La Vanoli Cremona non si arrende ed impatta nella serie trascinata da Saunders

A distanza di sole 48 ore da gara 1, la Vanoli Cremona risponde presente e conquista il successo nel secondo atto, pareggiando così nella serie sul punteggio di 1-1.

Rispetto alla gara di due giorni fa, quella di ieri sera è stata una sfida totalmente diversa in cui nessuna delle due squadre è riuscita mai ad allungare in modo concreto e a fare la differenza sono stati i dettagli.

78-74 il punteggio finale dell’incontro che andiamo ad analizzare attraverso 5 punti

Il momento decisivo 

Dopo tre quarti di grande equilibrio, a fare la differenza è stato l’ultimo periodo vinto dai padroni di casa con un break di 18-12. La chiave della vittoria è stata la durezza mentale mostrata da Cremona nella quarta frazione. Da evidenziare l’aspetto difensivo, perché subire solo 12 punti da una squadra come l’Umana Reyer Venezia non è cosa da tutti, visto che coach Walter De Raffaele dispone di giocatori con tanti punti nelle mani.

Wesley Saunders

E’ lui il grande protagonista in casa Vanoli. Per la guardia americana 18 punti, 6 assist, 5 rimbalzi e 22 di valutazione in 36′. Il classe 93‘ è stato decisivo con 7 punti segnati nell’ultimo quarto, quando la palla cominciava a diventare pesante. E’ lui con il (2/2) dalla lunetta a sancire la fine della gara e a regalare quindi la prima vittoria in una semifinale playoff nella storia della Vanoli Cremona. Una serata che difficilmente verrà dimenticata dal popolo cremonese…

Mangok Mathiang vs Mitchell Watt 

Tra i tanti aspetti su cui ci può soffermare non si può non farlo sulla sfida sotto canestro tra Mathiang e Watt. Per il pivot dei lombardi una buona prova con 13 punti (5/10 da 2 e 3/4 TL), 9 rimbalzi e 17 di valutazione in 15′. Nonostante la sconfitta da evidenziare un’altra volta la prestazione del lungo dei veneziani, autore di 17 punti (7/12 da 2 e 3/8 dalla lunetta), 5 rimbalzi e 11 di valutazione in 26′. 

I tiri liberi 

Ad essere decisiva nell’esito finale della partita è le netta differenza di tiri liberi realizzati. Infatti, gli uomini di coach Meo Sacchetti hanno chiuso con il 95% (19/20), mentre Venezia non ha brillato sotto questa voce 46.2% (6/13).

In partite come questa, in cui le piccole cose fanno la differenza non si possono sbagliare così tanti tiri a cronometro fermo perché poi li paghi a caro prezzo.

Meo Sacchetti  vs Walter De Raffaele 

Nel post partita un soddisfatto Meo Sacchetti commenta così il successo: «Rispetto a gara 1, abbiamo messo in campo qualcosa di più. Se non si mette qualcosa in più contro Venezia, e loro non mettono qualcosa in meno, noi non possiamo vincere. Vorrei evidenziare la partita di Gazzotti. In stagione l’ho utilizzato poco perché sono abituato a giocare non con tanti giocatori, ma ha sempre dimostrato un buon atteggiamento è questa sera è stato importante. Da sottolineare anche l’ottima percentuale registrata ai tiri liberi. Andare a Venezia sull’1-1 ci permette di andare a giocare con un più fiducia».

Non fa drammi coach Walter De Raffaele che analizza la sconfitta così: «Credo che abbiamo disputato una buona partita, anche attenta rispetto alla reazione di Cremona, che ha iniziato la partita con grande energia. Loro sono stati bravi nel mettere a segno canestri nei momenti decisivi della gara. Dobbiamo fare più attenzione su tutti i secondi possessi perché abbiamo concesso troppo rimbalzi e palle vaganti. Ma soprattutto evitare di mettere in ritmo giocatori come Crawford, Diener e Mathiang, che possono accendersi da un momento all’altro.  Ad ogni modo, il bilancio di questa trasferta é positivo: ribaltato il fattore campo».

Ora la serie si sposta a Venezia per gara 3 e gara 4. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La serie ora si sposta a Venezia per gara 3 e gara 4 in un Taliercio sold out.

Next Post

Il ciclone Ekpe Udoh si abbatterà sul mercato di Eurolega?

Dimitris Itoudis, Derrick Williams ed il silenzio assordante dell’Olimpia Milano: il “recap” della settimana di Turkish Airlines Euroleague.   Il mercato si imposta  gennaio e si chiude in queste settimane, con l’appendice del post “free agency” NBA (inizio luglio) dopodiché restano solo i dettagli e qualche colpo straordinariamente illuminato, nonché […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: