Playoff race #4 | Barça primo! Monaco, Oly ed Alba su, Stella Rossa e Fener giù

0 0
Read Time:3 Minute, 12 Second

Playoff race #4, il nostro appuntamento per aggiornare la situazione di classifica e calendario in vista della postsesason.

Altra serata chiave, altri verdetti fondamentali nella corsa verso i Playoff.

MONACO v BASKONIA 78-68

Monegaschi ad un passo dal sogno Playoff, che sarebbero meritatissimi (non avessero cancellato le gare con le russe parleremmo di 17/14). Con 13 W e 13 L mancano due partite, una al Forum il 31 marzo e l’ultima in casa l’8 aprile con l’Alba. Una sola vittoria dovrebbe garantire settimo od ottavo posto perchè sconfiggendo l’Alba eliminerebbe i tedeschi, perchè il Fener al massimo può arrivare a 13W, perchè il Baskonia è comunque eliminato e perchè, visto il calendario, difficile che Bayern e Stella arrivino entrambe davanti.

I Baschi sono matematicamente eliminati. Una W nell’ultimo impegno con lo Zalgiris porterebbe il record a 12/16, non sufficiente per la postseason. Corretto ricordare che con le russe in campo si aggiungerebbero 4 sconfitte.

ASVEL v OLYMPIACOS 80-94

Asvel alla nona sconfitta nelle ultime 10: era già fuori da ogni discorso da tempo.

L’Olympiacos ottiene il fattore campo nei Playoff ed ora pensa all’ultima gara, con il Barça al Pireo l’1/4. In casa i “reds” sono 12/1 quest’anno. Vincendo entrerebbero in corsa con Milano per il terzo posto: hanno il 2/0 sui meneghini, quindi ogni ipotesi di parità li favorirebbe. Più complicato pensare al secondo posto del Real, che supererebbe nell’ipotesi di una W col Barcellona ed in caso di doppia sconfitta madridista contro Pana e Bayern.

In caso di parità tra greci e spagnoli avanti la squadra di Laso, che è 1/1 ma con +2 di differenza canestri. Nell’eventualità che le tre squadre (MIL-OLI-REAL) avessero lo stesso record, sarebbero davanti Real ed Oly, con Milano quarta, perchè negli scontri diretti incrociati le prime due hanno un record di 3/1, mentre la terza è 0/4. Quindi madrileni secondi, greci terzi e milanesi quarti.

ALBA v STELLA ROSSA 74-70

Servono i Simple Minds per descrivere la situazione di Berlino: “alive and kicking”. L’Alba, 10/14, è ancora viva e vegeta, ma deve portare a casa 4 W, anche se potrebbero essere sufficienti 3. Sin qui tutto bene, non fosse che giocherà due trasferte ad Istanbul, prima Fener e poi Efes, tra il 29/3 e l’1/4, poi tornerà alla Mercedes Benz Arena contro il Pana per chiudere ancora fuori in casa di quel Monaco che necessiterà di quella W come il pane e che al Gaston Medecin ultimamente non fa prigionieri. Se non è un miracolo quello richiesto ai tedeschi…

Stella Rossa ora chiamata a tre “do or die”, a partire dalla gara di Monaco di Baviera l’1 aprile. Sarà uno spareggio vero: chi vince mette l’altra squadra in posizione difficilissima. Da non tralasciare, in quell’occasione, il discorso differenza canestri: si parte dal +3 serbo all’andata. Poi avrà un’altra trasferta a Kaunas prima di chiudere al Pionir con l’Efes. Molto dura.

BARCELLONA v FENERBAHCE 88-67

Barça primo meritatamente, dopo il successo sui turchi: senza alcun dubbio la squadra più continua di tutta la competizione.

Fener spalle al muro, con un 9/15 attuale che richiede solo e soltanto vittorie sino alla fine. Calendario? 3 di fila in casa tra Alba, Bayern e Pana, poi chiusura alla Menora Mivtachim contro il Maccabi. Se le prime tre sono fattibilissime, vincere oggi a tel Aviv non è esattamente cosa semplice.

Molta critica si è scatenata contro i turchi ed il loro allenatore definendo deludente la stagione, a nostro parere in maniera almeno ingenerosa. Se è vero che il gioco ha lasciato speso a desiderare, lo è anche che si è giocato oltre tre mesi senza i due migliori giocatori, De Colo e Vesely, ma soprattutto pesa la cancellazione di ben 3W senza sconfitte contro le squadre russe.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
100 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Euroleague Weekly | La poesia Wembanyama, il QI di Datome ed il Coach of the year ad Obradovic

Euroleague Weekly, l’appuntamento del fine settimana che in 10 flash ripercorre quanto accaduto in Turkish Airlines Euroleague. Madrid cade due volte ed in entrambi i casi ad un passo dal traguardo. Se è vero che si è visto molto in termini di crescita di ritmo, di circolazione di palla e […]
Euroleague Weekly

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: