Annunci
Regular Season 2018-2019

Turkish Airlines Euroleague Round #25 – Notte di fenomeni a Madrid e spareggio a Monaco

Sfide fondamentali in Eurolega

A 6 giornate dal termine sono ancora da scrivere tre verdetti fondamentali: lotta per la prima piazza, per la quarta e per gli ultimi tre posti disponibili per i Playoff.

Nel dettaglio le gare di oggi e domani, con campi principali Madrid e Monaco: al Wizink Center arriva il Fenerbahce che vuole blindare la prima posizione, mentre all’Audi Dome è quasi spareggio tra Bayern e Maccabi. Chi perde lascia diverse speranze di postseason.

Darussafaka vs Panathinaikos

Pronostico chiuso e “greens” chiamati a replicare la trasferta vincente di Gran Canaria. Pitino non può sbagliare e la sua squadra pare in crescita, galvanizzata dalle difficoltà dei cugini dell’Olympiacos, con cui continua la guerra di post e tweet. Michael Eric in dubbio per i padroni di casa, Pana senza ovviamente Pappas e con tre decisioni dell’ultimo minuto su DeShaun Thomas, Mitoglou e Lojeski.

Zalgiris vs Gran Canaria

Unica gara con poco o nulla in palio, resta da seguire sempre con attenzione la squadra lituana che, in difetto di talento e profondità rispetto allo scorso anno, continua a giocare una pallacanestro notevole, grazie ad un coach straordinario. GC ancora decimata, Zalgiris senza Kavaliasuskas, Jankunas e Birutis, con Jokubaitis in forse.

Bayern vs Maccabi

“The game” per la drammaticità del contenuto. Tedeschi senza Macvan e con Booker che si potrebbe rivedere (ma è dura), israeliani senza Jake Cohen per un malanno alla caviglia. Chi perde è… perduto, anche se i bavaresi potrebbero anche permettersi una sconfitta, cosa che sarebbe  molto più grave  per gli ospiti di Tel Aviv. Presumibile una gara di marca teutonica sotto i 76 punti, ma il Maccabi quando vuole, sotto Sfairopoulos, difende eccome. Se non è spareggio questo…

Real Madrid vs Fenerbahce

Notte di gran gala nella capitale spagnola. La sconfitta del Palau ha ridotto di molto le chances di primato dei “blancos”, che non possono prescindere da questa W. Trey Thompkins è in dubbio, mentre in casa turca potrebbe rientrare Joffrey Lauvergne. Gara bellissima che vede di fronte primo e terzo “defensive rating” (Real a 93,0 Fener a 95,7), mentre sul lato offensivo ci sono primi gli uomini di Obradovic (110,2) e quarti quelli di Laso (104,3). Grande talento per entrambe, organizzazione eccelsa, ma il sentore è sempre lo stesso: la difesa madrilena può fare la differenza, soprattutto sugli esterni, con Rudy certamente in “missione Datome”. Sloukas reggerà da solo il peso del backcourt avversario, certamente più profondo? Campazzo cercherà sicuramente di asfissiarlo. Il capolavoro di Gigione che la vinse all’andata “alla Michael Jordan” è ancora negli occhi di tutti. Ma state certi che di giocate fenomenali se ne vedranno parecchie anche stasera.

Cska vs Olimpia

Gara intrigante se ce n’è una. Un sistema vero e proprio, quello di Itoudis, sui 28 metri, contro una squadra in grande forma e nella migliore condizione possibile che arriva oltretutto favorita dalla passeggiata in LBA, mentre i russi sono reduci dal durissima battaglia persa col Khimki lunedì. Milano deve reggere sull’incredibile batteria di piccoli, che poi tanto piccoli non sono…, moscovita, la migliore di tutto il torneo. Lo stesso Tarczewski è chiamato agli straordinari contro il duo Hunter-Hines, mentre Micov dovrà cercare di imporre la sua classe all’atletismo spesso debordante di Clyburn ed eventualmente di un Higgins da “3”. In dubbio Hackett, al completo i biancorossi milanesi. Pronostico chiuso? Sì, ma se Milano si passa la palla ed entra negli attacchi nei primi 10-12 secondi…

Efes vs Barcellona

Scontro importantissimo per il quarto posto, tra due squadre che quasi certamente si sfideranno nei PO per un posto al sole di Vitoria. Stesso record, vantaggio Barça (+15) nello scontro diretto, calendario comunque più favorevole ai catalani. sarà battaglia che dirà Barça se a prevalere saranno le difese, mentre un punteggio superiore agli 82-85 fa pensare più all’Efes. Ma potrebbe essere aria fritta questa considerazione, poiché entrambi gli allenatori hanno ampiamente dimostrato di far giocare divinamente le proprie squadre su entrambi i lati del campo. Nessun problema di indisponibilità per le due squadre.

Buducnost vs Olympiacos

Gara che ad inizio stagione nemmeno avremmo preso in esame a livello di pronostico, ma oggi le difficoltà dell’Oly sono chiare. Ci è piaciuta molto la decisione di Blatt di non andare sul mercato: fiducia agli uomini che ha scelto, tipica dei grandi coach quale è l’americano. Ilic, Ivanovic e Sehovic in forse tra i montenegrini, ai quali Repesa chiederà maggior applicazione e concentrazione negli ultimi minuti, che sono costati almeno tre sconfitte di recente. “Reds” in mano ai grandi vecchi: senza Strelnieks, anche il ruolo di Mantzaris sarà chiave, mentre è da capire la reale condizione di Spanoulis. Una sconfitta sarebbe disastro totale per gli uomini di Blatt.

Baskonia vs Khimki

Secondo “must win” consecutive per Perasovic, che poi attenderà il Buducnost. Il Baskonia vuole quella quota 14, prima di affrontare le ultime quattro terribili giornate. Dura imputare qualcosa a chi ha giocato per lunghissimi tratti della stagione senza Granger e Shengelia, i due leader assoluti. Anche Janning deciderà all’ultimo, mentre in casa Khimki si attende un nuovo show da uno Shved che tra Eurolega e VTB ha dimostrato una certa voglia di giocare.  I baschi sono comunque favoriti e Vildoza sarò uomo chiave per la W.

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: