La Dinamo mette la freccia e si porta 2-1 nella serie contro una Brescia che trema…

0 0
Read Time:1 Minute, 51 Second

Successo meritato della Dinamo, mentre Brescia rischia di perdere Della Valle a lungo.

E’ Sassari a conquistare i primi matchpoint per chiudere la serie.

Il successo dei sardi in gara 3 permette agli isolani di portarsi avanti sul 2-1 nella serie mentre per Brescia la situazione si fa a dir poco complicata.

98-68 il finale, con 20 punti di Filip Kruslin.

L’infortunio di Della Valle

Gara 3 inizia sulla falsa riga delle prime due gare, ovvero all’insegna dei ritmi alti e del punteggio alto.

Dopo 5 minuti però, la brutta notizia per Brescia.

Della Valle infatti, concludendo un contropiede, subìsce una brutta botta alla spalla sinistra senza poter riuscire a continuare.

Una tegola per i lombardi, che hanno dovuto fare a meno per tutta la gara di oggi dell’MVP del campionato e che salvo miracoli ne faranno a meno anche per gara 4 di domenica in terra sarda.

Petrucelli vs Kruslin

Senza Della Valle e un Mitrou-Long limitato alla perfezione da parte della difesa dei padroni di casa, emergono due elementi del roster bresciano ovvero Tommy Laquintana ma sopratutto John Petrucelli.

L’ex Ulm infatti, dopo un inizio di serie altalenante, piazza ben 16 punti nel primo tempo dando un enorme contributo all’attacco della Germani.

Mentre dall’altra parte è un insolito Kruslin (20 alla sirena) a guidare dall’arco la Dinamo.

Primo quarto che si conferma equilibrato, ma Brescia alla lunga risente dell’assenza del suo top player e crolla completamente nei due quarti centrali.

Second unit

Nel secondo tempo, il Banco di Sardegna vola sempre più in alto sfiorando addirittura le 40 lunghezze di vantaggio, guidata dalle folate offensive di Logan, Burnell e dall’energia di un eccezionale Diop che fa rifiatare tranquillamente un Bilan (9p+8r) decisamente più soft rispetto alle prime due uscite.

Importante come sempre anche l’apporto difensivo dei due elementi meno utilizzati da Bucchi, ovvero l’eterno capitano Jack Devecchi e Kaspar Treier.

Per Brescia notte fonda, con Moss che più volte tenta di generare scaramucce prontamente sedate sul nascere.

Si arriva dunque a gara 4 con la Dinamo che a questo punto diventa la favorita della serie essendo avanti nel punteggio ma soprattutto con Brescia che probabilmente dovrà fare a meno del suo miglior realizzatore.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

EFES, SEI DI NUOVO CAMPIONE!

Una stagione iniziata con grandi difficoltà si chiude nel migliore dei modi per l’Anadolu Efes, che si conferma campione d’Europa battendo in finale il Real Madrid per 57-58! E’ un back-to-back storico, un back-to-back che soltanto Olympiacos e Maccabi erano riuscite a fare, un back-to-back che pone Ataman e soci […]
EFES CAMPIONE

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: