Colpo Milano, espugnata Barcellona

Matteo Carniglia

Grande impresa degli uomini di Ettore Messina

4 0
Read Time:2 Minute, 23 Second

Colpo Milano nella trasferta contro la capolista Barcellona.

I biancorossi, fermi praticamente da un mese in Turkish Airlines Euroleague, si rilanciano dopo la sconfitta interna contro il Real Madrid.

Risultato di 73-75 che andiamo ad analizzare attraverso i canonici punti di Eurodevotion.

DIFESA & CHACHO PER IL VANTAGGIO ALL’INTERVALLO

Difesa e Chacho Rodriguez, praticamente un ossimoro per descrivere il primo tempo dell’Olimpia Milano. Gli italiani si presentano in campo con il solito quintetto degli ultimi tempi, ossia con tre lunghi, una struttura che funziona da un punto di vista offensivo quando è presente sul parquet anche il regista spagnolo. Gli ospiti chiudono in vantaggio di sei punti la prima parte di gara (34-28) grazie ad una grande dedizione dal punto di vista difensivo in cui va sottolineata la grande utilità del redivivo Jerian Grant. Il controllo del ritmo, le undici palle perse forzate e l’equilibrio sotto i tabelloni (dove Milano ha spesso sofferto) gli ingredienti per tenere a soltanto 28 punti in 20 minuti i “Blaugrana”. L’attacco continua a faticare, soprattutto in assenza dell’imprevedibilità di Rodriguez. La sfida contro i rivali storici ha esaltato il playmaker, ex Real Madrid, da un punto di vista realizzativo. 15 punti all’intervallo lungo per il “Chacho”.

RIENTRO SHOCK DAGLI SPOGLIATOI

19-4 per il Barcellona al rientro degli spogliatoi. Devon Hall realizza il primo canestro ad inizio ripresa ma da quel momento, nei sette minuti successivi, gli uomini di Messina trovano punti soltanto con due tiri liberi di Kyle Hines. I catalani, guidati dal solito Mirotic, trovano finalmente quel ritmo offensivo richiesto anche Jasikevicius nell’intervista all’intervallo. 73% al tiro in questa fase, sei assist e soltanto due palle perse, un rapporto assist/turnover in totale controtendenza con i primi venti minuti.

Colpo Milano
Credits: http://www.euroleague.net

MALCOM DELANEY

“Pazzesche giocate di Malcom”, le parole di Ettore Messina, subito dopo la sirena sono il miglior modo per introdurre la grande prestazione di Delaney. L’ex di turno, fermo esattamente dall’ultima partita giocata in Eurolega, confeziona una grandissima partita fatturando 15 punti in 21 minuti di gioco. Strepitoso il suo score dalla lunga distanza (4/5). Il suo canestro dall’angolo, con meno di sessanta secondi da giocare, ha definitivamente indirizzato la contesa. Una sfida, quella tra Milano e Barcellona, che esalta l’uomo di Baltimora che si rivelò decisivo, anche qualche anno fa, ma con l’altra casacca addosso in uno scontro diretto.

Una vittoria dal peso specifico notevolissimo in una serata in cui l’Armani Exchange ha perso sedici palloni, ben sei in più rispetto alla media che la collocano al primo posto nella speciale graduatoria. Chirurgico Devon Hall nel finale, da sottolineare la grande difesa, soprattutto nel quarto periodo da parte di Bentil e Melli. Il Barcellona perde la sua quarta gara in questa competizione, due sono state proprio con Milano. Un ulteriore elemento ad avvalorare la grande impresa.

Happy
Happy
100 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

BAYERN-ZALGIRIS: i tedeschi tornano alla vittoria ponendo fine ad una serie di tre sconfitte consecutive.

Il Bayern c’è e lo dimostra battendo i lituani all’Audi Dome senza concedere neanche un quarto. Il punteggio finale è di 74-65, e vale il ritorno alla vittoria degli uomini di Trinchieri dopo più di un mese di astinenza. IL RITORNO DEL BAYERN Era il 9 Dicembre e il Bayern […]
BAYERN

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: