Un supplementare perfetto cancella l’ingenuità di Renfroe. Zenit corsaro a Kaunas

Un supplementare perfetto cancella l’ingenuità di Renfroe. Lo Zenit sbanca la Zalgirio Arena

Lo Zenit San Pietroburgo ottiene la seconda vittoria di questa sua Turkish Airlines Euroleague.

I russi hanno sgambettato, a domicilio e dopo un tempo supplementare, lo Zalgiris di Kaunas raggiungendolo in classifica.

Risultato finale di 82-70 che andiamo ad analizzare attraverso i consueti cinque punti di Eurodevotion.

124: il punteggio finale, maturato nei tempi regolamentari, è stato di 62-62. I 124 punti totali realizzati, dalle due squadre, pareggiano il record negativo di stagione della gara della seconda giornata tra Stella Rossa e Fenerbahce (68-56). Le due squadre, in fondo alla speciale classifica dei punti realizzati, hanno confermato le difficoltà offensive palesate nelle prime quattro gare.

RENFROE: l’esperto giocatore americano di 33 anni ha rischiato, con un inopinato fallo, a pochi secondi dal termine, di rovinare la serata per lo Zenit. Avanti di tre punti, con circa tre secondi ancora da giocare, Renfroe ha commesso un fallo su Lekavicius, mentre era in azione di tiro, più o meno a venti metri dal ferro. Lekavicius, con freddezza, ha segnato tutti e tre i tiri liberi portando la gara ai supplementari. Una ingenuità che sarebbe potuta costare carissimo.

PONITKA: l’errore di Renfroe è stato cancellato dalla splendida prestazione dell’Mvp di serata Mateusz Ponitka. 19 punti, di cui 9 nei tempi supplementari, 6/8 dal campo, 5/6 ai liberi e 7 rimbalzi. Il 26enne polacco si sta confermando uno dei giocatori più interessanti della competizione

SUPPLEMENTARI: lo Zenit San Pietroburgo continua ad essere implacabile ai tempi supplementari. I russi avevano ottenuto la prima vittoria, ad Atene, con un overtime letteralmente dominato. La stessa cosa è capitata questa sera. La somma dei punteggi dei due extra time è un incredibile 33-12. (13-4 e 20-8)

16-4: lo score dei punti in contropiede a favore dello Zenit San Pietroburgo. Un divario di 12 punti, curiosamente simile a quello avuto alla sirena. La difficoltà di segnare punti facili è ormai una costante di questa stagione per il team di Jasikevicius.

Next Post

"The Mike James Show" non basta, il CSKA cade in casa contro l'Olympiacos

Si interrompe a quattro lo score di vittorie in fila da parte dei campioni d’Europa, che nella quinta giornata della Turkish Airlines EuroLeague inciampano in casa contro l’Olympiacos. Per i greci, invece, arriva la seconda vittoria in questa manifestazione dopo due sconfitte consecutive subite contro Zenit e Baskonia.  Dopo aver […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: