Euroleague Weekly | La poesia Wembanyama, il QI di Datome ed il Coach of the year ad Obradovic

0 0
Read Time:3 Minute, 9 Second

Euroleague Weekly, l’appuntamento del fine settimana che in 10 flash ripercorre quanto accaduto in Turkish Airlines Euroleague.

Madrid cade due volte ed in entrambi i casi ad un passo dal traguardo. Se è vero che si è visto molto in termini di crescita di ritmo, di circolazione di palla e di velocità nell’entrata nei giochi, lo è altrettanto che, passi pure per la gara di Istanbul, ma quanto successo a Tel Aviv è difficilmente accettabile per una squadra di queso livello.

Victor Wembanyama. A Kaunas, dove di bellezza cestistica ( e non solo…) se ne intendono, si sono rifatti la vista di fronte a cotanto talento. Ha tutto, ma soprattutto una musicalità di esecuzione che non si ricorda. Dove arriverà? Impossibile dirlo, ma certamente molto, molto in alto.

Gigi Datome fondamentale per l’attacco Olimpia. Il suo IQ eccelso apre scenari offensivi inesplorati per chi ha sempre fatto un po’ fatica. Come si spazia sul campo lui, pochissimi altri. Poi ci sono quelle mani, che sono poesia pura. In campo, in campo…

Toni Cappellari

Efes, sempre la stessa storia, è così da inizio anno. La versione dominante della squadra di Ataman si vede solo a sprazzi all’interno delle singole gare, forse solo col Maccabi è durata 40 minuti. Contro certe rivali può bastare, contro l’Olimpia no.

Gabriel Deck cresce, come abbondantemente previsto. Terza doppia cifra in 4 gare (15-8-23-10) con 20/30 da due e 7/11 da tre. Sale ovviamente anche il minutaggio e non ci stupiremmo di vederlo da qui a fine stagione scollinare spesso oltre i 30′. Ha tutto ciò che oggi può servire al Real per svoltare e tornare a minacciare l’intera lega.

Gabriel Deck

«Il Maccabi sembra una squadra che è al campetto». Diversi addetti ai lavori hanno usato queste parole di recente. La gestione Avi Even sembra incontrare il gradimento di tanti profili non facili da gestire come Nunnally, Reynolds etc. Piace molto ultimamente Keenas Evans, a tratti pur Yftach Ziv dice la sua grazie a gambe esplosive. 3/2 il record da quando sul pino c’è l’ex “head scout and player development”. Ora Pana ed Asvel per completare l’opera.

Monaco! Dal 29 dicembre è 11/3 con sconfitte rimediate soltanto fuori con Barça e Real, mentre in casa è arrivata l’inopinata L con lo Zalgiris. Da quando Obradovic è sul pino del Principato (15 dicembre) siamo 12/5. Sono numeri di una squadra vera, sono numeri di chi ha una struttura tecnica ed atletica che può fare tanto male. manca un passettino, una W che dovrebbe arrivare contro l’Alba nel turno casalingo finale. In mezzo, MJ torna al Forum, ma è meglio dire che la squadra più calda del 2022, col Barça, arriva al Forum. Per il Coach of the Year direi che è cosa fatta.

Alex Abrines, con Dante Exum l’impatto più sottovalutato dell’intera lega. Rientrato ad inizio marzo dopo l’intervento al ginocchio di settembre, ha giocato 4 gare europee con progressivamente 0, 2, 8 e 18 punti, sul parquet mediamente 11’55”. Tira il 50% da due ed il 71,4% da tre. In Liga, nel frattempo, 6 partite a 12’07” di impiego: 4/6 da due (66,7%) e 11/18 dall’arco (61,1%). In settimana, tra Granca e Fener, è 11/13 da tre…

Anomalie di una stagione anomala. L’Oly deve disputare ancora una sola gara, l’1 aprile con il Barça. Il Bayern tra l’1/4 e l’8/4 ne giocherà 4(!), dopo essere sceso in campo anche il 29/3 al Forum. Asterischi…

Quando sapremo cosa succede alle squadre di Eurocup in ottica qualificazione all’Eurolega? Monaco è ad un passo dai PO, quindi quanti posti restano? Che ne sarà delle russe per la prossima stagione? Comunicare alle 16 dei Playoff di EC per cosa giocheranno non sarebbe una cattiva cosa!

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Eurodevotion-Backdoor Podcast | Tanti verdetti, poi c'è Wembanyama...

Eurodevotion-Backdoor Podcast all’appuntamento con l’abituale conversazione del sabato dopo un dopo turno fondamentale in ottica Playoff. Poi c’è Victor Wembanyama… Sarà pure tempo di Playoff, ma la cosa più bella resta Wembanyama! Alba e Baskonia, verdetti opposti. Milano è forte, non chiamatela impresa. Il Barça primo con ampio merito. Ed […]
Eurodevotion-Backdoor

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: