Zalgiris-Oly: I greci passano a Kaunas guidati da Papanikolaou

0 0
Read Time:3 Minute, 23 Second

Zalgiris-Oly: Nel recupero della 19esima giornata di Turkish Airlines EuroLeague tra Zalgiris-Oly ad avere la meglio è la compagine greca. I biancorossi conquistano una preziosa vittoria per rimanere tra le prime quattro e lo fanno contro una delle squadre più in forma del momento come quella di Kaunas. Grazie a questo successo l’Olympiacos si porta ad una sola vittoria dall’Olimpia Milano.

73-84 termina l’incontro Zalgiris-Oly

Zalgiris-Oly

Zalgiris-Oly: Si decide tutto nell’ultimo quarto

Dopo tre periodi davvero sul filo del rasoio dove le due squadre si sono più volte alternate il vantaggio, rispondendosi canestro su canestro ad essere decisiva nell’esito finale della gara è proprio l’ultima frazione di gioco, dove i greci dimostrano di avere più energia rispetto a lituani. I Reds decidono di aumentare notevolmente il ritmo offensivo in attacco ed in difesa riescono ad essere molto più aggressivi. Con un parziale di 2-11 (61-69) l’Olympiacos va sul +8 e prova così il primo mini allungo. I padroni di casa, però non ci stanno e per ben tre volte tornano sul -5, ma gli ospiti non si fanno intimorire e volano via sulla doppia cifra di vantaggio (69-79), grazie ad un tiro da 3 punti messo a segno da Sasha Vezenkov che chiude così il match. Lo Zalgiris Kaunas subisce così la sua 21° sconfitta in Eurolega della stagione, mentre i Reds salgono a quota 17 successi e ritrovano il sorriso dopo la brutta prestazione di Berlino.

Zalgiris-Oly: L’esperienza di Kostas Papanikolaou

Quando si parla di campioni e soprattutto di veterani di questa manifestazione, non si può non fare il nome di Kostas Papanikolaou. Il giocatore non ha certo bisogno di grandi presentazioni perchè basta vedere il suo curriculum per capire quali sono le sue qualità. In una gara che poteva fare un bello scherzetto, lui fa valere tutta la sua esperienza e segna canestri importanti in momenti decisivi. Arrivava a questo match da prestazioni non di certo esaltanti in termini di punti, ma alla Zalgirio Arena è il top scorer dei suoi con 18 punti (3/4 da 2, 3/6 da 3, 3/3 dalla lunetta), 5 rimbalzi e 23 di valutazione in 33′. Coach Bartzokas capisce che il greco è in serata e decide di tenerlo quasi sempre in campo e la scelta si rivela azzeccata, perchè Papanikolaou disputa una gara davvero molto solida.

Zalgiris-Oly: Le parole dei coach

«Complimenti all’Olympiacos per la vittoria. Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile, ma abbiamo lottato e non per nulla dispiaciuto perchè mi aspettavo questo tipo di partita. Nel finale siamo stati un po’ sfortunati perchè abbiamo sbagliato alcuni tiri aperti in momenti decisivi, a differenza loro che li hanno segnati e questo ha fatto la differenza. Loro sono una buona squadra e ti puniscono. In alcuni momenti dobbiamo essere un po’ più intelligenti e spendere magari dei falli ad esempio. Ci abbiamo provato, ma l’Olympiacos è stata la squadra migliore». Queste le parole del coach dei lituani.

«Come sempre, una partita qui a Kaunas è un grande evento con i tifosi che sostengono la squadra di casa. Noi siamo una squadra che gioca sempre con motivazione e desiderio. Lo Zalgiris sta attraversando un buon momento e gioca davvero bene avendo anche recuperato Lauvergne nella rotazione. Si passano bene la palla ed hanno un allenatore come Jure che sta facendo un ottimo lavoro secondo me. Sapevamo che sarebbe stata una partita complicata per noi, perché in questo momento ogni partita è un must-win. Stiamo giocando contro squadre che non hanno possibilità per i playoff ma che hanno una buona squadra e allenatori. L’Eurolega è così. Se vogliamo avere un buon posto in classifica, dobbiamo giocare sotto pressione. Congratulazioni ai giocatori, è stata davvero una bella vittoria. Alla fine della partita, penso che siamo stati coerenti nel nostro gioco offensivo e difensivo. Abbiamo trovato un sacco di tiri aperti. Abbiamo giocato l’uno per l’altro in difesa e in attacco, controllando il gioco offensivo dello Zalgiris». Le dichiarazioni in sala stampa del coach greco

Foto: Twitter Olympiacos

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Toni Cappellari: Llull, gli italiani, la "divina" oggi ed il PalaDozza che è sempre il meglio

Toni Cappellari, nel suo Punto settimanale, tocca diversi argomenti. Dai campioni di oggi e di ieri come Llull, Hackett e Mabel Bocchi, agli italiani protagonisti, per finire con l’elogio del PalaDozza. Sergio Lull, straordinario campione, con le sue triple micidiali mette in difficoltà una grande Olimpia e salva un Real […]
Toni Cappellari

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: