L’Olympiacos ritrova il sorriso in Baviera battendo il Bayern Monaco

0 0
Read Time:2 Minute, 57 Second

Nell’8° giornata di Eurolega i greci dell’Olympiacos trovano la quarta vittoria stagionale, battendo i tedeschi del Bayern Monaco. Dopo tre k.o consecutivi arrivati rispettivamente contro CSKA, Panathinaikos e Fenerbahce, gli uomini di coach David Blatt ottengono un bel successo sul parquet dell’Audi Dome Arena. Per i bavaresi invece, arriva la quinta sconfitta stagionale, la seconda in fila dopo quella rimediata contro i russi del CSKA Mosca. 

62-72 il risultato finale dell’incontro che andiamo ad analizzare mediante i consueti cinque punti.

 

  • Il quarto periodo: La chiave della vittoria conquistata dai greci ai danni del Bayern Monaco è il parziale di (19-27) propiziato nella quarta frazione. Dopo tre quarti all’insegna dell’equilibrio, nell’ultimo e decisivo periodo, l’Olympiacos riesce a trovare la giusta fluidità in attacco e a stringere le maglie in difesa, trovando la doppia cifra di vantaggio e amministrando poi senza troppe difficoltà il ritmo del match. 
  • Il Tiro da tre: Tra le note stonate in casa Bayern Monaco spicca sicuramente la bassissima percentuale al tiro dalla lunga distanza. Infatti, i padroni di casa hanno chiuso il match con un misero 3/19 (15%), che ha inciso molto nel punteggio finale. Invece, i greci hanno tirato dall’arco con il 35% (7/20). 
  • Vladimir Lucic e Derrick Williams: Ai tedeschi non sono bastate le buone prestazioni fornite dalla coppia Lucic – Willams ad evitare la sconfitta. Tutti e due hanno chiuso con 15 punti. Il serbo classe 89’ ha chiuso con (5/6 da 2, 0/2 da 3 e 5/5 dalla lunetta), 5 rimbalzi e 20 di valutazione in 25’. Per l’americano (4/8 da 2, 1/4 da 3, 4/4 a cronometro fermo), 4 rimbalzi e i 18 di valutazione in 25’ minuti giocati.
  • Dejan Radonjic (Bayern Monaco) – David Blatt (Olympiacos): Ecco le parole dei due coach nel dopo partita. L’allenatore serbo ha commentato cosi la sconfitta: «Prima di tutto, faccio i complimenti all’Olympiacos per la vittoria. Per 35’ siamo rimasti a contatto con una squadra come l’Olympiacos e sono molto contento di questo, ma per battere una compagine di questo calibro non basta. Nell’ultimo quarto sono riusciti a difendere con più attenzione e hanno costruito bene in attacco e questo gli ha permesso di vincere. Ora bisogna subito pensare alla gara contro Gran Canaria che sarà tra meno di 48 ore». Il coach americano analizza così la vittoria: «E’ stata sicuramente una partita molto intensa e combattuta. Sapevamo che non sarebbe stato facile perché finora il Bayern Monaco ha cominciato l’Eurolega in modo positivo, sorprendendo molte persone. Sono felice e orgoglioso della mia squadra per questo successo e per lo sforzo che abbiamo fatto per battere una buona squadra come la loro. ».
  • 5: Come i giocatori mandati in doppia cifra dall’Olympiacos: (Leday 12, Milutinov 11,  Timma 10, Printezis 10, Strelnieks 10). Nota a parte per la prestazione di Zach Leday che oltre ad aver segnato 12 punti (4/9 da 2, 1/3 da 3 e 1/2 dalla lunetta), ha conquistato ben 12 rimbalzi, chiudendo così per la sua prima volta in carriera con una doppia doppia. Il centro americano ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: « Stasera il mio obiettivo era quello di portare la mia energia alla squadra e aiutare i miei compagni a uscire da questo brutto periodo con tre sconfitte, ritrovando la vittoria e sono molto contento di esserci riuscito».

Nel prossimo turno l’Olympiacos sfiderà il Real Madrid, mentre il Bayern Monaco giocherà contro Gran Canaria.

 

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “L’Olympiacos ritrova il sorriso in Baviera battendo il Bayern Monaco

Next Post

L'Olimpia Milano vince col talento di Micov e James, Baskonia quanti tiri liberi sbagliati...

Altra importante vittoria per l’Olimpia Milano che supera il Baskonia per 93-90 al termine di una partita spesso condotta, ma non per questo complicata. Analizziamola nei nostri consueti 5 punti. Il primo quarto di Vlado Micov è stato praticamente perfetto. 13 punti con 2/2 e 3/4 da tre, fondamentale nel […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: