Annunci
Il Punto di Toni Cappellari

Il Punto di Toni Cappellari – Da Hackett che trionfa al mercato allenatori

– Nella “Gazzetta del calcio” di Cairo mediamente dalle 38 alle 40 pagine sul pallone. La pallacanestro sempre più spesso in “tuttenotizie”. Con Cannavò non succedeva.

– Daniel Hackett alza il trofeo più importante d’Europa. Straordinaria prova che gli permette di vincere l’Eurolega come fece Gigi Datome due anni fa.

– Inizia il mercato degli allenatori: Esposito a Brescia e Ramagli a Udine.

– Lamonica miglior arbitro a Vitoria nelle Final Four di Euroleague. E’ stato  l’unico ad arbitrare due partite. In Italia non lo facciamo arbitrare perchè troppo vecchio…

– All’Olimpia perdere la prima partita in una serie play-off  a volte ha portato bene. Da Venezia con Repesa a Brescia con Pianigiani, poi fu scudetto. Quelle erano semifinali.

– In gara 1 l’Olimpia subisce le tre montagne avellinesi (Udanoh, Young e N’Diaye) che sbancano a rimbalzo. In gara 2 più tagliafuori e non c’è partita.

– Sotto gli occhi del Presidente e Sindaco Luigi Brugnaro, la Reyer va 2-0 e si avvicina alla semifinale. Trento senza sostanza con i veterani che non giocano. Vedi Craft incosistente, Gomes e Hogues che subiscono,  Pascolo e Mian senza idee (malissimo).

– Le triple di Ruzzier, malefico ex, ed uno straripante Crawford, sempre più giustamente MVP,  fanno si che Cremona veda le semifinali.

– Pozzecco continua a vincere e si propone come coach dell’anno. Ha rimesso in sesto una squadra che si era addormentata.

– E’ morto l’avvocato Dino Melia, per 33 anni Presidente della Dinamo Sassari . Fu lui che inventò la squadra e  la portò in A2:  poi con un altra proprietà vinse lo scudetto.

Toni Cappellari

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: