idee chiare.
  • Il coach del Galatasaray Ertugrul Erdogan ha dichiarato che sarà molto difficile trattenere Aaron Harrison, Nigel Hayes e Tai Webster, poiché i tre giocatori hanno offerte molto allettanti da club di Eurolega.

Infine il silenzio, che fa un rumore assordante, su almeno tre situazioni…

  • Rick Pitino. Dal «Sono qui solo per sei mesi» alle tante dichiarazioni d’amore per il basket di Eurolega. Il Pana lo vuole, ma cosa vuole il leggendario coach newyorchese? #staytuned, avremo notizie fresche e magari molto intriganti entro i primissimi giorni della settimana prossima.
  • Jordan Mickey e Vincent Poirier. Senza mezzi termini sono due giocatori che potrebbero dominare la lega europea in lungo ed in largo. Ovviamente sono profili che attraggono la NBA. Cosa faranno? E’ il silenzio più importante dell’estate.
  • L’Olimpia Milano, dopo l’incontro tra Leo Dell’Orco e Simone Pianigiani, come informa Sportando, dove va? La nostra impressione è che si debba concludere almeno un’importante serie di Playoff europei per poter mettere a posto uno dei due tasselli più importanti del mosaico. Dovrebbero servire almeno 8-10 giorni.
Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: