Derthona-Venezia (LBA playoff): le parole degli allenatori

Francesco Rangone
0 0
Read Time:2 Minute, 3 Second

Tutto pronto per l’inizio dei playoff di LBA. La sala stampa di Derthona-Venezia.

Marco Ramondino: “I playoff sono un mondo diverso rispetto alla stagione, in cui il livello di preparazione deve essere maggiore. In questa fase dell’anno si raggiungono i risultati e si realizzano le favole, per cui sarà importante avere consistenza, continuità e intelligenza nelle scelte. Affrontiamo Venezia, una squadra importante sia per la sua storia recente sia per la struttura e organizzazione, capace di raggiungere grandi risultati negli ultimi anni. Ha un sistema di gioco consolidato, con tante soluzioni e giocatori esperti dei playoff e del campionato. La Reyer ha vinto dieci delle ultime dodici gare, perdendo solo con Virtus Bologna e Milano: questo testimonia il loro grado di salute”.

“Si deve dare al corpo il giusto modo di recuperare gestendo le energie mentali senza chiedere ai giocatori grandi scariche dal punto di vista emotivo, in quanto sono energie difficili da recuperare. L’aspetto emotivo per una squadra come la nostra è importante perché arriviamo a giocare i playoff contro una squadra importante, andando fuori dai pronostici. Sarà necessario focalizzarsi su una partita alla volta, poiché ci saranno scelte strategiche differenti in ogni gara cui bisognerà essere bravi ad adattarsi”.

Walter De Raffaele: “Inizia la parte più affascinante, coinvolgente e divertente della stagione, ma anche con meno stress, nel senso che è veramente il momento di cercare di dare il massimo, ma all’interno di una situazione positiva, come sono quelle dei playoff. Noi ci arriviamo con entusiasmo, con una situazione mentale molto positiva, ma allo stesso tempo con grande umiltà, perché sappiamo che affrontiamo una squadra che ha fatto molto bene per tutta la stagione, una grandissima sorpresa, per quanto io avessi detto già in agosto come Derthona sarebbe stata una delle grandi squadre del campionato.”

“E non dimentichiamoci che ha fatto la finale di Coppa Italia ed è stata tutto l’anno nelle primissime posizioni. Una squadra ben allenata, con un suo sistema di gioco ben riconoscibile, con giocatori cresciuti nel corso della stagione, come Daum e Macura. Filloy ha fatto una stagione molto importante, lo stesso Saunders: non a caso non puoi fare una stagione così se qualcuno non gioca a un livello superiore. Credo che sarà una serie molto difficile e dura, perché è chiaro che la giochiamo anche fuori casa. Arriviamo però, lo ripeto, con umiltà ma anche grande convinzione di quello che abbiamo fatto in questi mesi per arrivare fin qui.”

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

La cavalcata vincente della Virtus. Adesso i bianconeri tornano con prepotenza in Eurolega

La stagione europea della Virtus termina con il gruppo bianconero ed il suo capitano Marco Belinelli con la coppa in mano. Un attimo tanto intenso e atteso, almeno da quello stop forzato nel 2020, pieno di passione, che i tifosi virtussini potranno riviverlo, in attese delle notti di Eurolega, nel […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: