Pana-Valencia (23°round): I Greens si impongono sui Taronja

0 0
Read Time:3 Minute, 49 Second

Pana-Valencia è la sfida che si è giocata nel tempio di OAKA valida per la 23esima giornata della Turkish Airlines EuroLeague.

Dopo un primo periodo all’insegna dell’equilibrio (22-20), la squadra greca ha decisamente alzato il ritmo del proprio attacco e della propria difesa, andando così all’intervallo lungo sul +14 (48-34). Nel secondo tempo, i greci senza troppi patemi gestiscono l’inerzia della gara, riuscendo nell’ultimo quarto a toccare le venti lunghezze di vantaggio. Il match si conclude sul punteggio di 91-72 in favore dei Greens.

Con questo successo il Pana conquista l’ottava vittoria in Eurolega, dopo la sconfitta subita a Madrid nel precedente turno. Invece, per i Taronja arriva la terza sconfitta in fila dopo quelle con ASVEL e Zalgiris.

Attraverso i 5 punti di Eurodevotion vi racconto Pana-Valencia

Pana-Valencia I Eurodevotion
Pana-Valencia -Nemanja Nedovic

Gli ex Olimpia Milano

Dopo i 21 segnati contro il Khimki Moscow e 18 realizzati al Real, Nemanja Nedovic contro il Valencia ne mette a referto 16. Nonostante un’altra serata non certo luccicante al tiro dalla lunga distanza (2/11), il serbo conferma di essere il diamante pregiato di questa squadra, trasmodandosi anche in uomo assist (7) con 14 di valutazione. Anche ieri sera ha dimostrato di aver ritrovato quella naturalezza nell’attaccare il ferro come solo i campioni sanno fare e se Nedo è in condizione per qualsiasi difensore diventa difficile da fermare.

Dei segnali positivi sono arrivati però anche da Aaron White. L’ex ala dello Zalgiris Kaunas e dell’AX Armani Exchange Milano fornisce una prova convincente in termini di atteggiamento. L’americano chiude con 12 punti (3/4 da 2 e 6/6 ai liberi) e 15 di valutazione.

Serata non certo da incorniciare per Shelvin Mack. Il numero 0 dei greci termina l’incontro con solo 4 punti realizzati (1/2 da 2, 0/3 da 3, 2/3 dalla lunetta), confermando le difficoltà emerse nella sua avventura milanese. Insomma, l’Eurolega sembra non essere il contesto giusto per Mack.

500

Pana-Valencia rimarrà una partita storica per il club greco. Infatti, quella di ieri sera è stata la 500esima gara di Eurolega. I greci sono la quinta squadra a raggiungere questo prestigioso traguardo con uno score di 301 w e 199 L. L’unica nota stonata di questo record è di non averlo potuto festeggiare insieme ai 20.000 di OAKA.

Pana-Valencia: lo starting five e la panchina

Nella vittoria ottenuta dai Greens ai danni dei Taronja c’è un dato molto evidente che ci fa capire l’esito finale del match. Su 91 punti realizzati dalla compagine greca non c’è tanta differenza tra quelli propiziati da coloro che sono partiti in quintetto (51) e coloro che sono subentrati dalla panchina (40).

Invece, in casa Valencia si può notare di come ci sia stato un apporto maggiore dalla famosa bench, rispetto allo starting five. Infatti, su 72 punti 45 sono quelli prodotti dalla panchina e solo 27 quelli segnati dai primi cinque scelti da coach Jaume Ponsarnau.

La crisi del Valencia

Non si placa il momento negativo per la squadra spagnola che è costretta a gettare le armi anche in quel di Atene. Su 23 partite disputate nella massima manifestazione europea si tratta del dodicesimo k.o stagionale, il settimo nelle ultime nove. Le uniche due vittorie sono arrivate contro Khimki e Stella Rossa. Alla fine della Regular Season, mancano ancora 11 partite ed in questo momento il Valencia si trova all’undicesimo posto ed è fuori dai playoff. Nulla è ancora deciso, ma il tempo passa ed il calendario dei Taronja si fa sempre più complesso (CSKA Mosca, Real Madrid e Zenit) le prossime tre avversarie. Non entrare a far parte delle prime otto sarebbe un fallimento per il Valencia e per coach Ponsarnau, visti anche gli arrivi di giocatori come Prepelic, Kalinic e Williams.

Pana-Valencia: Bojan Dubljevic e Derrick Williams

Non tutte le squadre hanno a disposizione due giocatori così fisici sotto le plance eppure nella sfida Pana-Valencia i due non riescono ad imporsi.

Il montenegrino chiude per la seconda volta consecutiva con solo 4 punti realizzati e sembra essere il lontano parente del giocatore devastante che abbiamo ammirato in questi anni.

Lo stesso vale per l’ex Fenerbahce, che dopo aver chiuso a quota 0 nel match di mercoledì, ieri ha realizzato solo 3 punti con una tripla segnata nel primo quarto, uscendo definitivamente dalla partita ad inizio della terza frazione con il quarto fallo commesso.

Il Valencia se vuole provare ad accedere ai playoff ha bisogno di loro, perchè sono in grado di essere molto pericolosi.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Stella Rossa-Asvel, round 23: i francesi vincono e convincono

Stella Rossa-Asvel, un’altra ottima prova dei francesi. La partita, valevole per il round 23 della Turkish Airlines Euroleague, ha dimostrato che la temibile truppa di coach Parker non è solo dinamismo e fisicità, espugnando così la Aleksandar Nikolic Hall. Partita molto bella da vedere e combattutta fino all’ultimo secondo, che […]
Stella Rossa-Asvel

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: